Serie B – Cento, successo con brivido contro l’Alto Sebino

Ospiti che hanno sfiorato l’impresa trascinata da un super Centanni, la Baltur tira un sospiro di sollievo ma se vuole blindare il terzo posto a Piacenza serve un altra faccia.

di Marco Granata

Al Pala Ahrcos la Baltur suda le proverbiali sette camicie ma infine riesce ad aver ragione della giovane Vivigas di coach Giubertoni, che lotta dal primo all’ultimo possesso ma non riesce nell’impresa di infliggere a Cento la seconda sconfitta interna consecutiva. Benfatto rompe subito il ghiaccio in un primo scorcio di partita favorevole alla formazione ospite, che scappa in più occasioni a “+8” (6-14, 9-17, 11-19) ma subisce il rientro dei padroni di casa in chiusura di periodo. Tra la fine del primo quarto e l’inizio del secondo, i biancorossi producono un break di 16-0, che consente loro di mettere il naso avanti. In seguito Bedetti firma il massimo vantaggio interno (34-24) e all’intervallo lungo la Baltur conserva otto lunghezze di vantaggio (41-33). In principio di ripresa Alto Sebino si riporta in scia e addirittura sorpassa con Pilotti (46-47). In questo frangente Cento segna col contagocce ma Andreaus e Benfatto le permettono di entrare nell’ultima frazione in vantaggio, anche se di una sola unità (50-49). Capitan Caroldi suona quindi la carica (58-54), ma un paio di distrazioni difensive agevolano i canestri di Belloni e Bergamin (58-59), che costringono coach Benedetto alla sospensione. In seguito la Baltur piazza la zampata con tripla di Pignatti, tap-in di Brighi e canestro di Benfatto (65-59) ma Alto Sebino non molla e torna a farsi vedere negli specchietti degli avversari con Belloni e Squeo (65-63), a poco più di un minuto dalla fine. Successivamente Benfatto fa 1/2 dalla lunetta portando a “+3” una Cento che rischia la frittata nel momento in cui Chiera spedisce Centanni in lunetta con tre tiri liberi. Il capocannoniere del girone realizza i primi due tentativi ma sbaglia il terzo, a rimbalzo la palla è contesa tra due atleti ma la freccia premia la Baltur, che torna in lunetta con Chiera. Il percorso netto dell’argentino vale il “+3”, la Vivigas cerca ma non trova in seguito una soluzione veloce, Chiera s’invola in campo aperto, realizza, subisce fallo e fissa il punteggio finale sul 71-65. Cento tira dunque un bel sospiro di sollievo e festeggia il settimo successo nelle ultime otto gare alla vigilia dello scontro diretto per il terzo posto in classifica con Piacenza, in programma per sabato, ma Alto Sebino esce dal campo a testa alta, tra gli applausi del pubblico emiliano.

BALTUR CENTO-VIVIGAS ALTO SEBINO 71-65
PARZIALI: 15-19, 26-14, 9-16, 21-16.

CENTO: Chiera 12, Andreaus 8, Bedetti 5, Benfatto 18, Pignatti 9, Sabbatino, D’Alessandro 4, Brighi 2, Botteghi, Caroldi 13. All. Benedetto.
ALTO SEBINO: Centanni 24, Permon 2, Patroni NE, Squeo 12, Pilotti 5, Bergamin 6, Belloni 10, Borghetti, Manfrini NE, Esposito 6. All. Giubertoni.
ARBITRI: Santilli, Uncini.

Uff.Stampa Baltur Cento

Fotogallery a cura di Roberto Rubbini

Brighi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy