Serie B – Cento vince ma non convince, Vicenza perde con onore

Serie B – Cento vince ma non convince, Vicenza perde con onore

a Baltur si limita al compitino, blinda il 4° posto con vista play-off e in un match orribile regola con tante ombre e poche luci.

di Marco Granata

BALTUR CENTO – TRAMAROSSA VICENZA 70 – 58

BALTUR: Chiera 5, Bedetti 4, Benfatto 17,Pignatti 18, Sabbatino 5,Bravi ne,D’Alessandro 6, Brighi , Botteghi 6, Caroldi 9. Allenatore: Benedetto

TRAMAROSSA: Boaro 4, Vai 3, Demartini 22, Montanari 8, Oboe , Rizzetto 5, Ianes 3, Basso , Campiello U 9 , Campiello A 4. Allenatore: Silvestrucci

Arbitri: Di Liuzzo di Cernusco sul Naviglio (Mi) e Corbari di Cremona voto 5,5

Note: primo tempo 42-32.Parziali: 22-17, 20-15, 13-11, 15-15. Tiri liberi: Baltur 9/17,Tramarossa 11/19.Rimbalzi: Baltur 39 (off 8 Pignatti 8) Tramarossa 29 (off 9 (Boaro e Campiello A 5). Assist: Baltur 23 (Chiera 7) Tramarossa 6.Pallet perse: Baltur 16 (3 con 3) Tramarossa 10 (Demartini e Vai 2).Spettatori: 900 circa.

La Baltur si limita al compitino, blinda il 4° posto con vista play-off e in un match orribile regola con tante ombre e poche luci una combattiva Vicenza, trascinata da Demartini che produce una gara di grande qualità e quantità al cospetto dei suoi ex tifosi. Cento deve ritrovare la mira dei suoi piccolini perché non sempre il duo Benfatto-Pignatti (35 punti) può issarsi a salvatore della patria .

Sembra voler fuggire subito la Baltur che al 5′ vola a + 11 (13-2) ma l’ex applauditissimo Demartini ispira il 7-0 ‘con cui i suoi ricuciono lo strappo ( tripla di Montanari del 13-9 al 7′) ma un caldissimo D’Alessandro riporta a più miti consigli i berici (20-10 all 8′).Demartini sente ancora aria di casa e 7 in fila del neo papà riportano gli ospiti a -3 (20-17 a 25′ secondi dalla fine ) con la Baltur che chiude un quarto, il primo, con le difese decisamente allegre (22-17).Bedetti e Botteghi con Pignatti provano a dare spettacolo (30-21 al 13′) ma un superbo Demartini (13 punti al 13′) mantiene in linea di galleggiamento i suoi che trascinati dal play rodigino si avvicinano ad una Baltur pasticciona e confusionaria nelle due fasi (35-29 al 17′).Vicenza però non ha nel roster Pignatti, vero leader e regista dei padroni di casa: alcuni suoi lampi spacciano le paure dei locali (40-29 al 19′) consentendo ai biancorossi di casa di andare al riposo lungo con un buon margine di scarto (42-32).Cento si affida alla difesa ed al suo totem Benefatto, Vicenza spara a salve e al 25′ la Baltur con un parziale di 8-2 sembra mettere in ghiacciaia il referto rosa (50-34). Ma come con la tela Penelope fa e disfa, così 5 punti in fila di Rizzetto fanno sprecare un time out a un furente coach Benedetto (50-39 al 27′). Nel finale di quarto Cento ritrova la doppia cifra di vantaggio (55-43) mentre Caroldi dà un senso alla sua presenza e con 5 punti in fila in un asfittico inizio di ultimo periodo fanno respirare i bianco-rossi (64-51 al 35′). La Baltur controlla il match fino alla fine, ma Vicenza rispetto all’andata ha mostrato combattività e volontà, nonostante le visibili deficienze tecniche.I biancorossi di Benedetto hanno due settimane per preparare al meglio la post season, senza timori e senza paura.

PAGELLE BALTUR

CHIERA: i 7 assist gli salvano la pagella, voto 6
BEDETTI : sembra un pesce fuor d’acqua, voto 5
BENFATTO: subisce 7 falli un fattore anche se dalla lunetta sbaglia troppo, voto 7
PIGNATTI: leader della squadra, imprescindibile per la Baltur, voto 7,5
SABBATINO : perde il duello con Demartini, non aveva iniziato male, voto 5,5
D’ALESSANDRO : inizia bene poi si sacrifica dietro, voto 6
BRIGHI : chi l ha visto?, Voto 4,5
BOTTEGHI: non fa danni, voto 6
CAROLDI : si sveglia nel finale dopo una gara anonima, voto 6
COACH BENEDETTO: missione compiuta anche se la sua squadra è troppa ondivaga. Ora spera che l’infermeria si svuoti, e non solo lui, voto 6,5

PAGELLE TRAMAROSSA
BOARO: attacca il canestro ma i ferri gli dicono quasi sempre no, voto 5
VAI: un lampo poi rimane in panchina, forse ingiustamente, voto 5
DEMARTINI : predica nel deserto ma non è una novità. Gara super, imprendibile per i pari ruolo di casa, voto 7,5
RIZZETTO ; sbaglia ma combatte fino alla fine, voto 6
IANES : acciaccato si salva con il mestiere, voto 6
CAMPIELLO U: cerca di tenere botta nel pitturato riuscendoci a fatica, voto 6
CAMPIELLO A: nessun rimbalzo in 34’ minuti di utilizzo, non ci siamo proprio, voto 5
COACH SILVESTRUCCI : ha dato un0anima combattiva al gruppo, si aggrappa al suo leader Demartini sperando che non lo lascino da solo, voto 6

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy