Serie B – Crema stecca da tre, buona la prima per la Sangiorgese

di Federico Di Domenico
Una Pallacanesto Crema volitiva combatte per 40′ a San Giorgio su Legnano ma alla fine deve cedere ai padroni di casa, più freddi e lucidi nei momenti più caldi della partita. A condannare i ragazzi di Eliantonio un bruttissimo rientro dagli spogliatoi dopo un discreto primo tempo ma soprattutto la pessima percentuale nel giro da tre, con in 3/22 finale che fa capire quanto il risultato finale potesse essere diverso.
Peccato che l’emergenza limiti a pochi intimi le presenze sugli spalti, perché la qualità delle due formazioni in campo avrebbe meritato di vedere pieni gli spalti del PalaBertelli.
Crema si presenta al match con l’incognita Trentin, dolorante alla spalla ed obbligato a portare un tutore, mentre recupera Bonvini.
Primo quarto equilibrato, con i padroni di casa costantemente avanti ma mai con vantaggi consistenti. Si vive sulla fisicità dei duelli sotto le plance, vicino alle quali si fa valere il capitano legnanese Toso, stante le polveri bagnate nel tiro da tre, soprattutto in casa cremasca (0/6).
La prima sirena vede il massimo vantaggio per i draghi di casa che chiudono avanti per 20/14.
È Drocker a spezzare l’incantesimo ad inizio secondo periodo, riportando Crema a contatto (19/20).
Due liberi di Trentin danno il pareggio a quota 21, con la Sangiorgese che reagisce con una tripla di Malkic.
Lo stesso numero 33 firma il primo vantaggio cremasco con un piazzato dalla lunetta per il 25 a 24.
Non arrivano altre triple per Crema, ma una difesa attenta ed una buona circolazione di palla in attacco, che costringe spesso al fallo gli avversari subito in bonus, ribaltano il punteggio, che all’intervallo lungo vede I rosanero avanti per 40 a 35.
Nella ripresa tornano in campo solamente i Draghi. La Sangiorgese piazza un parziale di 15/0 che rimette in affanno Crema, che aveva chiuso il primo tempo in apparente controllo del match.
Sangiorgio invece tiene botta, rintuzza il tentativo di rimonta cremasca e chiude avanti per 61 a 52 il terzo quarto, grazie soprattutto ad un Bianchi sopra le righe.
Ultimo periodo avvincente più che mai. Una tripla di Venturoli riporta Crema a meno tre, ma lo stesso numero trenta manca la bomba del sorpasso e la Sangiorgese si allontana ancora.
Crema ci crede ed a 150″ dalla fine siamo 71 a 66. Una buona difesa su Toso ed un centro di Arrigoni rimettono Del Sorbo e compagni in carreggiata, ma una palla rubata da Bianchi indirizza il match dalla parte dei padroni di casa.
A 39″ dal termine gli arbitri ci mettono purtroppo del proprio, con un mancato fischio per un evidente fallo su Montanari seguito da un’infrazione di campo inesistente.
I liberi di Bargnesi sigillano la vittoria della Sangiorgese, con il match che si chiude sul 79 a 70. Parecchio rammarico in casa cremasca per una sconfitta meritata ma rimediata in un match che si era dimostrato abbordabile.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy