Serie B. Eurobasket OK: Fondi battuto e il PalaVenali rimane inviolato

di La Redazione

EUROBASKET ROMA – OASI DI KUFRA FONDI 80-70

Parziali: 31-21, 45-41, 63-59

Eurobasket Roma: Alviti, Casale 22, Fanti 13, Righetti 16, Gori 6, Reali, Romeo 9, Staffieri 12, Salari, Troiani 2. All.re Bonora.

Fondi: Mihalich, Pietrosanto 10, Romano 6, Cappiello 10, Lilliu 22, Petrosino 8, Mattei, Carnevale, Jovancic 14, Di Marzo. All.re. Kalaja.

L’Eurobasket sa solo vincere al Palavenali. Anche nel sesto turno di campionato, la terza giocata sul parquet di casa, la squadra di Bonora, Ludovici e Pilot è riuscita a difendere il fattore campo al termine di una gara ostica e combattuta, come nelle previsioni visto che di fronte c’era l’Oasi di Kufra Fondi, squadra esperta e mai doma. Dopo un ottimo primo quarto, concluso con 31 punti, Fondi è rientrata in gara con decisione e nei due quarti centrali si è giocato punto a punto, con due trascinatori: capitan Casale per l’Eurobasket e Lilliu per Fondi, entrambi 22 punti a referto a fine serata. Nel momento più difficile della gara, quando l’inerzia sembrava definitivamente nelle mani della squadra ospite, l’Eurobasket ha rimesso però la testa fuori, prendendo due punti che certificano l’imbattibilità del Palavenali. Dopo Giulianova e Rimini è caduta ora anche Fondi. Meravigliosa prova di Fanti, che conclude con 13 punti, 5/7 dal campo, 1/1 da tre, 6 rimbalzi, 3 assist e 2 recuperate in 24 minuti.

Ad inizio gara l’Eurobasket ci tiene a fare la voce grossa e l’energia messa in campo si manifesta nei tanti rimbalzi offensivi che i ragazzi di Bonora, Ludovici e Pilot catturano nei primi minuti. Tanti rimbalzi tradotti in tanti possessi che permettono le triple di Fanti e Casale (12-9 al 5’). Gori è solidissimo sotto canestro e in difesa Fanti si fa valere con grande intensità difensiva che garantisce attacchi in campo aperto. Due triple di Casale e una di Righetti certificano il break (23-12 al 7’). Fondi trova la retina solo ai liberi e l’Eurobasket spinge ancora sull’acceleratore fino al 31-16 (massimo vantaggio). Bonora dà respiro a Righetti, classe 77’, per Alviti, classe 96’. Nei 60” finali Fondi torna sotto grazie all’esperienza di Lilliu, +10 Eurobasket (31-21) grazie al 4/5 da tre.

Tanti errori ad inizio secondo quarto, poi Fondi aumenta l’intensità difensiva e in 3’ conclude un parziale che, a cavallo delle due frazioni, recita 0-12 per gli ospiti. Staffieri in sospensione interrompe la carestia offensiva dell’Eurobasket, ma Fondi ormai è rientrata in gara (35-35 al 15’). A metà quarto la squadra di Kalaja si appoggia sulla produzione offensiva di Jovancic (12 punti all’intervallo), che punisce l’Eurobasket in penetrazione e dalla distanza. Fondi mette la testa avanti (37-39 e 40-41), ma le triple di un positivo Staffieri, Romeo e Casale permettono di andare al riposto sopra di quattro (45-41).

Inizio di ripresa molto aggressivo di Fondi, che impiega 2’ per rimettere la testa avanti sull’asse Cappiello-Lilliu. Nei primi 4’ minuti l’Eurobasket non trova punti e capitan Romano regala il massimo vantaggio agli ospiti (45-48 al 24’). L’Eurobasket pareggia con Righetti, poi un incontenibile Fanti in penetrazione riporta i suoi in vantaggio (50-48 al 25’). Fondi tratta male in attacco un paio di possessi, complice una difesa eccellente dell’Eurobasket. Casale mette 8 punti in un minuto (saranno 20 al 300) e Fondi sembra subire l’affondo, 61-54 al 28’. Ma Jovancic ha altre intenzioni e con una tripla dall’angolo rimette i suoi in carreggiata (61-59). Il 2/2 di Staffieri nel finale permette all’Eurobasket di giocare gli ultimi dieci minuti con lo stesso vantaggio dell’intervallo (63-59).

Staffieri, positivo in attacco e in difesa, regala il +6 (65-59), ma poi si vede fischiare un antisportivo e l’inerzia torna a Fondi, che in 2’ trova il pari con capitan Romano (65-65). E’ il momento più difficile della gara dell’Eurobasket, che litiga col canestro. Fondi ha la palla del vantaggio due volte, ma le triple di Lilliu e Jovancic non entrano. A 5’ dalla fine l’Eurobasket gioca con 4 piccoli e Fanti si esalta in difesa. La squadra di Bonora trova le triple di Casale, Romeo e Righetti. Break decisivo e al 37’ è 74-65. Fondi è stanca e non ha la forza di rientrare, l’Eurobasket gestisce i possessi fino ai 24” e difende un vantaggio che nei minuti finali raggiunge la doppia cifra. Eurobasket batte Fondi 80-70.

A fine gara il vice-allenatore, Simone Ludovici, analizza così i 40’ di gioco. “In settimana lavoriamo molto sui giochi dei nostri avversari, spesso riusciamo a romperli, e inizialmente credevamo che loro difendessero anche a zona. Invece sono stati bravi a tenerci per tutta la partita a uomo e ci hanno messo in difficoltà. Nel primo quarto siamo stati molto determinati, poi loro sono rientrati ma l’inerzia non l’abbiamo mai persa. Non ci siamo mai disuniti, anche se spesso concediamo dei break per dei passaggi a vuoti di 3-4 minuti: dobbiamo eliminarli. Avevamo il problema falli a fine terzo quarto, con Righetti e Fanti con 3. Ma sono giocatori esperti e hanno saputo limitarsi. Nell’ultimo quarto credo che sia stata decisiva la scelta di giocare con quattro piccoli, abbiamo aumentato l’intensità difensiva e si è visto. La prossima gara è il derby cittadino contro la Luiss, venderemo cara la pelle sempre tenendo presente il nostro obiettivo, che è anche quello di far crescere i ragazzi. Lavoriamo con 5 senior e 5 under 19, giochiamo partita per partita senza fare grandi tabelle. Per noi è un piacere immenso vedere un ragazzo come Romeo, classe ’97, che fa tanti minuti in serie B, e sapere che dietro di lui ci sono altri come Salari e Alviti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy