Serie B – Anche Livorno passa al Pala Piccolo. Caserta a un passo dal baratro

0

La Paperdi Caserta esce sconfitta dalla proibitiva sfida contro Livorno. I toscani, dopo una partenza non perfetta, fanno valere la propria superiorità su una Juve a cui a questo punto manca solo l’aritmetica certezza della retrocessione.

LA CRONACA – L’avvio di partita è tutto di marca bianconera: infatti, la Paperdi, con le spalle al muro, prova fin dall’inizio a mettere in campo quella determinazione troppo spesso mancata quest’anno. La tripla di Cavallero porta Caserta avanti per 14-4 e costringe la panchina livornese all’immediato timeout. Al rientro in campo la furia bianconera sembra leggermente placarsi ma il margine di scarto tra le due squadre in campo continua a oscillare sempre intorno alle dieci lunghezze. Nel finale di quarto la Juve con Vitale trova il +12 (24-12) ma un mini exploit di Tozzi fissa il punteggio al primo mini intervallo sul 24-17 in favore dei padroni di casa.

A inizio secondo quarto la partita scende di ritmo e gli ospiti ne approfittano per fare valere la loro esperienza e il loro tasso tecnico. Livorno non impiega molto a ricucire parte dello scarto che la separa da Caserta e così coach Dell’Imperio decide per un timeout sul 29-24 in suo favore. La seconda metà di secondo quarto è molto poco allettante sotto il profilo dello spettacolo poiché a farla da padrone sono nervosismo e agonismo. In questo contesto Caserta difende con le unghie e con i denti il vantaggio acquisito nonostante il bonus precocemente raggiunto e i tentativi di Livorno di riagganciare gli avversari nel punteggio prima dell’intervallo. Alla fine del secondo quarto di gioco la Paperdi Caserta conduce per 42-39.

Fin dalle prime battute del terzo quarto appaiono evidenti le intenzioni di Livorno per il secondo tempo: infatti, nonostante due “eroiche” triple di capitan Sergio, gli ospiti non fanno troppa fatica a trovare il vantaggio dopo due canestri dall’arco di Fratto che valgono il 50-49 in favore dei toscani. Gli ospiti prolungano il loro parziale fino a portarsi sul 57-49 in loro favore ma nel finale di quarto il Pala Piccolo accende la miccia della Paperdi che con Paci e Cavallero prova a non fare scappare via gli avversari. All’ultimo mini intervallo dei tempi regolamentari il punteggio è di 63-60 in favore di Livorno.Come successo nel quarto precedente, anche in questo quarto periodo Livorno parte molto forte bombardando dall’arco gli avversari e trovando con relativa facilità il +14 sul 76-62. A questo punto Caserta non sembra avere la forza fisica ma soprattutto mentale di provare la clamorosa rimonta. Gli ultimi minuti di partita sono puro garbage time. Alla fine vince Livorno per 86-69.