SERIE B – Caserta deve sudare ma batte la IUL

SERIE B – Caserta deve sudare ma batte la IUL

La Decò Caserta soffre ma alla fine ferma la IUL Roma al PalaMaggiò.

di Emanuele Terracciano

La Decò Caserta è costretta per la prima volta in questo campionato a sudarsi sul serio la vittoria tra le mura amiche, ma alla fine è riuscita comunque a tenere il proprio parquet imbattuto contro una IUL che interrompe la sua striscia vincente giocando un’ottima gara.

 

LA CRONACA – La IUL parte subito bene grazie all’esperienza e il mestiere dell’ex Maresca e di Federico Lestiniz che sono i principali artefici del 6-0 di parziale con cui i capitolini entrano nel match e costringono la panchina casertana all’immediato timeout. Al rientro in campo Sergio con un buon movimento sotto canestro smuove il tabellino dei suoi, ma Caserta continua a sparacchiare dall’arco senza ricucire il margine dalla IUL. Nella fase finale del primo quarto Lestini colpisce con costanza una Decò che invece, con la sola eccezione di Gallipò che realizza due triple, continua a sparare a salve. Il terzo fallo commesso da Lestini e l’incremento della pressione difensiva dei padroni di casa sono alla base del tentativo di rimonta dei bianconeri che chiudono la prima frazione di gioco sotto di sole quattro lunghezze sul 22-18 in favore della compagine romana.

La IUL non impiega molto nel corso del secondo quarto a trovare il +10 (29-19) successivo alla tripla dell’ex Maresca. La Decò a un certo punto inizia a muovere molto di più la palla in attacco e trova un parziale di 7-0 che la riporta a – 4 (32-28)  e che costringe la panchina ospite al timeout. Nella sua seconda metà il secondo quarto offre veramente ben poco al pubblico presente al PalaMaggiò, ma, nonostante i ritmi non alti, la IUL difende il suo vantaggio. La tripla di Hassan da quasi metà campo fissa il punteggio all’intervallo lungo sul 41-39 in favore degli ospiti.

Algeri apre le marcature del secondo tempo, ma Caserta risponde con un parziale di 8-0 che le regala finalmente il vantaggio sul 47-43. Dopo un discreto periodo di tempo senza segnare è la IUL ha rompere l’inerzia del match con due triple di Maresca e Lestini che riportano la formazione capitolina in vantaggio. La partita continua a scorrere su binari non troppo favorevoli allo spettacolo ma il punteggio resta in equilibrio con continui sorpassi e controsorpassi, ultimo dei quali firmato dalla IUL con la tripla da otto metri di Lestini che fissa il punteggio alla fine  del terzo quarto sul 55-53 in favore degli ospiti.

In avvio di quarto periodo Roma realizza un parziale di 5-0 che la porta a +7 (60-53), ma in questa fase la Decò trova i punti preziosissimi di Ciribeni che tiene aperta la partita. In questa fase di partita la IUL riesce quasi sempre a difendere un vantaggio che si aggira sempre intorno ai due possessi con una Juve in difficoltà che trova solo in Ciribeni una luce offensiva. Sono proprio due canestri dall’arco del play con la maglia numero 9 bianconera a riportare i padroni di casa in vantaggio sul 67-66 che diventa rapidamente 69-66 grazie al canestro di Bottioni realizzato quando si è oramai entrati negli ultimi due minuti di gioco. Bottioni dalla lunetta e Hassan dell’arco nell’ultimo minuto mettono il punto esclamativo sulla partita che viene vinta da Caserta per 76-70.

 

DECÒ CASERTA 76 70 IUL ROMA (18-22; 39-41; 53-55)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy