Serie B – Battuta d’arresto per Roseto sul campo di Civitanova

di Federico Di Domenico
VIRTUS CIVITANOVA – PALLACANESTRO ROSETO 81-75 ( 23-16, 23-12, 15-23, 20-24 ) 
 
Civitanova: Montanari n.e., Cognigni  5, Ciarapica n.e., Andreani  17, Felicioni  9, Vallasciani 3, Amoroso  17, Lusvarghi  5, Casagrande  14, Rocchi  11, Milani  n.e.           All. Mazzalupi
Roseto: Di Emidio  6,  Sebastianelli  2, Palmucci n.e. , Ruggiero 2,  Pastore  5, Amoroso n.e.,  Llukacej  n.e., Nikolic   27, Serafini   20, Lucarelli 13         All. Trullo
NOTE: Tiri da 2: Civitanova          12/27     ;   Roseto       23/38
            Tiri da 3:  Civitanova         13/31         ;  Roseto       2/18
            Tiri Liberi: Civitanova        18/29       ;  Roseto        23/30
            Rimbalzi: Civitanova 40 (  12  offensivi ) ;  Roseto  34  (  7   offensivi )
            Assist:  Civitanova  12 ; Roseto 13
USCITI PER 5 FALLI:  Casagrande ( Civitanova ), Pastore ( Roseto )
Battuta d’arresto per la Pallacanestro Roseto nella prima trasferta di regular season: vincono i padroni di casa della Virtus Civitanova con il risultato finale di 81-75.
Peccato per i biancazzurri, i quali non riescono ad affondare il colpo finale dopo una rimonta incredibile da meno 19 fino ad arrivare al meno 4 , con i locali bravi a respingere  la rimonta ospite nel finale:  quattro uomini in doppia cifra per i locali, 17 a testa per Andreani e Amoroso ( suoi i canestri pesanti nel finale ), 14 per l’ex Casagrande e 11 Rocchi, tra le file rosetane prova mostruosa di Aleksa Nikolic con 27 punti ( 14/14 dalla lunetta ) e 9 rimbalzi, 20 per un ottimo Serafini e 13 per Lucarelli. In panca Valerio Amoroso ma inutilizzato da coach Trullo.
Coach Trullo parte con lo stesso starting five di una settimana fa, ovvero Di Emidio, Sebastianelli, Pastore, Serafini e Nikolic sottocanestro, risponde Mazzalupi con Andreani, Rocchi, Casagrande, Vallasciani e Lusvarghi, con Milani in panca. Una gara intensa , molto spigolosa e non bellissima quella giocata al PalaRisorgimento: dopo un primo quarto molto equilibrato, ad inizio secondo i marchigiani tentano il primo strappo grazie alle giocate del collettivo ( 8/17 da tre all’intervallo ), con i biancazzurri che soccombono sotto alle triple dei padroni di casa. Ci prova Lucarelli a scuotere un po’ i suoi, coadiuvato da Serafini, ma al 16° sul 37-19 comincia a grandinare per Roseto, con la coppia arbitrale che rifila un fallo tecnico a Pastore e 4° della gara, costringendo Trullo e relegare in panca l’esterno laziale. A fine secondo periodo il tabellone recita 46-28 Civitanova.
Al rientro dagli spogliatoi una tripla di Casagrande ridà il massimo vantaggio ai suoi, 49-30, Nikolic ricomincia però ad essere un fattore determinante in attacco , e Roseto comincia a mordere in difesa. Solo un paio di giocate di Francesco Amoroso mantengono il divario sulla doppia cifra tra le due compagini, ma ancora Serafini e Nikolic chiudono la frazione sul 61-51. Gli ultimi dieci minuti sono infuocati: Roseto li inizia con un canestrissimo di Di Emidio , controparziale locale di 5-0 e time-out Trullo. Break di 9-0 tutto rosetano, grazie a Nikolic, Lucarelli e alla tripla di Pastore, 66-62 al 34° e gara riaperta. Amoroso pesca ancora dal cilindro due punti fondamentali, Pastore commette il quinto fallo ma Roseto non molla e spinta ancora da Nikolic si riporta sul meno 5, 74-69 a due minuti dal termine. Ma il tempo ora è amico di Civitanova, con quest’ultima che gestisce bene gli ultimi possessi, non sbagliando nulla dalla lunetta nel finale.
Nel prossimo turno, domenica  13 Dicembre, la Pallacanestro Roseto tornerà al PalaMaggetti, compagine avversaria sarà un’altra marchigiana ovvero Fabriano, unica squadra ancora imbattuta.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy