SERIE B FINAL FOUR – Apoteosi Pescara, la serie A2 è tua!

SERIE B FINAL FOUR – Apoteosi Pescara, la serie A2 è tua!

L’Amatori Pescara è la terza squadra promossa in serie A2 dopo il successo su San Severo con il punteggio di 77-71.

di Simone Franco

Un mese e mezzo fa l’Amatori Pescara si accingeva ad iniziare le vacanze, ora con pienissimo merito può festeggiare un clamoroso traguardo ovvero sia la promozione in serie A2. Gli uomini allenati da coach Rajola dopo la sconfitta maturata solo nel finale contro Milano hanno reagito e dopo un inizio di gara piuttosto timoroso, hanno ribaltato la situazione battendo per la prima volta in stagione al terzo tentativo San Severo che da parte sua fallisce il salto di categoria per il secondo anno consecutivo dopo aver raggiunto la Final Four.
CRONACA – L’inizio di partita è tutto di marca giallonera con Ruggiero e Scarponi che portano i suoi sullo 0-8 mentre dall’altra parte Pescara ha evidenti difficoltà a trovare la via del canestro con tiri, spesso dalla grande distanza, che non arrivano neppure al ferro. Bisogna aspettare quasi sette minuti per vedere la prima realizzazione dal campo degli abruzzesi che da questo momento entrano finalmente nella sfida trovando, con una tripla di Potì, il -4. Di Donato firma il 12-18, punteggio con il quale si va al primo riposo. Il secondo quarto inizia nel segno dell’equilibrio poi assistiamo a quattro minuti di pallacanestro intensa sì ma veramente bruttina per usare un eufemismo con tantissimi errori banali al tiro e palle perse da parte di entrambe le squadre. D’improvviso però si riaprono le marcature con la tripla di Scarponi alla quale segue quella di Stanic per il +7 San Severo (19-26). Molti viaggi in lunetta nella parte finale di questo periodo soprattutto da parte della formazione pugliese piuttosto precisa ma la partita resta equilibrata con l’Amatori che non lascia sfuggire gli avversari e, nonostante delle basse percentuali al tiro (18% da tre), giunge all’intervallo lungo con sole due lunghezze da recuperare (30-32) grazie alla tripla segnata praticamente sulla sirena da Leonzio. Alla ripresa delle ostilità si segna moltissimo sia da una parte che dall’altra con Pescara che sembra uscita meglio dagli spogliatoi e, con un parziale di 7-0, trova il +4 sul 44-40. Stanic riporta i suoi in parità ma l’inerzia della sfida è decisamente cambiata e così Gay firma il +5 per gli abruzzesi a 3’09” dalla fine del terzo periodo costringendo coach Salvemini a chiamare un time out mentre dalla curva dei numerosi e calorosi tifosi gialloneri si chiede ai propri beniamini di tirare fuori gli attributi. La partita è molto intensa e combattuta e sono stavolta Sodero e Scarponi a ricucire il gap ed a ribaltare nuovamente la situazione riportando i pugliesi in vantaggio sino al 52-54, punteggio con il quale si arriva all’ultimo riposo. Il quarto conclusivo si apre con qualche conclusione affrettata e fallita dagli abruzzesi con una tripla di Scarponi e un canestro in penetrazione di Ruggiero che portano San Severo al +6 (54-60) con sei minuti da giocare. Ennio Leonzio non ci sta e comincia uno show personale clamoroso con 11 punti siglati in poco più di centoventi secondi rimettendo in perfetto equilibrio la sfida sul 65 pari a -3’40”. Dopo un paio di errori su tiri ben costruiti dalla grande distanza da parte dell’Amatori, Ruggiero firma il nuovo sorpasso giallonero ma Potì e ancora un gioco con canestro e tiro libero supplementare a segno da parte di Leonzio riportano avanti Pescara sul 70-67 a -1’28”. Di Donato sbaglia due volte dalla lunetta, Caverni e Ruggiero tirano corto entrambi dalla grande distanza mentre Leonzio è ancora una volta protagonista con un 2/2 per il 72-67 a 21″ dalla fine. Gli ultimi secondi servono solo a sancire il punteggio conclusivo con il tabellone che indica 77-71.

Unibasket Amatori Pescara – Allianz Pazienza Cestistica San Severo 77-71 (12-18, 18-14, 22-22, 25-17)
Unibasket Amatori Pescara: Ennio Leonzio 30 (1/5, 4/6), Alessandro Potì 17 (3/7, 2/6), Andrea Capitanelli 12 (5/9, 0/1), Michele Caverni 4 (0/1, 0/2), Flavio Gay 4 (2/4, 0/3), Luca Pedrazzani4 (2/4, 0/0), Gianluca Carpanzano 2 (1/3, 0/2), Marko Micevic 2 (1/2, 0/3), Alberto Serafini 2 (1/1, 0/1), Franceco Di donato 0 (0/0, 0/0), Luca D’eustachio 0 (0/0, 0/0), Domenico Fasciocco0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 27 / 32 – Rimbalzi: 36 9 + 27 (Alessandro Potì 9) – Assist: 7 (Ennio LeonzioMichele Caverni 2)
Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Nicolas manuel Stanic 16 (4/8, 1/4), Ivan Scarponi 15 (0/0, 5/8), Antonio Ruggiero 13 (4/8, 1/5), Guglielmo Sodero 10 (4/4, 0/1), Emidio Di donato 8 (3/8, 0/1), Massimo Rezzano 7 (1/2, 1/4), Riccardo Antonelli 2 (0/1, 0/1), Lorenzo De zardo 0 (0/0, 0/0), Fabrizio Piccone 0 (0/1, 0/0), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Andrea Petracca 0 (0/0, 0/0), Simone Niro 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 26 – Rimbalzi: 33 6 + 27 (Emidio Di donato 10) – Assist: 7 (Nicolas manuel Stanic 3)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy