Serie B. Desio non pervenuta, l’Urania Milano passa facile all’Aldo Moro

di La Redazione

Doveva essere la partita della riscossa, è stata invece la partita del naufragio per la Rimadesio che perde tra le mura amiche dell’Aldo Moro contro l’Urania Milano con il punteggio di 64-79, rimanendo al penultimo posto in classifica con soli 2 punti in 6 partite disputate. I ragazzi di coach Villa non sono mai stati in partita ed al primo allungo della formazione ospite si sono sciolti come neve al sole non dando mai l’impressione di poter recuperare il gap con gli avversari. Le assenze di Meregalli e Villa e le non perfette condizioni di Marinò e Gallazzi non possono essere un alibi visto che i blu-arancio hanno mostrato i soliti limiti difensivi, concedendo facili penetrazioni agli avversari (senza l’ex Torgano infortunato) guidati da un Paleari in versione superstar che alla fine segnerà 26 punti (8/14 da 2, 3/3 da 3, 8 rimbalzi e 31 di valutazione). Se poi ci aggiungiamo che i Wildcats  hanno chiuso con un 44 % da 3 e con una valutazione di squadra di 96 contro il 51 di Desio, si può facilmente capire l’andamento della gara. Ma la cosa più preoccupante per coach Villa è sicuramente l’assenza di reazione da parte dei suoi davanti ai propri tifosi, se ad Orzinuovi la Rimadesio aveva reagito sotto di 16 andando a trovare addirittura il vantaggio, questa sera una volta toccato massimo svantaggio intorno alla ventina di punti di meta secondo quarto, non è mai riuscita a tornare sotto la doppia cifra di differenza.

Desio trova il vantaggio solo nei primissimi minuti di gara quando Motta con una tripla porta sul 5-2 i blu-arancio. Poi Stijepovic prende in mano il pallino del gioco e con l’aiuto di Palearii e Bazzoli inizia a scavare il primo solco che porta l’Urania a condurre sulla prima sirena per 14-27. Bazzoli dall’arco spinge Desio sul meno 18, ma un break di 7-0 ispirato da una tripla di Motta e chiuso da una schiacciata in contropiede di Gallazzi riportano sotto i padroni di casa sul 21-32. Sarà l’ultimo sussulto della gara, la Rimadesio da questo momento in poi sparisce dal campo lasciando strada a Milano. Urania è in pieno controllo e dopo aver toccato il 26-41 del 17’ grazie ad un gioco da 3 punti di De Bettin, usufruisce anche di un fallo antisportivo fischiato a Gallazzi dalla coppia arbitrale che si erge a protagonista quando non servirebbe in una partita già indirizzata. Negli ultimi minuti del primo tempo i direttori di gara perdono di mano la gara, penalizzando oltremodo i già nervosi giocatori desiani e facendo irritare il pubblico brianzolo che non le manda certo a dire. Si va al riposo sul 34-47. Al rientro in campo ci si aspetta la reazione di Desio, ma sono invece i milanesi a segnare 4 bombe in fila che li fa volare sul 36-59 del 23’. L’Aurora non ne ha. Motta è l’unico a segnare con regolarità ma l’attacco è impreciso (17/32 da 2, 7/22 da 3) e la difesa non riesce a contenere gli attacchi degli avversari (29/53 dal campo per Urania pari al 55 %). Il terzo parziale si chiude con gli ospiti avanti 46-63 e nel periodo finale non c’è praticamente partita, con la squadra di Ghizzinardi che conduce in porto la terza vittoria esterna consecutiva per 64-79, consolidando la posizione play-off con 8 punti. La strada per Desio ora è tutta in salita. La prossima giornata vede la Rimadesio ospite domenica sul difficile campo  di Montichiari, prima di ricevere domenica 23 novembre la visita della Fortitudo Bologna al Paladesio. Obiettivamente sembra al quanto improbabile se non impossibile una vittoria dei desiani nelle prossime due partite, diventa quindi di assoluta importanza la trasferta del 29 novembre sul campo del fanalino di coda Jadran Trieste.

RIMADESIO – URANIA MILANO 64-79  (14-27; 20-20; 12-16; 18-16)

Desio: Motta 21, Politi 9, Masieri 6, Bossola 2, Gatto 2, Parma ne, Esposito 3, Marinò 7, Pellizzoni, Gallazzi 14. All. Villa

Milano: Menezes, Stijepovic 12, Giovanelli 7, Valentino, Torgano ne, Bazzoli 19, Paleari 26, De Bettin 6, Merlati, Pagani 9. All. Ghizzinardi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy