Serie B. Catanzaro piega la Stella Azzurra, arrivano due punti salvezza

0

Una Mastria Vending versione diesel batte un’arcigna Stella Azzurra al PalaPulerà e, dopo tre sconfitte consecutive, mette un mattone pesante sull’obiettivo salvezza, distanziando la zona play-out, aperta dai laziali, di sei punti (più il 2-0 negli scontri diretti). I giallorossi hanno sofferto nei primi due quarti la freschezza atletica dei “ragazzi terribili” di coach D’Arcangeli, che hanno messo in difficoltà i padroni di casa in più frangenti, arrivando fino al massimo vantaggio (32-40) alla prima azione dopo il rientro dal riposo lungo. Da lì in avanti i giallorossi hanno iniziato a difendere con più incisività e soprattutto l’attacco, cresciuto Abassi, ha girato con più determinazione. La Stella Azzurra, dal canto suo calata in maniera vistosa, raggiungeva il bonus dopo appena 2’ e Catanzaro ne approfittava per attaccare il canestro e guadagnarsi diversi tiri liberi. Così Carpanzano e compagni piazzavano un break di 11-0 che cambiava l’inerzia del match, ma i padroni di casa non riuscivano a sfruttare a pieno il momento positivo, consentendo ai capitolini di rifarsi più volte sotto e di portare il match in equilibrio nei minuti finali. A 1’40’’ dal termine la doppia giocata “quasi” decisiva del match: sul 63-60 Carpanzano infilava una splendida tripla e dall’altra parte Abassi stoppava Da Campo sotto canestro, azionando il contropiede di Catanzaro che poi guadagnava due tiri liberi con Naso. Il lungo vibonese portava a tre i possessi di vantaggio della sua squadra, che però nel finale si complicava la vita, concedendo rimbalzo offensivo e tripla a Lazar Nikolic e commettendo un’infrazione di 5 secondi. Ciononostante i giallorossi riuscivano a condurre in porto la vittoria, con i liberi di Abassi a suggellare la stessa per il 71-66 finale. Nel Catanzaro super Carpanzano con 20 punti, 6 rimbalzi, 3 assist, 8 falli subiti e quella tripla fondamentale che gli è valsa la palma di Mvp del match di un filo nei confronti di un monumentale Sereni (doppia doppia da 18 punti con 5/7 da 2, 11 rimbalzi e 9 falli subiti). Tra gli ospiti da marcare i 13 punti di Da Campo e gli 11 (con 5 rimbalzi) di Radonijc.

Mastria Vending Catanzaro – Stella Azzurra Roma 71-66 (17-15, 15-22, 24-13, 15-16)

Mastria Vending Catanzaro: Gianluca Carpanzano 20 (2/5, 3/7), Luca Calabretta, Davide Naso 6 (1/1, 1/6), Domenico Latella 2 (0/1, 0/3), Fehni Abassi 10 (4/6, 0/3), Tomas Di Dio 15 (3/6, 2/4), Giacomo Sereni 18 (5/7 da due), Antonio Infelise N.E.: Simone Fratto, Armando Cossari Tiri Liberi: 23/31 – Rimbalzi: 34 26+8 (Giacomo Sereni 11) – Assist: 7 (Gianluca Carpanzano 3)

Stella Azzurra Roma: Mattia Da Campo 13 (6/9, 0/2), Lazar Nikolic 9 (2/4, 1/6), Todor Radonjic 11 (2/4, 2/3), Andrea Antonaci, Stefan Nikolic 6 (3/5, 0/1), Scott Ulaneo 5 (2/2 da due), Seye Babacar 8 (4/6 da due), Tommaso Guariglia, Donato Vitale 10 (2/5, 2/4), Emanuele Trapani 4 (1/7 da due) Tiri Liberi: 7/12 – Rimbalzi: 23 19+4 (Todor Radonjic 5) – Assist: 2 (Stefan Nikolic, Donato Vitale 1) – Cinque Falli: Tommaso Guariglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here