Serie B – Bis Fiorentina, dopo Omegna battuta anche San Miniato

Serie B – Bis Fiorentina, dopo Omegna battuta anche San Miniato

Ancora un grande successo della Fiorentina Basket, che ieri sera sul proprio campo di San Marcellino ha battuto San Miniato per 76-68.

di La Redazione

Ancora un grande successo della Fiorentina Basket, che ieri sera sul proprio campo di San Marcellino ha battuto San Miniato per 76-68, un risultato che arriva a pochi giorni dalla vittoria infrasettimanale su Omegna.

“Stiamo crescendo, stiamo facendo un buon lavoro di squadra trovando sempre protagonisti diversi in funzione dei quintetti in campo” ha commentato coach Andrea Niccolai subito dopo la gara.

“Siamo soddisfatti – ha spiegato – perché la gara di stasera era molto delicata: arrivavamo a questa prova dopo la bella vittoria con la capolista Omegna, e poteva esserci un po’ di appagamento. Inoltre San Miniato, con la sua grande energia ed aggressività, era proprio la squadra peggiore da affrontare, sopratutto avendo solo tre giorni a disposizione per preparare la partita. Invece i ragazzi sono stati bravi a ‘resettare’ mentalmente e tatticamente Omegna ed a mettere la testa su questa partita e sulle caratteristiche di San Miniato”.

La Fiorentina ha sempre controllato la gara, fino a prendere il largo nel terzo quarto grazie a un parziale di 22-4 per arrivare a +21. “Siamo stati molto efficaci nel limitare le loro folate in contropiede e pronti su alcune opzioni ricorrenti a gioco schierato. Per tre quarti – ha aggiunto Niccolai – abbiamo fatto veramente bene in difesa. Poi sul più venti c’è stato un fisiologico calo di concentrazione e contro un’ottima squadra come San Miniato non puoi permettertelo. La vittoria poteva essere ancora più rotonda, ma siamo stati comunque in controllo della gara fino alla fine. Complimenti ai ragazzi di coach Barsotti che hanno avuto una bella reazione di orgoglio”.
Ma Niccolai pensa già ai prossimi impegni: “Ora – ha concluso il coach – dopo tre importanti vittorie casalinghe, dobbiamo continuare a lavorare duro per compiere un’ulteriore salto di qualità e preparare le difficili trasferte di Oleggio e Siena, contro due squadre che fra le mura amiche si esaltano ed hanno già battuto rispettivamente Piombino e Pavia. Per vincere e dare così continuità al nostro periodo positivo dovremo giocare due partite di grande consistenza e solidità”.

Fiorentina Basket – CreditAgricole-Blukart Etrusca San Miniato 76 – 68
Fiorentina: Banti 6, Berti 13, Cuccarolo 9, Vico 8, Iattoni 15, Savoldelli 14, Bianconi 4, Bargi, Bastone 7, Udom, Drocker, Ciacci. All. Niccolai
Blukart: Apuzzo 2, Nasello 18, Mazzucchelli 5, Ciano, Benites 9, Regoli, Preti 2, Neri 6, Trentin 5, Daini Palesi, Lasagni 14, Magini 7. All. Barsotti Ass. Ierardi, Carlotti e Latini

Parziali: 19 – 15, 41 – 37, 64 – 44, 76 – 68
Arbitri: Posti Carlo di Perugia e Settepanella Simone di Teramo

Non riesce l’Etrusca nell’impresa della giornata, contro una Fiorentina esperta e cinica, che con un terzo quarto di alto livello, riesce a fare propria la gara. Partenza in equilibrio fra le due squadre con i fiorentini che riescono a gestire vantaggi di pochi possessi, grazie ad uno Iattoni ispiratissimo; i ragazzi di coach Barsotti si affidano alle iniziative di Lasagni, che permette di chiudere il primo quarto sul 19 a 15. Nel secondo quarto Fiorentina affida il proprio attacco ai centimetri di Cuccarolo, che segna ben 9 punti nella seconda frazione, portando Fiorentina al massimo vantaggio di 10 punti. Ci pensa Benites con il suo tiro dall’arco e con la sue energia a colmare il divario, con le due squadre che vanno all’intervallo con i locali avanti di 4 lunghezze. Al rientro dagli spogliatoi Savoldelli e Berti cambiano l’inerzia della gara, con un micidiale 23 a 7, che ipoteca la gara di fronte ad una Blukart penalizzata dalle basse percentuali e dalla frenesia in fase offensiva. L’ultimo quarto però è una bella manifestazione di orgoglio e identità da parte dei ragazzi di coach Barsotti: capitan Nasello, top scorer a fine gara con 18 punti a referto, suona la carica e gli ospiti riescono a ricucire lo svantaggio fino al divario finale di 8 punti, che premia una Fiorentina più continua e cinica nell’arco di tutta la gara. “Una gara vera, con un grande livello di lotta. Fiorentina ha giocato una partita di grande livello per avere la meglio su di noi” il commento di coach Federico Barsotti a fine partita “Nel primo due quarti abbiamo avuto una bella intensità e potevamo magari giocare con più coraggio in corsa. Putroppo il terzo quarto è stato negativo, con la loro fisicità che ha avuto la meglio, con i miei ragazzi che si sono affidati troppo al tiro da fuori, perdendo fiducia sulla partita. Mi è piaciuta la reazione finale, con dieci minuti di grande energia dopo tre partite in una settimana, contro una squadra che aveva giocato due partite negli ultimi sette giorni. Questa gara nel complesso mi dà ancora di più la convinzione che la strada intrapresa sia quella giusta, ma per vincere su questi campi dobbiamo ancora abituarci a giocare il nostro basket con continuità, senza smarrirsi quando sale il livello tecnico e mentale della gara. Ora dobbiamo ripartire proprio dall’energia dell’ultimo quarto, chiudendo un primo ciclo di campionato positivo, preparando così la prossima gara sul campo di Cecina.”.

FONTE: Gli Uffici Stampa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy