Serie B-Elachem Vigevano, presentazione 16ª giornata

I gialloblu ospitano la vice capolista San Vendemiano per l’incontro clou di questo turno.

di Andrew Villani
Piazza-Vigevano

La Elachem Vigevano, dopo il passo falso con la Sangiorgese, necessità di un risultato positivo contro la Rucker San Vendemiano che, col successo su Varese a chiusura del girone d’andata, si è guadagnata l’accesso alle finali di coppa Italia. Ecco le parole di coach Piazza:

La sconfitta interna con San Giorgio, come quella a Lecco, è stata un’altra occasione persa per entrare stabilmente nei piani alti della classifica.

Era una prova di maturità e siamo stati bocciati per la seconda volta senza nessuna giustificazione. Sembra il giorno della marmotta: siamo tornati indietro a un mese fa commettendo gli stessi errori con falli veniali, amnesie difensive incomprensibili e attacchi sconclusionati privi di ritmo. Sapevo che sarebbe stata difficile, perchè la Sangiorgese ha le caratteristiche per farci soffrire, ma non mi aspettavo una prova così. Credevo avessimo personalità e piglio che, anche nelle criticità, ci avrebbero fatto portare a casa la partita. Ci manca qualcosa per completare la trasformazione.”

– La Elachem Vigevano inserisce l’esperta ala Nicolò Gatti al posto di Simone Aromando.

“E’ un giocatore completamente diverso. Aromando spicca per fisico e verticalità, ma è ancora in costruzione in quanto a tecnica e letture, mentre Gatti non è per niente atletico, tuttavia, è completo tecnicamente, affidabile anche dal perimetro, abile nei recuperi (6° in B nel 18/19, ndr) e con una notevole visione di gioco che lo rende un ottimo passatore. E’ un elemento di personalità, che a Valsesia è stato anche capitano, al quale affidarsi nei minuti importanti e che può migliorare i compagni propiziando canestri facili. Ha manifestato grande voglia di venire qua facendo rinunce sul piano economico e adattandosi ad alcune richieste. Non gioca una partita ufficiale da maggio, quindi, non credo che pronti via potrà reggere molti minuti. Con lui potremo allargare ancora di più il campo e lasciare libera l’area. Spero che donerà alla squadra quell’equilibrio che le manca.”

– San Vendemiano, anche se si trova a una sola vittoria dal primo posto, è uscita sconfitta dalle ultime tre trasferte (Bernareggio, Pavia e Olginate).

“Il loro record fuori casa è inferiore al nostro, ma con la differenza che sono ancora imbattutti internamente che è quello che ci manca per essere al loro livello. Sono una formazione allestita con intelligenza, hanno profondità, sono dotati di esterni atletici che possiamo patire e un asse play-pivot, Tassinari-Vedovato, di categoria superiore. Giocano bene con buone spaziature e all’andata abbiamo subito la loro zona allungata. Fino alla settimana scorsa avevo più certezze, mentre ora ci serve una controprova per derubricare la partita persa con San Giorgio a semplice passo falso. In trasferta può accadere di tutto, ma non è concepibile perdere due volte in casa con squadre che non sono classificate ai play-off, se è tale traguardo minimo che vuoi raggiungere. E’ un lusso che non ci possiamo permettere. Dobbiamo iniziare a fare la corsa su noi stessi.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy