Serie B – Bisceglie cede nel secondo tempo a Nardò

Serie B – Bisceglie cede nel secondo tempo a Nardò

Battuta d’arresto evitabile dei nerazzurri sul parquet salentino.

di La Redazione

101 punti incassati sono tanti. Troppi, per credere di poter vincere in trasferta. La Di Pinto Panifici Bisceglie ha pagato a caro prezzo un secondo tempo insufficiente in difesa, cedendo sul parquet di Nardò al termine di una partita che a un certo punto avrebbe potuto (e dovuto) provare a chiudere. Il vantaggio cospicuo di 13 lunghezze nel corso della terza frazione è stato gestito male dai nerazzurri, che hanno prestato il fianco al rientro degli avversari.

È maturata così la nona sconfitta in campionato per il collettivo di coach Gigi Marinelli, che ha mancato l’opportunità per ricongiungersi a Fabriano e Pescara al terzo posto in classifica nel girone C del torneo di Serie B Old Wild West. Uno stop molto doloroso, specie in considerazione degli undici rimbalzi in più catturati rispetto alla squadra di casa, cui sono stati concessi 59 punti fra terzo e quarto periodo.

Eppure i Lions hanno approcciato la gara con un perentorio e confortante 13-2, ricucito a strappi dal team di Quarta, che dopo essere finito sotto 47-60 al 23° ha dato il via a una progressione cui Bisceglie non ha saputo porre rimedi concreti, mostrando pochissima incisività in difesa. Toccata la parità a quota 65, Nardò ha messo la testa avanti per la prima volta nella sfida dopo 29 minuti.

L’ultima frazione è stata marchiata a fuoco dalle percentuali eccellenti dei granata, sul +8 grazie all’ex Bonfiglio a poco meno di due minuti dal termine. I nerazzurri hanno riaperto la contesa risalendo fino al -2 (95-93) ma la compagine salentina ha mantenuto la mano ferma dalla lunetta. Il canestro di Smorto dal perimetro è valso il 99-98 e il fallo commesso su Zampolli sul suono della sirena ha permesso alla guardia di fissare il punteggio sul 101-98.

La cocente battuta d’arresto andrà analizzata nei dettagli dal gruppo, che potrà tirare il fiato in settimana dovendo rispettare il turno di riposo previsto dal calendario in ragione del ritiro di Lamezia dal torneo. L’obiettivo primario sarà, naturalmente, ripartire dalla difesa per blindare innanzitutto il quinto posto.

NARDÒ-DI PINTO PANIFICI BISCEGLIE 101-98

Nardò: Bonfiglio 15, Zampolli 25, Drigo 25, Bjelic 5, Visentin 16, Provenzano 8, Ingrosso 7, Razzi, Banach. N.e.: Scardino, Tyrtyshnik, Mijatovic. Allenatore: Gianluca Quarta.

Di Pinto Panifici Bisceglie: Rossi 14, Cantagalli 20, Chiriatti 9, Tredici 22, Tomasello 13, Kushchev 9, Smorto 9, Zugno 2, Mazzarese. N.e: Papagni. Allenatore: Gigi Marinelli.

Arbitri: Federico Berger di Savignano (Cuneo), Stefano De Bernardi di Torino.

Parziali: 22-29; 42-50; 67-68.

Note: uscito per cinque falli Provenzano. Tiri da due: Nardò 23/36, Di Pinto Panifici Bisceglie 22/35. Tiri da tre: Nardò 8/21, Di Pinto Panifici Bisceglie 12/26. Tiri liberi: Nardò 31/35, Di Pinto Panifici Bisceglie 18/22. Rimbalzi: Nardò 24, Di Pinto Panifici Bisceglie 35. Assists: Nardò 14, Di Pinto Panifici Bisceglie 14.

FONTE: Uff. Stampa Lions Basket Bisceglie

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy