Serie B – Academy Cup, Jesi batte la PSA al termine di una finale bella ed intensa

PSA Geko Sant’Antimo 74 Aurora Jesi 80

di La Redazione

E’ una finale “vera” quella che decide la 1^ edizione dell’Academy Cup, torneo triangolare organizzato dalla PSA: a vincerla, al termine di 40’ di battaglia tutt’altro che amichevole, è l’Aurora Jesi, che si impone con il risultato di 80-74. Alla Geko, ancora priva di Milojevic e con Dri espulso al 19’, restano la buona reazione del 3’ quarto e le prestazioni solide di Vangelov (22) e Carnovali (23).

Avvio scoppiettante che vede protagonisti Dri sul fronte santantimese e Quarisa su quello jesino (12-11 al 5’), poi la gara rallenta e la Geko chiude a +5 (22-17) grazie ai guizzi di Milosevic e ad una tripla di Sergio sull’ultimo assalto.
L’inizio del 2’ parziale è contraddistinto da diversi errori su entrambi i fronti d’attacco: Milosevic e Vangelov piazzano un 4-0 per il 26-17 del 14’, diventa +12 un minuto dopo con una tripla di Sergio ma da qui la Geko va in rottura prolungata e Magrini e lo scatenato Quarisa riportano l’Aurora a -1 al 18’ (29-28). Un minuto dopo c’è il sorpasso marchigiano con Giacchè (32-34), Dri firma il controsorpasso locale pochi secondi dopo ma viene espulso per proteste e lascia anzitempo la partita. Jesi può così impattare dalla lunetta a quota 35 e poi gestire l’ultimo possesso concluso con un gran bel canestro di Cocco (35-37).
Quando si riparte Rizzitiello firma subito un 5-0 che vale il 35-42 e che costringe coach Patrizio al time out. Al ritorno in campo Carnovali infila 2 triple in successione che riportano sotto la Geko, ma l’Aurora non rallenta, trova canestri importanti con Giampieri, Giacchè e Ferraro e al 27’ è a +10 (44-54), un passivo che però i campani riescono a ridimensionare con un 12-4 firmato Vangelov-Carnovali negli ultim 3 minuti (56-58).
La parità a 58 è ristabilita sul primo attacco del quarto periodo dal gigante bulgaro ed è sempre lui al 33’ a riportare avanti, anche se per pochi secondi, la PSA. Si resta in equilibrio (64-64 al 36’) e la partita è ancora tutta da giocare a 21” dalla sirena, con Jesi avanti di 2 (74-76). Qui Giampieri è glaciale dalla lunetta (2/2), Trapani sbaglia sul ribaltamento ed è ancora a Giampieri a chiuderla (74-80).

“Sono davvero contentissimo – commenta Enzo Patrizio, allenatore della PSA – da questi tre giorni, incastonati in un periodo di carico importanti, traggo segnali estremamente confortanti su ciò che stiamo facendo e che vogliamo fare, e l’ho detto anche ai ragazzi. Questo torneo ha rappresentato una bella opportunità per tutti”.

“Ho voluto fortemente essere qui a Sant’Antimo per questo torneo – dice il coach jesino Ghizzinardi – una bella occasione per giocare e per stare insieme, un ritorno alla normalità che ci serviva. Al netto di qualche acciacco inevitabile visto che eravamo tutti fermi da mesi, direi che si è giocato con intensità, sono state partite vere e dunque l’esperienza è stata sicuramente importante”

PSA Geko Sant’Antimo 74 Aurora Jesi 80
(22-17, 35-37; 56-58)
Sant’Antimo: Trapani, Milosevic 8, Dri 11, Sergio 8, Vangelov 22; Cantone 1, Ratkovic, Carnovali 23, De Meo 1, Di Marca ne, Milojevic ne, D’Aiello ne, Quaranta ne. All.: Patrizio.
Jesi: Ferraro 12, Valentini 2, Quarisa 20, Montonelli G., Giacchè 8, Rizzitiello 8, Konteh , Montonelli S. , Cocco 5, Ginesi ne, Giampieri 9, Magrini 16 . All.: Ghizzinardi.
Arbitri: Belprato e Bombace

Ufficio Comunicazione Partenope Sant’Antimo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy