Serie B – Civitanova Marche passa a Montegranaro

SUTOR MONTEGRANARO-ROSSELLA CIVITANOVA 58-60

di La Redazione

Contava vincere e vittoria è stata. Non è stata certo la Rossella dei giorni migliori quella vista a Montegranaro contro una Sutor gagliarda, che ha messo spesso alle corde i biancoblu. Ma con grande tenacia la Virtus, ancora priva di Andreani e con Casagrande e Vallasciani recuperati in extremis dagli acciacchi patiti in settimana, ha stretto i denti e trovato in volata un successo che vale oro.
L’avvio di partita è tutto fuorché un piacere per gli esteti del gioco. La ruggine delle due settimane di stop e i rispettivi infortuni (i gialloblu erano privi di Ciarpella e Stanzani) si vede su ambo i fronti e gli attacchi delle due squadre sono costellati di errori evitabili. La Rossella scatta meglio, trovando un paio di guizzi di Milani per un prematuro +4 (4-8 al 5’), ma la Sutor alza l’intensità, intasa bene l’area e mette in affanno la manovra d’attacco biancoblu. L’equilibrio però di fatto non si spezza fino alla seconda metà del secondo quarto, quando i biancoblu capitalizzano un blackout prolungato dei padroni di casa per salire fino al +9 (25-34 al 18’ con tripla senza ritmo di Vallasciani).

Al rientro dagli spogliatoi, però, la Rossella sembra aver smarrito la via. I biancoblu segnano la miseria di 2 punti nei primi 7’ del secondo tempo, ma fortunatamente la Sutor ne approfitta solo in parte, riuscendo sì a tornare sotto, ma senza lucrare sulle difficoltà biancoblu. I veregrensi trovano un lampo nel cuore del quarto periodo, salendo fino al +5 (54-49 al 35’ con un 1/2 in lunetta di Gallizzi), Vallasciani stoppa l’emorragia con una cruciale tripla dalla punta e l’equilibrio ritorna sostanziale per restarci fino al rush finale. Milani firma il +2 con una percussione in area (60-58 a 17” dalla sirena). Minoli si prende la tripla per il controsorpasso con una manciata di secondi da giocare, la palla scheggia il ferro, ma Bonfiglio riesce a farla carambolare su un giocatore virtussino. Nuova rimessa in zona d’attacco per la Sutor con 1,7” sul cronometro, ma Gallizzi cercando Bonfiglio in angolo butta la palla fuori. Coach Mazzalupi chiama il timeout per poter rimettere lontano dalla propria metà campo e con la palla a finire nelle mani sicure di Amoroso senza ulteriori fischi arbitrali la vittoria diventa realtà.

Queste le parole di coach Mazzalupi nella sala stampa della Bombonera: «Bravi tutti, da chi ha giocato meno a chi ha giocato di più. È stata una partita difficile, nella quale non abbiamo fatto canestro come volevamo nonostante i tanti buoni tiri costruiti. Ma con sacrificio, grinta e cuore siamo riusciti a portarla casa. Non siamo stati belli, ma davvero efficaci soprattutto quando, sul -5, poteva scapparci via la partita. Nel secondo quarto eravamo stati bravi ad alzare l’intensità, a fare noi una partita garibaldina sporcandola un po’, sapendo che non potevamo giocarla per 40’ a metà campo. Qualche canestro in transizione ci ha dato fiducia e siamo riusciti a costruire un piccolo vantaggio, segnando quei canestri che nei quarti successivi non abbiamo più trovato. Intanto recuperiamo la media inglese che avevamo perso con la sconfitta contro Jesi, in un campionato così breve è fondamentale riuscire a vincere qualche partita fuori casa. È dal 20 ottobre che non ci alleniamo insieme, veniamo da un’altra settimana problematica e questa vittoria ci dà la possibilità di affrontare con più serenità le partite che verranno, quella di domenica con Ancona e la successiva con Giulianova. Andreani? Sta crescendo giorno dopo giorno, è chiaro che molto dipende dalle sue sensazioni dopo 20 giorni immobilizzato. È un giocatore fondamentale per noi, la nostra anima e il nostro punto di riferimento. Oggi siamo stati bravi a non farcelo pesare così tanto e sono contento che Milani abbia segnato il canestro decisivo della partita: dopo due mesi tra covid e infortunio aveva bisogno di questa iniezione di fiducia».

SUTOR MONTEGRANARO-ROSSELLA CIVITANOVA 58-60
MONTEGRANARO: Wassim ne, Minoli 9, Riva 17, Torresi ne, Angellotti, Gallizzi 8, Tibs 6, Cipriani 2, Romanò, 3 Bonfiglio 13. All.: Ciarpella.
CIVITANOVA: Montanari ne, Primitivo ne, Ciarapica ne, Cognigni 4, Andreani ne, Felicioni 8, Vallasciani 9, Amoroso 10, Lusvarghi 7, Casagrande 5, Rocchi 5, Milani 12. All.: Mazzalupi.
ARBITRI: Bernassola, Palazzo.
PARZIALI: 17-14, 14-24, 14-9, 13-13.

Ufficio stampa Virtus Basket Civitanova Marche

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy