Serie B – Euforia Ozzano, Faenza sconfitta

Serie B – Euforia Ozzano, Faenza sconfitta

E’ un derby dalle mille emozioni quello disputato fra Sinermatic e Rekico.

di La Redazione

SINERMATIC OZZANO – REKICO FAENZA 78 – 75

Parziali: 16-10; 25-32; 52-54

OZZANO: Salvardi ne, Folli 10, Masrè, Morara 4, Mastrangelo 5, Corcelli, Galassi, Ranocchi, Klyuchnyk 22, Dordei 29, Mengoli ne, Agusto 8 – All. Grandi

FAENZA: Fumagalli 12, Costanzelli 1, Silimbani 4, Samorì ne, Casagrande 2, Venucci 18, Zampa 6, Petrucci 12, Pambianco ne, Sgobba 20, Petrini – All. Friso

Arbitri: Lillo (BR) – Galluzzo (BR)

E’ un derby dalle mille emozioni quello disputato fra Sinermatic Ozzano e Rekico Faenza. E’ un derby che ha visto il Pala Grafiche Reggiani sfiorare il tutto esaurito (oltre 900 presenti). E’ un derby che si è deciso solo sulla sirena, quando il numero 21 dei New Flying Balls “Gigi” Dordei ha trovato il canestro della vittoria facendo esplodere i sostenitori del pubblico di casa, anche oggi presenti in massa all’interno del Palasport di Viale 2 Giugno. Ozzano torna così al successo dopo un mese battendo 78 a 75 una Faenza ancora una volta beffata negli ultimi sgoccioli di partita (finale analogo a Cesena due settimane fa).

Il primo quarto è caratterizzato dai tanti errori al tiro per entrambe le squadre, sia dalla lunetta che dall’arco dei 6,75. Ozzano però, in avvio, è meglio di Faenza con Klyuchnyk che si contraddistingue con 7 punti (doppia doppia per il lungo ucraino a fine serata con 22 punti e 11 rimbalzi). La Sinermatic va così sul +6 alla prima sirena (16-10), ma nel secondo periodo la musica cambia, con i romagnoli che prendono il controllo del match mentre Ozzano non trova la via del canestro, soprattutto dalla lunga distanza (appena 1/9). Faenza in 2 minuti fa 8 a 0 ribaltando il punteggio (16-18 al 12’), Morara interrompe il digiuno Flying (18-18) ma gli ospiti trovano un ispirato Venucci che porta la Raggisolaris sul +5 (18-23) al 14’. Zampa schiaccia il +8 al 17’ (20-28), Ozzano si aggrappa ai canestri di Dordei per restare in scia degli ospiti (22-28 al 18’) ma dall’altra parte sono ancora Venucci e Sgobba a firmare il massimo vantaggio Faenza sul 22-32 al minuto 19. Si va all’intervallo lungo con Ozzano sul -7 (25-32), merito di un gioco da tre punti di capitan Agusto.

Nel terzo periodo polveri bagnate per due minuti poi Morara sblocca la situazione (27-32 al 22’), ma dall’altra parte è ancora Venucci il protagonista per il nuovo +10 Rekico (31-41 al 23’). Dordei e Klyuchnyk tengono a galla i Flying (38-43 al 25’), ma i neroverdi si affidano alle mani di Sgobba e Fumagalli per il nuovo +8 (42-50 dopo 26’30”). Ozzano risponde con un 8 a 0 di parziale firmato sempre dalla coppia Dordei-Klyuchnyk (a fine serata per i lunghi biancorossi saranno 51 punti in due) che impatta il match a quota 50 a meno di un minuto dalla fine del terzo quarto.

Tutto si decide nel quarto periodo con Sgobba che firma subito il +4 Faenza (52-56), ma la Sinermatic risponde con un gioco da tre punti di Klyuchnyk e un sottomano di Agusto per il vantaggio biancorosso (57-56) a 32’30”. Dopo la tripla del controsorpasso firmata Sgobba (57-59) arrivano 7 fondamentali punti di Matteo Folli (nel mezzo una bomba di Zampa) che, accompagnati dalla schiacciatissima di Klyuchnyk, valgono il +5 Ozzano (67-62) al minuto 35. Petrucci prima e Silimbani poi riportano a -1 Faenza (69-68) al 37’; iniziano gli ultimi 180 secondi al cardiopalma in un atmosfera elettrizzante: Dordei firma il +3, annullato poco dopo da una tripla di Petrucci (71-71 al 38’). A 100 secondi dalla fine un fallo di Corcelli porta Sgobba a far 2/2 dalla linea della carità, per il nuovo vantaggio Faenza (71-73). Nell’ultimo giro di lancette Dordei si prende il 5° fallo di Silimbani e in lunetta pareggia i conti (73-73); dall’altra parte Mastrangelo recupera su Petrucci e lo stesso Dordei insacca un preziosissimo 2/2 ai liberi per il 75-73 Ozzano a 28” dalla fine. Venucci si prende il fallo di Dordei e in lunetta pareggia i conti (75-75) a 13” dalla sirena finale. L’ultimo possesso è di Ozzano: Corcelli porta palla, Dordei la riceve, spalle a canestro, si gira e da sotto, sulla sirena, segna, subisce il fallo, va in lunetta per il suo 29esimo punto della serata regalando i due punti in palio alla Sinermatic.

Termina 78 a 75. All’interno del Pala Arti Grafiche Reggiani, sponda biancorossa, scoppia la festa, per la conquista di due punti fondamentali per la classifica, per una boccata d’ossigeno preziosa, per far crescere motivazione e fiducia all’interno dello spogliatoio.

FONTE: Ufficio Stampa NFB Ozzano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy