Serie B – Dopo un overtime Cassino sbanca Formia

Quinta vittoria consecutiva per Cassino che batte 85-82

di Federico Di Domenico

‘Semaforo rosso’ al PalaVirtus anche
per Formia: quinta vittoria consecutiva
per Cassino che vince 85-82 (d.t.s.)
Infila la quinta vittoria consecutiva la BPC Virtus Cassino, la sesta nelle otto
partite disputate in questo girone di ritorno del campionato nazionale di serie
B girone D 2019-20.
È stata forse la gara, da un punto di vista di prestazione, più brutta giocata in
queste ultime settimane dalla formazione cassinate, ma allo stesso tempo la
più importante portata a casa dagli uomini di coach Fantozzi contro una
diretta concorrente salvezza della compagine rossoblù.
Ribaltato lo scontro diretto, e agganciate in classifica Formia e Stella Azzurra
Roma al dodicesimo posto in classifica; davvero una bella iniezione di fiducia
per la società del patron Manzari in vista della prossima sfida in trasferta della
Virtus, che la vedrà opposta in un altro potenziale scontro diretto in trasferta
contro il Basket Corato.
Passando alla cronaca, inizia benissimo la formazione di punta della città
martire, che grazie a delle strepitose prestazioni di Cecchetti e Grilli, top-
scorers a fine gara con, rispettivamente, 21 e 23 punti, si porta subito in
vantaggio a metà della prima frazione sul 17-4; Formia non ci sta e con
Longobardi formato ‘trascinatore’ prova a ricucire lo strappo, interrotto dal
neo-entrato Bryan, che con i suoi liberi, suggella il risultato al 10’ sul 25-14.
Nel secondo quarto, è l’altro neo-entrato Porfido, a provare a prendersi la
scena, piazzando in un ‘amen’ la bellezza di 10 punti, che permettono agli
ospiti prima di impattare nella gara, e successivamente di portarsi avanti nella
leadership del match.
Fioravanti, Gaetano e Cecchetti, però, sotto le plance fanno la voce grossa, e
danno respiro a Cassino, che grazie anche ai canestri di Lasagni, chiude
all’intervallo lungo sopra di 5 punti, 45-40.
Nel terzo periodo, si segna poco, si sbaglia tanto, i ritmi si abbassano e gli
attacchi trovano poca fluidità. Entrambe le formazioni capiscono l’importanza
della gara e i possessi pesano come macigni. Botteghi e Porfido da una
parte, Grilli e Bryan dall’altra firmano i canestri a referto nella penultima
frazione di gioco, e Cassino all’ultimo intervallo conduce 54-50.
Nella ripresa, Coronini prova a trascinare i suoi, ma è Svoboda per Cassino
questa volta a non far perdere la bussola ai padroni di casa. La partita resta
però punto a punto; i rossoblù si portano in vantaggio con i canestri di Grilli,
ma dall’altra parte la mano di Longobardi non trema dalla lunetta. Il risultato è
di 74-74 a meno di un minuto dal termine della gara. Grilli nell’ultimo
possesso perde il pallone, ma per fortuna dei cassinati, la preghiera da metà
campo di Gentili non trova il fondo della retina. È tempo supplementare al
PalaVirtus.

Nell’extra-time il canovaccio della gara resta lo stesso, ma il trio Svoboda-
Cecchetti-Lasagni firmano un 7-0 micidiale per il morale degli ospiti, costretti
nuovamente a rincorrere. Cassino deve solo gestire, ma ovviamente,
complice la grande stanchezza sul parquet, non ci riesce ottimamente;
Formia, grazie alle recuperate di Cimminella prima su Lasagni, poi su
Svoboda, rimette in partita i suoi, che arrivano fino all’84-82.
La Virtus gioca nuovamente ai 24 secondi, e riesce a mantenere a distanza di
sicurezza gli avversari, che falliscono il possesso del potenziale
pareggio/vantaggio. Grilli nel finale subisce fallo sistematico, e firma un 1/2
fondamentale dalla lunetta. Formia non ha più time-out e Longobardi da ‘casa
sua’ non trova neanche il tabellone.
Finisce il match. Quinta vittoria consecutiva per Cassino. La ‘manita’ è
servita: 85-82 il risultato finale del parquet di Viale de Feo.
Il commento nel post-partita del lungo cassinate, Sylvere Bryan: “Abbiamo
giocato non una bellissima partita, ma siamo molto soddisfatti del risultato. In
queste giornate abbiamo lavorato insieme al gruppo per costruire una
mentalità vincente e ci stiamo riuscendo. A dimostrazione di ciò, c’è la prova
non ottimale di questa sera e la forza del gruppo di mantenere la
consapevolezza che nessuno poteva toglierci la vittoria di questa sera.
Stiamo lavorando bene in settimana tutti, ed il duro lavoro anche di noi lunghi
sotto le plance sta incominciando a fare la differenza, sebbene possiamo tutti
fare qualcosa in più. Adesso andiamo a Corato, e non abbiamo alcuna
intenzione di interrompere questo trend positivo”.
Prossimo match, dunque, la prossima settimana per le ‘V’ rossoblù, che
saranno impegnate in trasferta contro, appunto, il Basket Corato.
BPC Virtus Cassino – Meta Formia 85-82 (25-14, 20-26, 9-10, 20-24, 11-8)
BPC Virtus Cassino: Daniele Grilli 23 (7/10, 1/5), Alessandro Cecchetti 21
(9/11, 1/2), Sylvere Bryan 14 (4/5, 0/0), Simone Lasagni 11 (4/6, 1/1), Franco
Gaetano 6 (3/5, 0/1), Ariel Svoboda 4 (2/3, 0/5), Matteo Fioravanti 4 (1/3,
0/2), Filippo Lauria 2 (1/2, 0/1), Alberto Puccioni 0 (0/0, 0/0), Kakha Zhgenti 0
(0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 24 – Rimbalzi: 37 9 + 28 (Franco Gaetano 12) – Assist: 21
(Daniele Grilli 7)
Meta Formia: Andrea Longobardi 23 (6/8, 2/7), Alessandro Porfido 17 (3/5,
3/6), Mirko Gentili 11 (1/3, 3/6), Giovanni Coronini 10 (3/7, 1/2), Luigi
Cimminella 9 (2/5, 1/2), Matteo Botteghi 6 (1/2, 0/3), Mattia Melchiorri 6 (1/3,
1/2), Manuele Meschino 0 (0/0, 0/0), Gianluca Tibs 0 (0/0, 0/0), Victor manuel
Papa 0 (0/0, 0/0), Marco Polidori 0 (0/0, 0/0), Jacopo Tartaglione 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 23 – Rimbalzi: 19 6 + 13 (Matteo Botteghi 9) – Assist: 14
(Giovanni Coronini 6)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy