Serie B – Fabriano batte Roseto e aggancia gli abruzzesi in testa alla classifica

di Federico Di Domenico
RISTOPRO FABRIANO – LIOFILCHEM ROSETO    91-69  ( 22-6, 23-17, 24-23, 22-23 )
Fabriano: Alibegovic  n.e. , Papa   10 , Paolin   10 , Merletto   16  , Di Giuliomaria     , Cassar   4 , Garri   13  , Scanzi   15 , Gulini   5 , Marulli   6  , Radonjic   12  , Caloia                   All. Pansa
Roseto: Pedicone    2 , Valentini    , Di Emidio   3  , Cocciaretto    ,  Sebastianelli   1 , Palmucci     , Ruggiero   11  ,  Pastore   4  , Amoroso   12  ,  Nikolic    19  , Serafini  n.e.   , Lucarelli   14               All. Trullo
NOTE: Tiri da 2: Fabriano        23/44     ;   Roseto       23/46
            Tiri da 3: Fabriano         12/26         ;  Roseto     3/18
            Tiri Liberi: Fabriano       9/11       ;  Roseto      14/21
            Rimbalzi: Fabriano  41 ( 7   offensivi ) ;  Roseto   37  (  8   offensivi )
            Assist:  Fabriano  18 ; Roseto  9
USCITI PER 5 FALLI:  nessuno
Esce sconfitto Roseto dal PalaGuerrieri di Fabriano contro i padroni di casa della Ristopro con il risultato finale di 91-69. Gli uomini di coach Pansa salgono così a quota 14 in classifica, raggiungendo proprio la Liofilchem e in virtù dello scontro diretto a favore si prendono momentaneamente la prima posizione. Il break decisivo per i marchigiani sul finire della prima frazione, per poi allungare nel secondo quarto: sei uomini in doppia cifra in casa Fabriano, top scorer Merletto con 16 punti , 6 assist e un’intensità mostruosa, bene anche Andrea Scanzi con 15 punti , quest’ultimo fondamentale con i canestri nel secondo periodo, 13 per Garri e 12 Radonjic, per i biancazzurri 19 e 8 rimbalzi per Aleksa Nikolic, 14 per Lucarelli e 12 da parte di Amoroso e 11 per capitan Ruggiero.
Trullo che non ha potuto contare su Alberto Serafini, in panchina ma ancora dolorante dopo la scavigliata di domenica scorsa contro Civitanova e soprattutto ha dovuto fare i conti con una settimana di allenamenti difficile, con i vari Amoroso, Lucarelli e Nikolic che si sono allenati col contagocce.
Gara che ha visto comandare Fabriano sin dall’inizio grazie ai canestri di Marulli e Cassar: 11-5 al 5°, Roseto ha in Nikolic l’uomo in più, ma Merletto comincia a bombardare da fuori e firma un break fulmineo per il 17-6 del 8°. Dentro Amoroso ma lo spartito non cambia, Papa e ancora Merletto siglano il 22-6 di fine periodo. Nel secondo quarto Trullo prova a mescolare un po’ le carte in difesa e in attacco arrivano i primi punti di Lucarelli e Amoroso, ma è fuoco di paglia e infatti  al 15° la squadra di casa scappa sul +25, 39-14, raggiungendo il massimo vantaggio fino a quel momento, con la Liofilchem che prima dell’intervallo prova a ricucire qualcosina con Nikolic e Amoroso per il 45-23 di metà gara.
Al rientro dagli spogliatoi ci si aspetta una Roseto più arrembante e decisa: Lucarelli ne mette 9 in un amen e insieme a Nikolic rintuzzano un po’ lo svantaggio, Garri torna a essere un fattore e la coppia Gulini-Papa rimette subito le cose in chiaro tra le due squadre per il 67-42 del 28°, con ancora il lungo pescarese della Ristopro che segna per il 69-46 di fine quarto.
A dieci minuti dal termine, sotto di 23 punti, si fa molto dura per Roseto, che soccombe ancora sotto i colpi del duo Radonjic-Polin: Trullo le tenta tutte, ma è inutile, con la gara che si spegne sul 91-69 per Fabriano. Prossimo match domenica 14 febbraio al PalaMaggetti contro la terza forza del campionato ovvero Ancona di coach Rajola.

UFFICIO STAMPA PALLACANESTRO ROSETO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy