Serie B – Caserta scaccia via i fantasmi stravincendo contro Pozzuoli

0

Praticamente senza storia è stata la sfida andata in scena al Pala Piccolo tra Juvecaserta e Pozzuoli. Gli ospiti hanno provato a tenere testa agli avversari per circa quindi minuti prima di cedere a una Decò in grande spolvero che ha archiviato la pratica quasi senza sforzo.

LA CRONACA – Caserta approccia alla partita non in maniera impeccabile dal punto di vista offensivo ma, come spesso accaduto quest’anno, le percentuali al tiro da tre punti la premiano permettendole di portarsi a +4 sul 14-10. Dopo l’immediato timeout chiesto da coach Sorgentone, la Bava continua a subire in maniera eccessiva le individualità degli avversari. In particolare è Raffaele Romano a creare i maggiori pensieri alla difesa di Pozzuoli che fatica a contenere la sua energia e fisicità. È proprio Romano a firmare il canestro del primo +10 (26-16) a cui segue un timido tentativo di reazione da parte degli ospiti che, grazie a qualche viaggio in lunetta, provano ad accorciare le distanze prima di chiudere la prima frazione di gioco in svantaggio per 33-23.

Dopo il primo mini intervallo Pozzuoli entra in campo molto bene e accorcia le distanze costringendo coach Luise a chiedere un immediato timeout sul 37-30 in favore dei suoi. Al rientro in campo la Decò riesce a mettere un argine al tentativo di rientro degli avversari e difendere il suo margine di vantaggio che si stabilizza intorno alle dieci lunghezze. Con il passare dei minuti la capacità di resistenza di Pozzuoli si abbassa sempre di più e i padroni di casa non hanno eccessive difficoltà a chiudere la prima metà di gara in vantaggio per 60-42.

Il secondo tempo si apre con due triple in fila di Sperduto che portano lo scarto tra le due compagini in campo a ventuno lunghezze. Da questo momento in poi la partita entra in una lunghissima fase di garbage time utile solamente a stabilire il punteggio finale e migliorare le statistiche individuali dei giocatori in campo. Alla fine del terzo quarto il punteggio sul tabellone del Pala Piccolo dice che Caserta conduce per 90-60.

In avvio di quarto quarto sono necessari quasi cinque minuti affinché la Juvecaserta raggiunga la fatidica quota 100 grazie al canestro in penetrazione di Antonio Cioppa. Gli ultimi minuti di partita sono davvero dimenticabili ma servono comunque a fissare il punteggio finale sul 113-75

DECÒ CASERTA 113–75 BAVA OPPORTUNITY POZZUOLI (33-23; 60-42;90-60)