Serie B F4 – Montecatini urla di gioia, Livorno al tappeto. La Coppa Italia è degli Herons

0
LNP FOTO - CIAMILLO CASTORIA

Montecatini vince la Coppa Italia 2024. Al termine di una finale combattuta, è la squadra termale ad alzare il trofeo. Niente da fare per Livorno, che paga l’assenza oggi più che mai di Lucarelli. Per gli Herons un’ottima prova collettiva: da Benites a Chiera, passando per Natali e soprattutto Daniele Dell’Uomo, mvp della partita con giocate decisive.

Montecatini: Benites, Chiera, Natali, Arrigoni, Radunic
Livorno: Williams, Ricci, Allinei, Fratto, Fantoni

CRONACA – E’ Natali il primo a trovare la via del canestro, aprendo ufficialmente la finale di Serie B. Benites fa 5-0, ma Williams sblocca Livorno e impatta con cinque punti in fila. Sale cattedra anche Chiera con due canestri in fila, poi è il turno del neo entrato Sgobba che firma il 13-6 che vale il massimo vantaggio. Tozzi sblocca la sua squadra, poi Bargnesi infila la tripla riavvicinando le due formazioni sul 13-11. Il finale è tutto di Dell’Uomo, con cinque punti consecutivi che valgono il 18-13 alla prima pausa. Si riparte con Buca show, che sigla il secondo alley oop che vale il meno tre. Si continua sull’onda dell’equilibrio: Lorenzetti e Natali da una parte, Fantoni dall’altra siglano il 23-23 dopo quindici minuti di gioco. Copione che non cambia, con le due formazioni che vanno al riposo in parità sul 40-40. Si ricomincia con Allinei a segno dall’arco, Williams con i due punti e Libertas che vola sul 40-45. Sale in cattedra Radunic, poi è il turno di Dell’Uomo a segno dall’arco per il 45-48. Ricci lo imita dalla lunga distanza, mentre gli Herons devon fare i conti con il quarto fallo personale di Arrigoni. La squadra di Barsotti è però brava a riprendere la testa del match e al trentesimo conduce 56-52. Gli ultimi dieci minuti ricominciano con un gran canestro di Tozzi, replicato immediatamente da Natali. Livorno però non molla un centimetro e con Fantoni firma nuovamente la parità sul 58-58 a sei minuti dalla fine. Torna a mettersi in evidenza Benites (60-58), ma Williams risponde da campione per il 60-60. La posta in palio si fa sentire, la palla scotta e come tale servono i fenomeni quando conta: lo è, ma non da oggi, Chiera che spara una tripla delle sue per il 63-60 a 3’37” dal termine. Non da meno è Marco Arrigoni, il leader degli Herons risponde presente e piazza il canestro del 65-60 poco dopo. Bargnesi prova a rimettere in scia la Libertas con l’1/2 ai liberi, ma Dell’Uomo vuole prendersi il titolo di MVP e sulla sirena spara la tripla che fa impazzire i tifosi degli Herons per il 68-61 a 1’36”. Andreazza chiama timeout ma al rientro arriva una palla persa che sa tanto di titoli di coda. Il punto esclamativo è quello di Radunic, che fa più nove e mette la parola fine. Montecatini vince 74-62.

MVP BASKETINSIDE.COM: Dell’Uomo

Fabo Herons Montecatini – Akern Libertas Livorno 74-62 (18-13, 22-27, 16-12, 18-10)

Fabo Herons Montecatini: Jose alberto Benites vicente 16 (4/8, 1/4), Adrian Chiera 15 (3/9, 3/6), Daniele Dell’uomo 15 (2/2, 3/6), Nicola Natali 10 (3/5, 0/1), Giorgio Sgobba 7 (1/6, 1/6), Matej Radunic 6 (2/4, 0/2), Marco Arrigoni 3 (1/5, 0/0), Antonio Lorenzetti 2 (1/2, 0/0), Marco Giancarli 0 (0/0, 0/1), Matteo Lorenzi 0 (0/0, 0/0), Marco Rattazzi 0 (0/0, 0/0), Gianluca Carpanzano 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 20 – Rimbalzi: 38 13 + 25 (Matej Radunic 8) – Assist: 10 (Jose alberto Benites vicenteAdrian ChieraMarco ArrigoniMarco Giancarli 2)

Akern Libertas Livorno: Gregorio Allinei 9 (0/2, 3/6), Leon Williams 9 (3/5, 1/3), Andrea Bargnesi 9 (1/2, 2/5), Antonello Ricci 8 (1/7, 2/3), Tommaso Fantoni 8 (3/4, 0/0), Luca Tozzi 7 (2/5, 1/5), Dorin Buca 4 (2/2, 0/0), Andrea Saccaggi 4 (2/2, 0/2), Francesco Fratto 3 (0/2, 0/2), Diego Terenzi 1 (0/0, 0/1), Federico Madeo 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 14 – Rimbalzi: 36 5 + 31 (Tommaso Fantoni 7) – Assist: 5 (Andrea BargnesiAntonello Ricci Tommaso FantoniLuca TozziAndrea Saccaggi 1)