RECAP SERIE B/D: La 19° giornata

0

Tra la corsa ad inseguire la capolista Agropoli, quella che ha quasi già definito le “magnifiche otto” che andranno ai playoff, mentre in coda Francavilla è sempre ultima e le altre sostanzialmente non si muovono, è andata in archivio la diciannovesima giornata del Girone D della Serie B.

MARTINA-AGROPOLI 88-84: Martina continua nel suo “fantastic moment” regolando la capolista Agropoli che è partita decisamente ad handicap. Nonostante la rincorsa la rimonta non si è concretizzata e così per i cilentani è arrivata la seconda sconfitta in campionato. Per Martina Schiano 23 punti e 6 rimbalzi, Di Marco 20, 4 rimbalzi e 3 assist, Bruno 18 e 7 rimbalzi. Per Agropoli Marulli 19 punti, 3 rimbalzi e 3 assist, Serino 15, Molinaro e Iurato 12.

VASTO-PALERMO 61-82: Palermo passa sul parquet del Vasto con una prestazione maiuscola prendendo il comando delle operazioni sin dalle prime battute. I padroni di casa reggono soltanto per i primi 20’ poi alzano bandiera bianca. Per Palermo Cozzoli 21 punti, Merletto 14 e 10 asssit, Antonelli 10, 9 rimbalzi e 6 assist. Per Vasto Lagioia 18 punti, 5 assist e 3 rimbalzi, Di Tizio, Durini e Mirone 9 punti.

PESCARA-ISERNIA 72-57: Dura circa 5’ il derby abruzzo-molisano dopodiché il più quotato Pescara pur senza Stefano Rajola prende il largo e non si volta più indietro. Inerme Isernia che subisce senza batter ciglio. Per Pescara Timperi 14 punti e 6 rimbalzi, Di Donato 11 e 7 rimbalzi, Polonara 8, 5 rimbalzi, 5 recuperi e 3 assist. Per Isernia Bastone 28 punti e 9 rimbalzi, Delvecchio 16, 9 rimbalzi e 5 recuperi.

MOLA-BISCEGLIE 65-72: Esce vittorioso dalla battaglia di Mola il Bisceglie che scatta per primo dai blocchi di partenza prendendo il largo già nel primo quarto. Pian piano i locali accorciano le distanze ed infiammano la gara che si decide praticamente nel rush finale. Per Bisceglie Corral 16 punti e 9 rimbalzi, Drigo 14 e 4 rimbalzi, Gambarota 12 e 5 rimbalzi. Per Mola Leo 20 punti e 6 rimbalzi, Teofilo 13, 9 rimbalzi, 6 stoppate e 3 assist, Chiriatti 13, 8 rimbalzi e 2 assist.

CATANZARO-FRANCAVILLA 81-64: C’è davvero poco da fare per il fanalino di coda Francavilla che esce malconcio anche dall’impegno in quel di Catanzaro dove comunque va vicino a subire uno scarto di quasi venti punti. Partita in equilibrio solo nei primi 10’ anche se l’inerzia della partita è stata sempre nelle mani dei padroni di casa che meritatamente occupano la quinta posizione. Per Catanzaro Battaglia 24 punti e 5 rimbalzi, Fall 14, 14 rimbalzi e 3 recuperi, Sereni 9, 6 rimbalzi e 3 assist. Per Francavilla Gorreri 27 punti e 4 rimbalzi, Izzo 17 e 6 rimbalzi.

MADDALONI-MONTERONI 85-78: Maddaloni che saluta Biagio Sergio disputa un primo tempo al limite della perfezione oscurando il Monteroni che si presentava con due punti in più in classifica. Nella ripresa i locali abbassano ritmo ed intensità e questo permette agli ospiti di ricucire anche se non riescono mai ad impensierire seriamente gli avversari. Per Maddaloni Chiavazzo 18 punti e 6 rimbalzi, Sergio 14, 12 rimbalzi e 4 assist, Rusciano 10 e 11 rimbalzi. Per Monteroni Mocavero 24 punti e 9 rimbalzi, Leggio 14 e 7 rimbalzi, Ingrosso 11 e 6 assist.

VENAFRO-TARANTO 67-61: Unico sussulto nella zona calda della classifica è del Venafro che regola tra le mura amiche Taranto. E dire che gli ospiti erano partiti a spron battuto prima di calare alla distanza subendo il break decisivo nel terzo periodo. Per Venafro Petrazzuoli 18 punti, 8 rimbalzi e 4 assist, Lovatti 14, 5 rimbalzi e 3 assist, Canavesi 10, 2 rimbalzi e 2 assist. Per Taranto Sirakov 21 punti, 2 rimbalzi e 2 assist, Tabbi 11 e 10 rimbalzi, De Paoli 9, 16 rimbalzi e 3 stoppate.

CLASSIFICA: Agropoli 34 punti, Bisceglie, Palermo e Pescara 28 punti, Catanzaro 24 punti, Maddaloni e Monteroni 22 punti, Martina Franca 20 punti, Mola di Bari 16 punti, Taranto, Vasto e Venafro 12 punti, Isernia 6 punti, Francavilla 2 punti.