Serie B – Cassino sul velluto: annichilita una Scandone irriconoscibile

0

Dominio assoluto quello della Virtus Cassino, che ha travolto a domicilio la Scandone Avellino col punteggio finale di 61-94. Partita di fatto condotta dall’inizio alla fine dalla formazione laziale, che questa sera ha trovato in Lestini e Grilli i leader indiscussi della gara: 29 punti e 9 rimbalzi per il lungo, 26 e 9 per l’esterno. I padroni di casa, che hanno toccato anche il -37 nel corso del match, sono apparsi sin da subito troppo molli in fase difensiva e confusionari in attacco, con Brunetti e Sousa, che pure hanno giocato al di sotto dei loro standard, unici a superare la doppia cifra tra i biancoverdi, orfani del capitano Riccio.
STARTING FIVE
Scandone: Costa, Marra, Sousa, Ani, Brunetti
Virtus: Grillo, Fioravanti, Teghini, Lestini, Visnjic
PRIMO TEMPO – Pronti via, subito in avanti gli ospiti che con i punti di Teghini e Grilli si portano sul 2-8 al 2’. La Scandone reagisce con le triple di Marra e Brunetti, ma dall’altra parte sono Lestini e uno scatenato Grilli a dare il +8 alla Virtus al 5’ (8-16). Il timeout chiamato da coach De Gennaro non sortisce gli effetti sperati, anzi: la formazione rossoblu alza il miro in difesa e colpisce cinicamente in attacco con i soliti Grilli e Lestini per il +17 del 6’ (10-27). Malissimo la difesa biancoverde, che lascia troppo facilmente gli avversari liberi di far male da oltre l’arco ed il 13-30 col quale si chiude il primo quarto ne è la dimostrazione. Marzaioli e Ani provano a scuotere la Scandone dalla distanza, ma dall’altra parte le triple di Lestini e Fioravanti la ricacciano indietro a -20 al 13’ (20-40). I padroni di casa rispondono colpo su colpo alle dolate offensive della Virtus, che trascinati dalla coppia Grilli-Lestini si mantengono comunque sul +20 al 16’. La difesa irpina è completamente in bambola, ne approfittano i laziali che allargano ulteriormente la forbice sul +25 al 18’ dopo i canestri di Grilli e Fioravanti (30-55); non finisce qui, Avellino ha completamente sbandato e Cassino vola a +28 con l’ennesima tripla di squadra, firmata stavolta da Teghini: c’è una sola squadra in campo, all’intervallo è 33-61.
SECONDO TEMPO – In avvio di ripresa Ani e Sousa trovano il canestro in layup, ma la Virtus questa sera può contare su un super Grilli: quarta tripla per lui e nuovo +27 esterno al 23’ (39-66). Un parziale di 0-8 consegna il massimo vantaggio agli ospiti di 35 lunghezze, con la Scandone che non riesce in nessun modo a fermare le bocche da fuoco laziali: altri quattro punti in fila di Lestini fissano il punteggio sul 39-74 al 26’. Non cambia particolarmente il divario nei restanti minuti del terzo periodo, che si conclude sul 42-76 dopo un canestro di Fioravanti. L’ultimo quarto inizia con la partita già in garbage time, anche se la Scandone prova a venir fuori con qualche canestro di Sousa e Marra, ma le distanze rimangono comunque enormi: al 33’ è 50-81. Fioravanti e Teghini continuano a rimpolpare i propri score personali, con Cassino che tocca anche il +37 al 38’. È Brunetti l’ultimo a segnare, con la partita che si conclude col finale di 61-94.
Scandone AvellinoBPC Virtus Cassino 61-94
Parziali: 13-30; 33-61; 42-76
AVELLINO: Scianguetta, Costa 2, Marra 8, Genovese n.e., Sousa 11, Ani 10, Brunetti 12, Monina 5, Mazzarese 2, Marzaioli 4, Mraovic 4, Ragusa 3. Coach: De Gennaro.
CASSINO: Grilli 26, Fioravanti 15, Rischia n.e., Lestini 29, Gambelli, Di Camillo, Manojlovic 2, Rinaldi, Cusenza 1, Teghini 15, Rubinetti 4, Visnjic 2. Coach: Vettese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here