Scauri. La Fortitudo si presenta

Scauri. La Fortitudo si presenta

Dopo il rinvio dello scorso 21 giugno, causato da un lutto improvviso che ha colpito tutta la comunità scaurese, è finalmente giunto il momento tanto atteso

di Cesare Crova

Il giorno è finalmente arrivato! Oggi, alle ore 20,30 presso la storica “Arena Mallozzi” si alzerà ufficialmente il sipario sulla Fortitudo Scauri. Sarà una presentazione sobria, un momento molto atteso dai tanti tifosi scauresi che, dopo la cessione del titolo di Serie B da parte del Basket Scauri al Catanzaro, pensavano che la pallacanestro che conta nella cittadina tirrenica fosse terminata.

Invece, la tenacia e la forte voglia di dare continuità a un fenomeno nato nel lontano 1949 con la Polisportiva Libertas Scauri, nell’allora Arena “Il Pinguino” su un campo in terra battuta, passato poi per lo Sporting Scauri agli inizi degli anni Sessanta, a cui ha fatto seguito il Basket Scauri dal 1973, ha permesso in un breve lasso di tempo di creare questa nuova realtà e da qui ripartire con un progetto di rilancio. Del gruppo fanno parte ex giocatori di Scauri, professionisti, imprenditori e docenti universitari, che hanno come comune denominatore la passione per questa disciplina e hanno deciso di investire la loro immagine in un progetto e medio lungo termine che permetta a Scauri e di tornare a rivestire un ruolo importante nell’ambito della pallacanestro Nazionale.

Il lavoro svolto da questo gruppo di amici ha già sortito i primi effetti, inizialmente insperati, per quanto auspicati. Sono state gettate le basi per il settore minibasket e il settore giovanile, di cui la Fortitudo Scauri sarà per i prossimi anni il punto di riferimento, da cui trarre i punti di forza del progetto per la prima squadra, sulla quale ancora si sta lavorano in attesa che la Federazione dia una risposta circa il campionato al quale la squadra sarà ammessa a partecipare.
Ma altre interessanti novità saranno annunciate nel corso della presentazione, alla quale hanno già inviato messaggi di auguri giocatori dal glorioso passato: l’ex Capitano, Giovanni Falco, Tonino Di Lella, Marcelo Damiao, Santiago Boffelli, allenatori, come Mimmo Biello, o giornalisti, come Guido Barendson, nipote del famoso e mai dimenticato Maurizio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy