Serie B – Bernareggio passa a Bologna al fotofinish

di Federico Di Domenico

I rossoblu rimontano dal -15, ma falliscono il tiro della vittoria a 5” dalla fine

Tabellino

Parziali BB2016 – Bernareggio:  19-19; 38-44; 59-66.

Bologna Basket 2016: Conti 14; Fontecchio (C) 6; Fin 12; Myers 14; Bianco; Besozzi ne; Guerri 2; Costantini; Beretta 20; Felici ne; Graziani 14; Soviero ne. All. Rota.

Vaporart Bernareggio: Almansi 2; Aromando 12; Baldini (C) 7; Diouf 13; Ghedini ne; Quartieri 5; Ka 2; Laudoni 9; Tsetserukou 11; Radchenko 3; Todeschini 10; Gatti 9. All. Cardani.

Prova di orgoglio e di carattere al Palasavena del Bologna Basket 2016 che purtroppo non si concretizza in una vittoria. Contro la capolista Vaporart Bernareggio i rossoblu riscattano la prestazione opaca della scorsa settimana, recuperando dal -15 ed arrivando a 5” dalla fine al tiro della vittoria, purtroppo fallito da Conti. Nonostante le assenze di Soviero e del neo-infortunato Felici e privi nelle fasi finali per problemi fisici di Guerri e Fontecchio, i bolognesi vendono cara la pelle combattendo su ogni palla, trascinati dal rientrante Graziani e mettendo alla corda i lombardi. Ma qualche errore ed ingenuità di troppo regala il match agli ospiti, sebbene di una sola incollatura. Soprattutto nei primi due quarti i padroni di casa sono fallosi dalla lunetta (7/15, poi 14/23 alla fine) e perdono palla anche banalmente (12 nei primi venti minuti, anche se solo 3 nella ripresa). Pure la gara a rimbalzo vede soccombere i rossoblu (46 a 39), che hanno però il grande merito di non mollare mai la presa, anche sotto in doppia cifra a metà terzo quarto, e di rosicchiare quasi tutto il vantaggio dei bernareggesi, senza tuttavia riuscire a piazzare il colpo del ko. Ma mentalmente i passi in avanti si sono visti.

Detto dell’ottimo rientro di Graziani (14 punti, con 4/7 dal campo e 2/2 da 3, conditi da 9 rimbalzi e una reattività notevole in ogni zona del parquet), vanno sottolineate le brillanti prove di Beretta in doppia doppia (20 punti, con 9/17 e 13 rimbalzi, anche se con un inusuale 2/7 ai liberi), Myers (14 punti, con 5/9 e 4 assist) e Fin (12 punti, con 5/11 e due sfondamenti subiti). Al di sotto delle loro possibilità invece Fontecchio (causa guai muscolari) e Conti (discontinuo e impreciso al tiro, pure se autore di una fiammata nel terzo quarto fondamentale per riavvicinare gli avversari). Diligente infine il lavoro di Guerri e menzione per Costantini, chiamato a dare minuti ai titolari.

La cronaca. Primo quarto molto incerto con Bernareggio che cerca di allungare e il BB2016 che ricuce con Graziani, Conti e Myers per il pareggio di fine tempo. A inizio seconda frazione Myers serve due assist a Beretta e segna poi 5 punti consecutivi; la partita va avanti però con grande equilibrio e allo scadere una bomba di Baldini assicura il +6 ai lombardi. Terzo quarto e il BB2016 comincia ad accusare un po’ di stanchezza per le rotazioni accorciate. Bernareggio scappa via e raggiunge anche il +15, ma una bomba di Conti seguita da un suo appoggio ed un tiro pesante del solito Myers riportano sotto i felsinei che, con il parziale di 8-0, chiudono il quarto sotto di 7. Ultimi 10 minuti da batticuore. Beretta segna ripetutamente, Myers mette un’altra tripla, ma il vantaggio non si riduce. Poi anche Graziani piazza un tiro pesante, Beretta stoppa Tsetserukou e a 3 minuti dal termine gli ospiti sono solo sopra di 1 (80-79). Il pivot rossoblu e Conti tuttavia mancano le due azioni seguenti e Todeschini piazza i 3 punti del +4. Sembra finita, ma  Graziani non si arrende con un 2/2 dalla lunetta. I lombardi sbagliano, ma pure Graziani, che fa passi e perde palla. Colpo di scena: passi anche per gli ospiti nell’azione successiva e attacco felsineo, con tiro da 3 di Myers che non va dentro. Al rimbalzo ancora Graziani commette fallo su Laudoni, a 23 secondi dalla fine. Il giocatore di Bernareggio fallisce incredibilmente entrambi i liberi e sul contropiede Myers subisce fallo e va in lunetta, facendo 1/2.

Time out Bernareggio e, alla ripresa del gioco, con 5”8 sul cronometro, la difesa asfissiante del BB2016 chiude tutte le linee di passaggio e provoca l’infrazione di 5 secondi. Inversione della rimessa: coach Rota non ha però più time out e palla che arriva a Conti che prova la tripla della vittoria, ma viene inesorabilmente stoppato.

Ci aspetta ora la difficilissima trasferta di Agrigento nel prossimo weekend, con la speranza di poter recuperare qualche giocatore, ma con la serenità data dal pronto riscatto dei ragazzi di Rota, anche se non incoronato dal successo finale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy