RECAP SERIE B/D: L’ottava giornata

di Giovanni Bocciero, @giobocciero

Ottavo turno del girone D del campionato di Serie B che va in archivio tra pronostici più o meno rispettati. Ma andiamo nel dettaglio.

AGROPOLI-ISERNIA 106-82: La capolista Agropoli batte Isernia, che ha provato a resistere con grinta e caparbietà finendo addirittura avanti nel punteggio all’intervallo prima di essere costretta ad alzare bandiera bianca. Come spesso succede ai cilentani, una volta innestato il turno scappano senza più voltarsi indietro. Per Agropoli ottimi Serino (23 punti e 12 rimbalzi), Birindelli (23 punti, 8 assist e 7 rimbalzi) e Marulli (18 punti e 5 rimbalzi). Per Isernia invece Preite (15 punti), Bastone (14 punti), Ricci e Delvecchio (13 punti).

BISCEGLIE-CATANZARO 82-63: Continua la propria corsa anche il Bisceglie, che dopo 10′ di equilibrio risolve la pratica Catanzaro imprimendo alla partita una grande intensità difensiva. Anche in questa circostanza, piazzato il break frutto dei recuperi, gli ospiti non sono riusciti più ad infastidire gli avversari. Per Bisceglie bene Stella (17 punti, 9 assist e 6 recuperi), Cena (15 punti) e Scarponi (13 punti). Per Catanzaro invece Fall (20 punti e 6 rimbalzi), Sereni (13 punti e 5 rimbalzi) e Scuderi (10 punti, 5 assist e 3 recuperi).

FRANCAVILLA-PALERMO 55-90: Come da pronostico, il Palermo passeggia nella sua trasferta in quel di Francavilla ritornando a casa con i due punti in tasca. Partita che sin dall’inizio si incanala sui binari congeniali ai siciliani e partita in ghiaccio sin dalla fine del primo tempo. Per Palermo sugli scudi Cozzoli (26 punti), Gottini (20 punti) e Merletto (10 punti). Per Francavilla invece Salafia (18 punti e 7 rimbalzi) e Prete (15 punti).

MOLA-MADDALONI 83-84: Il risultato a sorpresa di giornata lo piazza il Maddaloni che espugna il parquet di Mola di Bari. Dopo grande equilibrio, i locali provano nel secondo tempo a mettere a segno il parziale decisivo, e a 2′ dalla sirena sono anche sul +9. Gli ospiti non mollano, ci credono sino e a 0.9 dalla fine realizzano il 2/2 che vale la vittoria esterna. Per Maddaloni ottimi Desiato (24 punti e 6 assist), Chiavazzo (16 punti, 6 rimbalzi e 5 assist) e Rusciano (16 punti e 3 rimbalzi). Per Mola invece Leo (26 punti e 6 rimbalzi), Salamina (22 punti e 9 assist) e Chiriatti (13 punti e 4 rimbalzi).

MONTERONI-VASTO 75-60: Continua la scalata del Monteroni che regola tra le mura amiche il Vasto. Inizio a spron battuto degli ospiti, che provano a prendere le redini dell’incontro. I padroni di casa non si fanno intimidire a sino al 30′ non c’è un vincitore dichiarato. Nell’ultimo periodo i salentini regalano spettacolo mentre gli abruzzesi restano a guardare. Per Monteroni bene Potì (21 punti e 6 rimbalzi), Ingrosso (15 punti, 5 rimbalzi e 4 assist) e Mocavero (13 punti e 6 rimbalzi). Per Vasto invece Martelli (16 punti), Lagioia (14 punti) e Durini (10 punti e 4 rimbalzi).

VENAFRO-PESCARA 75-67: Esce sconfitta la quarta forza del campionato Pescara, che scivola sul campo ostico di Venafro. Locali che prendono un minimo margine di vantaggio nella seconda fase, ben amministrato nel secondo tempo. Per Venafro Corrall 23 punti e 13 rimbalzi, e Ferraro 19 punti e 10 rimbalzi. Per Pescara Rajola 14 punti, 6 rimbalzi e 3 assist, e Di Donato 12 punti e 8 rimbalzi.

TARANTO-MARTINA 65-56: Infuocato derby, cestisticamente parlando, tra Taranto e Martina. A spuntarla, dopo un emozionante testa a testa durato praticamente dall’inizio alla fine del match, sono i padroni di casa tarantini che nonostante qualche assenza importante hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo. Per Taranto sugli scudi Salerno (18 punti), Sirakov (18 punti e 6 rimbalzi), Giancarli (14 punti e 7 rimbalzi) e De Paoli (12 punti, 23 rimbalzi e 3 stoppate). Per Martina invece Schiano (17 punti e 11 rimbalzi) e Bruno (12 punti e 7 rimbalzi).

CLASSIFICA: Agropoli e Bisceglie 16 punti; Palermo 14 punti; Monteroni e Pescara 10 punti; Catanzaro, Taranto e Maddaloni 8 punti; Martina e Mola 6 punti; Venafro e Vasto 4 punti; Francavilla 2 punti; Isernia 0 punti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy