Serie B – Elachem Vigevano, presentazione 4ª giornata

Serie B – Elachem Vigevano, presentazione 4ª giornata

Vigevano, espugnato il campo di Vicenza, attende Padova, ancora imbattuta, per il big match di questo turno del girone B.

di Andrew Villani
Piazza-Vigevano

Per la Elachem Vigevano è la volta di un importante banco di prova contro l’Antenore Energia Padova, già avversario lo scorso anno nei quarti play-off, e tra le formazioni più quotate del girone. Ecco le parole di coach Piazza:

– Ottima distribuzione delle responsabilità offensive e poche amnesie difensive son state la ricetta per sfatare il possibile tabù delle prima vittoria esterna.

“Avevo chiesto ai ragazzi di giocare, rispetto alla prima trasferta, ma anche ai 30′ con Piadena, più minuti concentrati e ad alta intensità e sono stati bravi nel farlo restando sempre in partita. A livello difensivo non abbiamo rispettato le consegne solo in brevi frangenti, mentre offensivamente, realizzare quasi 90 punti fuori casa, significa aver interpretato una pallacanestro gradevole con buone percentuali. Sono molto soddisfatto della prestazione offerta contro una squadra, Vicenza, che nel primo tempo, ha giocato sopra le proprie possibilità segnando canestri dall’alto coefficiente di difficoltà.”

– Prestazioni fondamentali son state quelle di  Passerini e Rossi.

“Sì, sono contento per entrambi. Passerini prosegue nella sua crescita. E’ partito benissimo in attacco e, soprattutto, ha avuto notevole continuità difensiva contro un avversario come Cernivani. Rossi, ha fatto intravedere lampi dello scorso anno e messo a segno, nel secondo tempo, una tripla essenziale sia per noi che per sè stesso. Ora aspettiamo Brigato per imbastire alcune novità sotto il piano tattico. Una delle motivazioni della vittoria è stato l’utilizzo, forzato dal terzo fallo di Dell’Agnello e Filippini, di Verri da ala forte e Aromando da centro. Ecco, questo possiamo farlo, come scelta voluta, soltanto con Passerini, Rossi e Brigato sani.”

– Padova è reduce dalla vittoria contro Pavia. Ha dato continuità tecnica, con soli 3 innesti di spessore (Dagnello, Bianconi e Morgillo), e punta ai vertici del girone. Un banco di prova importante per questa nuova Elachem Vigevano.

“Nei vari ranking è indicata tra le prime della classe e lo è anche per me, anzi è la più forte. Sono esperti, affiatati, completi e, in confronto alla scorsa stagione, si sono molto allungati limando il loro maggior difetto dei cambi contati. Hanno punti di riferimento precisi. Hanno perso Filippini (ex della partita, ndr), ma compensato la partenza con due inserimenti della qualità di Bianconi e Morgillo con quest’ultimo che sta giocando divinamente. Dagnello è un esterno di rottura, con meno tiro rispetto a chi sostituisce, ma porta in dote fisicità, velocità e difesa. Sono un bel rompicapo: con Ferrari vicino canestro devi fare certi adeguamenti, però apri il campo per il tiro da fuori dei lunghi e di Piazza e De Nicolao. Sarà una prova di maturità, non tanto per il risultato finale, bensì per vedere come terremo il campo contro quella che reputo la squadra migliore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy