Serie B – Chieti passa a Teramo nel derby Abruzzese

Serie B – Chieti passa a Teramo nel derby Abruzzese

La Teate sbanca il Pala Scapriano al termine di un match condotto dal primo all’ultimo minuto. Gli ospiti fanno valere la maggiore esperienza e il maggior tonnellaggio, catturando ben 50 rimbalzi, contro i 32 raccolti da Teramo.

di Federico Di Domenico

Per l’ottava giornata del campionato di Serie A2 Old Wild West va in scena il derby abruzzese tra Adriatica Press Teramo e Esa Italia Chieti. Le due squadre, costruite per centrare obiettivi diversi e con budget diversi, sono separate da 4 punti in classifica. Teramo è reduce dalla sconfitta casalinga con Rimini nel recupero della seconda giornata. I Teatini vengono dal successo sul parquet di Montegranaro, il primo stagionale lontano dalle mura amiche dopo un inizio di stagione altalenante e molto al di sotto delle aspettative, anche a causa dei vari infortuni patiti.

Teramo inizia il match mandando in campo Montanari, Melchiorri, Di Bonavenura, Lestini e Matic. Coach Piero Coen si affida a Stanic, Ruggiero, Sanna, Rezzano e Di Carmine.
Parte forte Teramo. Lestini dall’area e Di Bonaventura e Matic dall’arco portano i padroni di casa sul 8-2 dopo due minuti e mezzo di gioco. Gli ospiti non ci stanno e con un 8-0 di parziale si portano per la prima volta in vantaggio sul 8-10 grazie a una tripla di Ruggiero. Teramo torna immediatamente avanti con il canestro di Lestini che vale l’11-10 ma proprio in questo momento entra definitivamente in partita Chieti. La squadra di coach Coen aumenta l’intensità difensiva e trova tanti tiri puliti dalla lunga distanza, piazzando un parziale di 17-4 che chiude il primo periodo sul 15-27.
In avvio di secondo periodo Teramo tenta in tutti i modi di ricucire lo strappo, Cucchiaro dalla lunetta e il solito Lestini dalla media firmano il 19-27. I padroni di casa però non riescono a trovare con continuità la via del canestro, e Chieti ne approfitta, trovando il massimo vantaggio sul 21-36 grazie alle tripla di uno scatenato Ruggiero. L’Adriatica Press riesce a limitare i danni e con un mini break firmato dalla premiata ditta Lestini-Di Bonaventura chiude il primo tempo sotto 30-39.
Chieti inizia come meglio non potrebbe il terzo periodo, due triple in transizione di Rezzano e Sanna fissano il punteggio sul 30-45 costringendo coach Cilio a correre ai ripari e a fermare il cronometro. Il time-out non porta gli effetti desiderati e Chieti prosegue nella sua fuga, trascinata dai canestri degli uomini più esperti: Ruggiero, Stanic e Rezzano. A metà del terzo quarto il tabellone segna 37-56. Ancora una volta Teramo tenta con le unghie e con i denti di restare in partita, le triple diCucchiaro e Forte permettono ai padroni di casa di arrivare a 10 minuti dalla sirena finale sul 46-59.
Chieti tenta di dare la spallata decisiva all’inizio dell’ultimo periodo con i canestri dei soliti noti, Rezzano e Ruggiero. I padroni di casa proprio non ne vogliono sapere di alzare bandiera bianca, e con le triple di Forte e Di Bonaventura restano in partita. A 5 minuti dal termine il tabellone dice 55-67. A 2 minuti e mezzo dal termine del match Montanari segna la tripla che vale il 63-72, riportando lo svantaggio dei padroni di casa sotto la doppia cifra, ma è l’ultimo sussulto di Teramo. Chieti riesce a gestire il vantaggio e amministrare fino al 68-79 finale.

Adriatica Press Teramo Basket 1960 – Esa Italia Chieti 68-79 (15-27, 15-12, 16-20, 22-20)
Adriatica Press Teramo Basket 1960: Federico Lestini 19 (2/3, 5/8), Giorgio Di bonaventura 18 (6/9, 2/6), Salvatore Forte 9 (0/1, 3/10), Marco Montanari 8 (1/1, 2/5), Valerio Cucchiaro 7 (0/4, 1/4), Bojan Matic 3 (0/0, 1/1), Robert Banach 2 (1/2, 0/0), Leonardo Del sole 2 (1/2, 0/0), Mattia Melchiorri 0 (0/2, 0/5), Lorenzo Nolli 0 (0/0, 0/3), Nazzareno Massotti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 4 / 9 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Giorgio Di bonaventura 10) – Assist: 15 (Giorgio Di bonaventuraMarco Montanari 4)
Esa Italia Chieti: Massimo Rezzano 23 (1/3, 5/9), Nicolas manuel Stanic 15 (6/13, 0/3), Antonio Ruggiero 14 (1/2, 3/4), Massimiliano Sanna 10 (1/3, 2/5), Riziero Ponziani 7 (3/3, 0/0), Gianluca Di carmine 6 (2/2, 0/2), Fabrizio Gialloreto 3 (0/1, 1/4), Davide Meluzzi 1 (0/2, 0/1), Nikola Mijatovic 0 (0/0, 0/0), Danilo Raicevic 0 (0/0, 0/0), Adama Ba 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 33 – Rimbalzi: 50 13 + 37 (Riziero Ponziani 10) – Assist: 11 (Nicolas manuel StanicAntonio Ruggiero 5)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy