Serie B – Bottegone gara perfetta, schiantata Domodossola

econda vittoria consecutiva, quinta in casa nelle ultime sei, per la Valentina’s Camicette Bottegone che inizia al meglio il proprio girone di ritorno.

di La Redazione

VALENTINA’S BOTTEGONE – VINAVIL DOMODOSSOLA 88-64

Bottegone: Cipriani (0/1 da 3), Toppo 10 (5/5 da 2), Marconato 12 (3/4, 2/2), Divac ne, Maspero 11 (1/1, 3/5), Galli 3 (0/1, 1/2), Toscano 9 (3/4, 1/2), Sirakov 19 (1/1, 5/10), Angelucci 12 (2/5, 2/3), Fontana 12 (0/1, 3/7). All.: Civinini
Domodossola: Hidalgo 6 (1/1, 1/3), Foti 13 (2/3, 3/5), Realini 9 (1/5, 2/4), Marcellino ne, Petricca 1 (0/1, 0/4), Nagini ne, Guaglio ne, Bianconi 19 (6/11, 1/6), Avanzini (0/1 da 2), Tuci 16 (5/16, 1/2). All.: Fioravanti
Arbitri: Borrelli e Fiore
Parziali: 24-17, 48-31, 76-44

Seconda vittoria consecutiva, quinta in casa nelle ultime sei, per la Valentina’s Camicette Bottegone che inizia al meglio il proprio girone di ritorno battendo nettamente la Vinavil Domodossola 88-64 e si prende la differenza canestri nello scontro diretto con i piemontesi dopo il -2 subito all’andata.
Una partita fatta di sostanza, di motivazioni forti e di voglia di prendersi un successo che fa bene a tutto all’ambiente, oltre che far fare un bel balzo in avanti in classifica.
Nonostante l’assenza, pesante, di Milos Divac, i ragazzi hanno dato l’anima e proprio in quel ruolo sono state super le prove di Angelucci e Fontana.
Se Bottegone doveva fare a meno di Divac, gli ospiti che schieravano il pistoiese “doc” Francesco Tuci erano privi di Falconi e quindi coach Fioravanti imposta un primo tempo da 20’ di zona 2-3 in difesa. Bottegone reagisce subito bene a queste alchimie tattiche e la mira dai 6.75 è davvero ottima: Angelucci, a cui risponde Realini, dà l’11-9 al 6’, lo stesso giovane piazza due stoppate agli avversari ed anche Galli, Marconato e Sirakov si iscrivono a referto timbrando il 24-11 al 9’ leggermente rintuzzato da due triple degli ospiti: al 10’ è 24-17.
Nonostante i due falli commessi nel primo quarto, Maspero torna in campo e da fiducia ai suoi, in casa Domodossola c’è il solo Bianconi e poco altro. Al 17’ la partita è ancora lì (38-28) ma sarà l’inizio della fine per i piemontesi che vanno all’intervallo sotto 48-31 con Bottegone che tira 11/18 da 3 punti.
Nella ripresa Domodossola abbandona la difesa a zona, ma Bottegone non si spaventa: Toppo sfonda i 20 punti di vantaggio, per la Vinavil nel quarto c’è solo Tuci a segnare che mette dentro 11 punti in fila ma la Valentina’s non molla di un centimetro e 5 punti sul finire di quarto di Marconato danno già i titoli di coda: 76-44.
L’ultimo quarto serve solo per le statistiche e per annoverare un fallo tecnico, per proteste, a Realini ed un antisportivo a Sirakov sullo stesso capitano ospite: finisce 88-64.

«E’ arrivata una buona prova da parte di tutti – commenta il coach della Valentina’s Bottegone, Luca Civinini – sapevamo che loro erano rimaneggiati, così come noi, e l’assenza di Falconi li ha portati a piazzare la difesa a zona per due quarti interi. In alcune circostanze siamo andati in difficoltà ma poi la squadra ha risposto molto bene ed alla fine portiamo a casa un risultato importante visto che è stato ottenuto contro una diretta concorrente delle zone più basse della classifica. Mi è piaciuto l’atteggiamento di ogni singolo giocatore e l’apporto costante di tutti i giovani, però voglio annotare una nuova prova positiva del nostro capitano, Fiorello Toppo, che giorno dopo giorno si cala sempre di più dentro il nostro sistema dopo l’infortunio che ce lo ha portato via dal campo per qualche settimana e adesso sta ritrovando i giusti ritmi, sapendo che per noi è un giocatore fondamentale».

«Nonostante l’assenza di Divac, che per noi è importante, abbiamo disputato davvero una gran partita – aggiunge l’ala della Valentina’s, Simone Angelucci, autore di un match molto importante – li abbiamo messi sotto dal primo all’ultimo minuto nonostante avessimo di fronte un avversario ostico che ha provato a metterci in difficoltà con tanta difesa a zona. Dal canto nostro, però, si è reagito al meglio facendo girare bene la palla ed abbiamo portato dalla nostra parte anche lo scontro diretto. Ora ci godiamo qualche ora questa vittoria e poi si pensa alla trasferta di Firenze dove troveremo una squadra molto forte. La mia prova? Ho avuto più minuti proprio alla luce dell’assenza di Divac perché siamo quasi nello stesso ruolo: sono contento, ho dato il massimo e speriamo di vincere sempre più spesso partite con scarti del genere».

FONTE: Ufficio Stampa Valentina’s Bottegone Basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy