Serie B – Empoli, che impresa! Travolta Omegna, cade la capolista

Così i biancorossi irrompono prepotentemente sul tavolo delle squadre in lotta per un posto playoff.

di La Redazione

USE COMPUTER GROSS EMPOLI – PAFFONI OMEGNA 86-66

USE COMPUTER GROSS EMPOLI
Botteghi 6, Terrosi 20, Sesoldi, Giannini 11, Giarelli 24, Giancarli 2, Raffaelli 17, Falaschi ne, Landi, Antonini, Baparapè ne, Perin 17. All. Bassi (ass. Mazzoni/Finetti)

PAFFONI OMEGNA
Bruni 6, Dip 8, Simoncelli 16, Benedusi 3, Fratto ne, Di Pizzo 7, Brigato 5, Ramenghi ne, Guala ne, Torgano 9, Arrigoni 12, Villa. All. Ghizzinardi

Parziali: 28-16, 22-22, 18-16, 18-12

L’impresa è servita. L’Use Computer Gross rifila venti punti alla capolista Omegna e conquista una vittoria che potrebbe costituire davvero una svolta alla propria stagione. Quando mancano quattro partite alla fine della regular-season, infatti, i biancorossi irrompono prepotentemente sul tavolo delle squadre in lotta per un posto playoff, cosa che fino ad un paio di mesi fa pareva insperata. Ed invece la marcia delle ultime giornate ridà morale e slancio alla squadra che ora, con la testa sgombra da assilli e fantasmi, si prepara a vivere il rush finale con entusiasmo e convinzione.
Ma, prima di pensare a quello che sarà, meglio pensare a cosa è stato, ovvero ad una vittoria bellissima e meritata, costruita su un ottimo primo parziale e poi tenuta ben salda fra le mani fino all’apoteosi finale. Giannini e Torgano dalla lunga danno il via alle danze e la partita viaggia equilibrata fino al primo tentativo di allungo biancorosso firmato da Giarelli, Giannini e Botteghi fino a che Terrosi dalla lunga sigla il più 11: 16-5. Omegna si scuote con ancora con Torgano, ma l’Use riscappa fino al più 15 di Giarelli sul 27-12. Al primo riposo siamo 28-16 e la seconda frazione si chiuderà in perfetto equilibrio. La capolista si riavvicina decisamente con il solito Torgano (31-29) e subito Botteghi dà il via ad un parziale di 8-0 che dimostra come la squadra sia in ottima serata. E’ di Giarelli il 41-29 mentre poco dopo Terrosi mette a segno il 50-36 che anticipa il 50-38 di metà gara. Ancora il capitano è il grande protagonista, inaugura infatti la ripresa del gioco e porta il punteggio sul più 17: 62-45. La terza frazione si chiude sul 68-54 e subito dopo un tiro di Perin fa capire che la Computer Gross non molla di un centimetro: 72-54. Quando, a metà parziale, ancora Perin dilata il punteggio a 21 punti (80-59) si capisce che è davvero fatta con l’Use che chiude con decisione fino al finale di 86-66 davanti ad una Lazzeri in piedi ad applaudire questa vera e propria impresa.
E sabato ancora match interno, alla Lazzeri arriva Piombino. Sognare si può.

FONTE: Uff. Stampa USE Basket Empoli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy