POUT B G3 – Teramo è ancora viva, Civitanova spreca il primo match point

0

La Rennova Teramo si ritrova con le spalle al muto e sfodera una prestazione eccellente, soprattutto in termini di atteggiamento, distruggendo una Virtus Civitanova in partita solo nel primo periodo. La serie ora è sul 2-1 in favore dei marchigiani, con gara 4 in programma ancora a Teramo domenica.
Rispetto alle prime due gare Teramo lascia fuori Daniele D’Andrea e schiera in quintetto Esposito, nelle fila di Civitanova rientra Vallasciani e a fargli spazio per questioni di turnover è Matteo Fabi.
Partono forte gli ospiti che, approfittando della prematura uscita dal campo di Tiberti autore di due falli nei primi tre minuti, provano subito a dettare il ritmo e limitano l’attacco di Teramo che fatica ad attaccare la zona di coach Foglietti. Dopo 6 minuti di gioco il canestro di Rossi fissa il punteggio sul 5-10, costringendo coach Salvemini al time-out. In uscita dal minuto di sospensione Cucco segna la tripla del 8-10 e sull’altro lato del campo Serroni si vede fischiare un antisportivo che regala quattro liberi a Lusvarghi. Il centro della Rossella fa 3/4, nell’azione immediatamente successiva Rocchi colpisce dall’arco e gli ospiti tentano di scavare subito il solco, il tabellone recita 8-15 a due minuti dal primo mini riposo. I padroni di casa non ci stanno e trovano una pronta reazione che passa dalle triple degli esterni e da una zone-press molto efficace. A cavallo tra il termine del primo periodo e l’inizio del secondo Teramo piazza un 15-0 di parziale che porta gli aprutini sul 25-18. Stavolta a fermare il cronometro è la panchina ospite, ma senza ottenere i risultati desiderati. Al rientro sul parquet infatti di scatena la furia di Di Bonaventura, che nel giro di tre minuti mette a referto 8 punti e una clamorosa stoppata su Vallasciani che permettono a Teramo di volare fino al +18, 37-19, quando mancano poco meno di tre minuti al riposo lungo. Il primo tempo si conclude sul 39-23, con un fallo tecnico fischiato alla panchina ospite oltre la sirena, che permette a Teramo di aprire la seconda metà di gara con il libero di Rossi che vale il 40-23.
La Virtus Civitanova tenta di riaprire la gara nel terzo periodo ma non riesce a rientrare oltre il -12. La partita si accende e subentra molto nervosismo, Teramo ne approfitta e trova un 9-0 di parziale firmato Cucco-Rossi-Serroni che vale il 55-32 al 28′. Nel quarto periodo Teramo perde immmediatamente Guilavogui ed Esposito per cinque falli, ma Tiberti fa la voce grossa nel pitturato sia nella metà campo offensiva che in quella difensiva, e con due giochi da tre punti nell’arco di due minuti chiude definitivamente il match. Gli ultimi cinque minuti sono puro garbage time, alla sirena finale il tabellone recita 78-51.
Teramo vince con merito e si regala la speranza di centrare la salvezza nel primo turno di questi play-out.


Rennova Teramo a Spicchi 2K20 – Rossella Virtus Civitanova Marche 78-51 (17-15, 22-8, 16-16, 23-12)
Rennova Teramo a Spicchi 2K20
: Giorgio Di bonaventura 18 (6/11, 2/4), Marco Cucco 15 (0/1, 5/8), Gianmarco Rossi 14 (1/4, 3/10), Edoardo Tiberti 12 (5/8, 0/1), Antonio Serroni 9 (2/3, 1/4), Alessandro Esposito 4 (2/5, 0/2), Michel Guilavogui 4 (1/2, 0/0), Tommaso Molteni 2 (1/1, 0/0), Francesco Faragalli serroni 0 (0/2, 0/2), Cristiano Faragalli serroni 0 (0/0, 0/0), William luca Wiltshire 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 12 – Rimbalzi: 36 7 + 29 (Edoardo Tiberti 10) – Assist: 11 (Marco Cucco, Gianmarco Rossi 4)
Rossella Virtus Civitanova Marche: Marco Lusvarghi 12 (4/5, 0/0), Simone Rocchi 10 (1/1, 2/11), Lorenzo Andreani 9 (1/1, 2/10), Tommaso Milani 8 (1/5, 2/8), Riccardo Casagrande 4 (1/3, 0/3), Marco Vallasciani 4 (0/2, 0/1), Francesco Amoroso 3 (1/1, 0/3), Matteo Felicioni 1 (0/1, 0/4), Tommaso Cognigni 0 (0/1, 0/0), Harold Primitivo 0 (0/0, 0/0), Pietro Ciarapica 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 27 – Rimbalzi: 34 9 + 25 (Marco Lusvarghi 10) – Assist: 7 (Lorenzo Andreani 4)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here