SERIE B – Caserta stravince il derby contro Napoli e riprende la sua corsa

SERIE B – Caserta stravince il derby contro Napoli e riprende la sua corsa

Al PalaMaggiò va in scena l’atteso derby tra Caserta e Napoli valido per la ventiquattresima giornata del girone D.

di Emanuele Terracciano

La Decò Caserta vince nettamente il derby contro Napoli grazie a un primo tempo di grandissima intensità che indirizza la partita e rende la seconda metà di gara puro garbage time.

LA CRONACA – Ritmo alto e intensità sono le parole chiave di un primo quarto giocato da entrambe le squadre davvero molto bene. Napoli e Caserta si sfidano per diversi minuti in un incessante testa a testa, ma è la Decò la prima a rompere l’equilibrio grazie al talento di Hassan e ai buoni giochi a due tra Ciribeni e Dip che sono alla base del tentativo di allungo dei padroni di casa. Al termine dei primi dieci minuti di gioco il punteggio è abbastanza alto: infatti, Caserta conduce per 27-20.

In avvio di secondo quarto i ritmi restano elevati ma bisogna aspettare quasi un minuto e mezzo per assistere al primo canestro della frazione che corrisponde alla tripla di Petrucci che regala la doppia cifra di vantaggio alla Decò sul 30-20. Napoli inizia a trovare sempre meno soluzioni offensive mentre Caserta gioca finalmente la sua pallacanestro che le permette di sfiorare il ventello di vantaggio. Coach Oldoini decide di chiamare un timeout dopo aver ravvisato i primi sintomi di uno dei quei passaggi a vuoto che tanto sono costati alla sua squadra nelle ultime settimane e, al rientro in campo, Cirbeni e Petrucci portano rapidamente la Decò a +20 sul 50-30. All’intervallo lungo sono ventitré i punti a dividere le due compagini in campo sul 56-33 in favore di Caserta.

L’avvio di terzo quarto offre uno spettacolo davvero poco gradevole per il pubblico del PalaMaggiò che vede anche l’abbondante vantaggio dei propri beniamini venire leggermente scalfito dal tentativo di rimonta di Napoli. Nel finale di quarto i bianconeri gestiscono il loro vantaggio che, eccezion fatta per il -16 (71-55) partenopeo successivo a un fallo antisportivo sanzionato a Sergio, non scende mai al di sotto delle venti lunghezze. All’ultimo mini intervallo Caserta conduce per 75-55.

Il quarto periodo di gioco è puro garbage time. Il momento di massimo adrenalina di questa fase non coincide con un’azione di gioco ma con un accenno di rissa tra Molinari e Petrucci e Dip che accende il pubblico ma che non ha impatto sulla partita. Alla fine Caserta vince per 95-74.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy