Serie B – Elachem Vigevano, presentazione 6ª giornata

Serie B – Elachem Vigevano, presentazione 6ª giornata

Sfida dal sapore di amarcord: Vigevano ospita la Pallacanestro Crema diretta da Luigi Garelli, guida tecnica delll’ultima prmozione ducale al piano superiore.

di Andrew Villani
Piazza-Vigevano

La Elachem Vigevano ha l’opportunità di alimentare la propria striscia vincente. Crema, Lecco, Cremona e Olginate saranno confronti utili per saggiare le ambizioni ducali. Ne abbiamo parlato con coach Piazza:

– Soresina, neopromossa a secco di vittorie, era un’altra tappa del percorso di crescita e i tuoi ragazzi hanno risposto positivamente al tuo appello

“Vincere fuori casa, in questo girone, anche con differenze di valori, non è semplice. Farlo dominando, ancora di più. Soresina, per esempio, nel precedente confronto interno, aveva perso nel finale contro Monfalcone che ora ci è davanti in classifica. Sin dall’inizio siamo stati bravi ad aggrederli per togliergli certezze. Abbiamo impostato la partita sull’intensità difensiva e un certo ritmo in attacco che, anche negli esperimenti del 4° periodo, non son venuti meno. Loro sono durati 12’ e poi si son sciolti, mentre noi abbiamo continuato come un rullo compressore. Subire 57 punti fuori casa sarà sempre un indicatore positivo.”

– Negli interni prosegue una piccola flessione per Filippini. Questa sfida non è stata un terreno fertile per trovare fiducia nel proprio tiro e nelle situazioni di gioco.

“Sì, nelle ultime uscite non è andato bene come produzione offensiva. E’ un giocatore abituato a fare canestro in diversi modi e, come tutti i realizzatori, si innervosisce quando non vengono anche le soluzioni più semplici. La sfida con Ferrari era un bel rebus per tipologia di fisico e tecnica del rivale, mentre con Soresina ha sbagliato delle conclusioni all’inizio, patito i 208cm di Mitt e siamo andati da altri terminali. E’ fondamentale per il bilanciamento tattico dell’attacco perchè è il lungo che ci dà dimensione perimetrale. Difensivamente sta tenendo, quindi deve avere pazienza. E’ chiamato a giocare in un sistema diverso rispetto a quello dell’anno scorso. A Padova, con Piazza e De Nicolao, andava di P&R oppure Ferrari dentro e lui sul perimetro per lo scarico. Non c’è nessuna preoccupazione.  Sono sicuro che domenica contro Antonelli e Costanzelli potrà essere un fattore.”

– Arriva Crema. Squadra fisica ed esperta che sta rendendo poco in confronto al potenziale. Bilancio di 1-4 e, dopo una sconfitta ad armi pari con la capolista Bernareggio, ha perso male in casa con Piadena.

“Sono dotati anche di un roster profondo con nove giocatori veri, dato che gli under Vecerina e Gaetano hanno già giocato questo categoria. Si trascinano la situazione di infortuni del pre campionato che è il momento cruciale per l’assemblamento. Il risultato di Bernareggio è bugiardo con situazioni arbitrali a senso unico. Sono incomprensibili le sconfitte interne contro formazioni, Monfalcone e Piadena, di non prima fascia. Non hanno ancora acquisito una logica d’insieme e prova ne è l’andamento ondivago dei punteggi. Detto questo, hanno elementi importanti: Antonelli è tra i pivot migliori della B, Motta è un tiratore temibile che esce come un lusso dalla panchina, Forti e Fabi son guardie esperte. Dovremo essere bravi a impostare il ritmo su un livello alto per metterli in difficoltà. La Elachem Vigevano non si può permettere altri passi falsi casalinghi con squadre di pari grado. Ne abbiamo fatto uno: basta e avanza.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy