Serie B – Al PalaPoli Cassino perde al fotofinish: vince Ruvo

Serie B – Al PalaPoli Cassino perde al fotofinish: vince Ruvo

Arriva la sesta sconfitta su sette gare di campionato disputate per la BPC.

di La Redazione

Arriva la sesta sconfitta su sette gare di campionato disputate per la BPC Virtus Cassino, che nella sfida valevole per la 7° giornata di regular season della Serie B Girone D 2019/20, cede questa volta sul campo di Molfetta alla TecnoSwitch Ruvo di Puglia.
Un’altra gara persa per le ‘V’ cassinati, che incamerano l’ennesimo K.O. consecutivo, non riuscendo a conquistare sul difficile parquet pugliese, una vittoria per risollevare il morale degli uomini di coach Vettese, protagonisti in questi mesi di un inizio di stagione a dir poco preoccupante.
Passando alla cronaca, inizia bene Cassino, che grazie alle buone prestazioni ad inizio gara di Cecchetti e Lasagni, chiude in vantaggio al primo mini-intervallo sul 21-20.
Nella seconda frazione, la squadra di coach Vettese, tenta con Liburdi e Rovere la fuga, ma sul 38-29 per i viaggianti, dopo il time-out chiamato dalla squadra di casa, la Virtus perde ritmo, fiducia e lunghezze di vantaggio, con Ruvo che piazza un contro-parziale mortifero di 14-4, che permette agli uomini in maglia bianca di andare all’intervallo lungo sul risultato di 43-42.
Si rientra in campo, e le squadre si rispondono colpo su colpo, canestro su canestro, con Cassino che trova nel quintetto piccolo la sua arma inaspettata. Ruvo, però, mantiene ed implementa il vantaggio grazie a Bonfiglio e Ochoa, e chiude il 3° quarto sul punteggio di 66-61.
Nel 4° quarto Magini prova a mettersi le squadre sulle spalle, conducendo i suoi sul +5 a poco meno di 2 minuti dalla fine. Ochoa e Laquintana, con delle giocate da grandi campioni, per sfortuna dei cassinati, segnano dei canestri che purtroppo tagliano le gambe ai rossoblù, che con alcune palle perse sanguinose e con i tiri sbagliati della vittoria, sul -2, prima di Rovere, poi di Fioravanti, cedono il passo alla squadra di casa al termine dei 40’ di match. Sul tiro sbagliato del 10 cassinate Fioravanti, viene fischiato, dunque, alla stessa ala piccola cassinate, un fallo antisportivo che chiude di fatto la partita. 2/2 dalla lunetta di Laquintana, che sigilla il punteggio sull’84-80 per Ruvo.
Ancora due punti gettati al vento per Cassino, che adesso dovrà fare in modo di vincere sul campo di Formia nel prossimo appuntamento stagionale, per non perdere il treno delle posizioni play-off.

Tecno Switch Ruvo di Puglia – BPC Virtus Cassino 84-80 (20-21, 23-21, 23-19, 18-19)

Tecno Switch Ruvo di Puglia: Giovanni Laquintana 25 (2/7, 4/8), Ignacio Ochoa 20 (6/8, 1/2), Simone Bonfiglio 11 (4/8, 1/5), Matteo De leone 10 (3/4, 1/1), Alberto Di salvia 9 (2/4, 1/2), Niccolo Bertocco 5 (1/4, 0/5), Matteo Bini 4 (1/3, 0/0), Sava Razic 0 (0/0, 0/1), Giacomo Barnaba 0 (0/0, 0/0), Alessandro Eremita 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 22 / 26 – Rimbalzi: 29 8 + 21 (Ignacio Ochoa 8) – Assist: 13 (Giovanni Laquintana 5)
All. Patella
BPC Virtus Cassino: Matteo Fioravanti 17 (4/9, 2/3), Riccardo Rovere 12 (4/6, 1/3), Alessandro Cecchetti 12 (6/12, 0/0), Michele Magini 11 (2/4, 2/4), Simone Lasagni 11 (1/3, 3/5), Mauro Liburdi 9 (3/6, 1/1), Riccardo Callara 8 (1/3, 2/4), Alberto Puccioni 0 (0/1, 0/1), Filippo Lauria 0 (0/1, 0/0), Simone Manzo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 5 / 11 – Rimbalzi: 36 10 + 26 (Michele Magini 8) – Assist: 5 (Simone Lasagni 2)
All. Vettese

FONTE: Uff. Stampa Virtus Cassino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy