Serie B – Forlì vince e convince, i Tigers stendono Lecco

0

Grandissima prestazione dei Tigers che reagiscono molto bene alla sconfitta di Padova e mettono in campo una solida prestazione di squadra, con ben cinque uomini in doppia cifra, strappando il referto rosa al Basket Lecco, reduce dalla imponente vittoria contro Piacenza.

A partir meglio però è Lecco, che sotto canestro pesca il jolly con uno Jacopo Balanzoni da 18 punti nel solo primo tempo. I primi 10 minuti vivono della grande organizzazione difensiva dei lombardi, che costringono Forlì a continue conclusioni al limite dei 24” mentre in attacco il numero 14 si erge a re indiscusso del pitturato. Così, sul pronti e via, al 6’41’’ Di Lorenzo è costretto al time out con i Tigers sotto 8 – 17. Al rientro dal minuto di sospensione il coach arancionero mette in campo Sacchettini, non al meglio della condizione dopo la scavigliata di Padova, e la musica cambia. Forlì trova feeling a rimbalzo e magicamente tutto comincia a girare per il verso giusto. Prima Zani dall’arco, poi Carpanzano da 2 ed infine il recupero e la schiacciata di Papa, portano i Tigers nuovamente a contatto con l’avversario. I Tigers sono dunque in partita e Lecco non riesce più a scrollarseli di dosso, anzi, il cinismo improvvisamente perso a Padova, agli arancioneri lo ritrovano ai Romiti e si portano avanti nel secondo quarto con la bomba di De Fabritiis che vale il sorpasso 22-21 all’ 11’16”. Di qui in avanti Forlì non andrà più sotto nel punteggio trovando il massimo vantaggio 49-35 al 21’47’’ con il canestro dall’area di Sacchettini. Lecco è in pieno blackout e comincia a segnare con il contagocce, ma la reazione lombarda è dietro l’angolo e la tripla di Calò al 28’31’’ porta il risultato sul 55-51. E’ qui che viene fuori l’esperienza di Villani, lontano dai 40 minuti dopo aver praticamente saltato tutto il precampionato, ma voglioso e incisivo nel momento delicato del match. Prima si guadagna uno sfondo e, nell’azione successiva, si prende d’esperienza un fallo sull’arco realizzando dalla lunetta i tre tiri liberi. Così il terzo quarto termina sul 58-51.

Al rientro dall’ultimo mini intervallo ci si attende una reazione di Lecco, ma due bombe di Zani e Papa, ropiziate dall’ottima difesa messa in campo dai Tigers, sembrano spegnere ogni velleità e Forlì vola addirittura sul +15 a 2’4’’ dalla sirena. I Tigers tengono la partita in pugno offrendo grinta, intensità e spettacolo e le tre triple in serie di Morgillo e un doppio Cacace, all’alba dell’ultimo minuto, non
impensieriscono più di tanto. L’unico sussulto nel finale è dato dall’uscita dal campo di Battisti per un infortunio alla caviglia sinistra, ma pare nulla di preoccupante. Domenica prossima la truppa di coach Di Lorenzo sarà in campo a Faenza per il primo derby della stagione. Un derby che, visti i Tigers di questa sera e conoscendo bene la squadra manfreda, promette già spettacolo.

Tigers Forlì – Gimar Basket Lecco 78 – 68 (19-21; 23-14; 16-16; 20-17)

Tigers Forlì: Zani 11, Papa 20, Carpanzano 12, Battisti 13, Cicchetti 3, De Fabritiis 11, Villani 3, Rossi, Sacchettini 5, Pambianco Ne, Agatensi NE, Puntolini NE. All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Roberto Villani e Gabriele Grazzini

Gimar Basket Lecco: Vitelli NE, Fabi 10, Calò 5, Morgillo 7, Riva NE, Balanzoni 24, Garota NE, Quartieri 9, Spera, Cacace 12, Albenga NE, Maccaferri 1. All.: Massimo Meneguzzo. Ass.: Ivano Perego.