Serie B, Final 4 – Le pagelle di Poderosa Montegranaro – Unieuro Forlì

0

Uno spareggio-promozione dominato dagli uomini di coach Garelli, il quale ha potuto contare sulle buone prestazioni dei suoi lunghi. Dall’altra parte, prove insufficienti per la maggior parte della formazione giallo-nera, complice il brutto terzo quarto che li ha condannati alla sconfitta.

DINO BIGIONI SHOES MONTEGRANARO

Fabi: Entra in campo nell’ultimo quarto e mette a segno due triple in puro garbage time. Voto: 6.

Sanna: Limitato dai falli, trova nuovamente la doppia cifra, mettendo a referto 11 punti conditi da 5 rimbalzi, tirando con un 3/7 dal campo. Voto: 6,5.

Serino: L’ex Napoli è autore di una prestazione senza errori al tiro: 12 punti, 4/4 al tiro di cui un 2/2 dall’arco dei tre punti in 16 minuti di utilizzo. Performance sporcata dai 4 falli commessi e le tre palle perse. Voto: 6,5.

Gatti: Solo tre punti per il capitano, per altro guadagnati grazie ai viaggi in lunetta, mentre non riesce a sbloccarsi su azione. Bene a rimbalzo, riesce a catturarne 7 in 26 minuti. Voto: 6.

Rossi: Costretto a lasciare anzitempo il match a causa di un infortunio, per lui solo 4 punti ed un assist in 14 minuti. Inoltre, da segnalare 3 palle perse. Voto: 5.

Broglia, Trionfo, Diomede, Rosignoli: Tutti autori di prestazioni incolori, riescono a produrre complessivamente solo 6 punti, tirando con un misero 2/17 dal campo.

Di Trani: Il miglior realizzatore dei suoi con 15 punti segnati conditi da 5 assist, ma litiga con le percentuali al tiro: 5/14 dal campo. Voto: 7.

UNIEURO FORLÌ

Rotondo, Pederzini, Rombaldoni: I tre dominano sul pitturato, trovando la doppia cifra e facendo valere la loro esperienza. Percentuali che superano il 50% al tiro. Voto: 7,5.

Vico: L’italo-argentino non riesce a ripetere la prestazione della semifinale, faticando ad entrare in ritmo-partita. Per l’ex Matera e Siena solo 4 punti a referto, conditi da 5 rimbalzi e 3 assist. Voto: 5,5.

Marsili: Trova spazio quando ormai il match non ha più storie da raccontare, ma riesce a trovare comunque il fondo della retina. Voto: 6.

Bonacini: Così come Vico, anche Bonacini fatica a trovare il ritmo in fase offensiva, ma svolge un buon lavoro in difesa, rubando tre palloni e catturando 5 rimbalzi. Voto: 6.

Arrigoni: Parte dalla panchina, ma si rivela il top scorer dei suoi, mettendo a referto 17 punti tirando con il 50% dal campo. Voto: 7,5.

Pignatti: Buona partita anche per Pignatti, che in meno di 20 minuti si avvicina alla doppia cifra, facendosi trovare pronto e sbagliando poco, come dimostra il 4/6 al tiro. Voto: 7.

Ferri: Maggio: Litigano con il ferro per buona parte dei loro minuti giocati: 1/9 dal campo, per 6 punti complessivi. Voto: 5.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here