Serie B – Formia stecca, Palestrina vince d’esperienza

Serie B – Formia stecca, Palestrina vince d’esperienza

I padroni di casa pagano i troppi alti e bassi contro Palestrina più quadrata e determinata

di Cesare Crova

Esordio casalingo per il Meta Formia Basketball in Serie B, al PalaBorrelli di Scauri che per ora sarà la casa della formazione formiana, per l’indisponibilità della palestra Fabiani.
I padroni di casa, nonostante la sconfitta di Matera, vogliono confermare la bella prestazione vista nella prima giornata di campionato e conquistare i primi punti. Dall’altra parte Palestrina che invece vuole cancellare la brutta prestazione interna dell’esordio contro Corato.

Entrambe le squadre iniziano con i quintetti migliori, ma è Palestrina a dimostrare di voler portare a casa i due punti, con una partenza vibrante che dopo 1’30” è già 0-9. Formia è scossa e non riesce a prendere in mano la partita, il vantaggio prenestino tocca anche il +10, prima che ci sia il ritorno formiano (18-21) grazie anche al cambio in regia, dove Coronini riesce a far girare meglio la squadra rispetto a Gentili, ma gli ospiti riallungano chiudendo il primo quarto sul + 5 (20-25).
Stessa musica nel secondo periodo, con Palestrina che si porta anche a +14 dopo 3’10”, con le belle giocate di Agbogan. Formia a questo punto si sveglia, grazie anche alle rotazioni e a una difesa a zona efficace, che ne favorisce il rientro in partita. Un tiro libero di Longobardi a 23” dal termine dà il pareggio al Meta Formia, ma è solo un attimo, perché a fil di sirena un ottimo Agbogan realizza il nuovo vantaggio per Palestrina.

Nel secondo tempo il vantaggio prenestino continua ad essere a fisarmonica, oscillando fra i 3 e gli 8 punti, ma senza mai dare quella scossa definitiva alla partita, mentre Formia non riesce a trovare il bandolo della matassa con Longobardi, il suo uomo faro, che riesce a fare canestro solo dalla lunetta. Il terzo periodo si chiude con Palestrina avanti di 7 punti (51-58).
Nell’ultimo quarto entrano in scena i senatori di Palestrina, i suoi uomini simbolo, Rischia e Rossi (16 punti sui 20 realizzati nel quarto), che prendono letteralmente per mano la squadra. Formia con l’uscita a 5’ dal termine di Longobardi e Coronini di fatto non ha più la forza di reagire, nonostante l’impegno dei suoi giovanissimi under che non mollano fino alla fine. Le conclusioni da tre punti di Rischia dilatano il punteggio, che arriva a toccare i 20 punti (57-77), prima che Formia di svegli e rientri nel punteggio chiudendo l’incontro con un onorevole 65-78.

Palestrina ha dimostrato di aver saputo reagire bene alla scellerata serata contro Corato, ritrovando compattezza e gioco di squadra. Ottime come detto le prove dei suoi senatori Rischia (24) e Rossi (12), insieme ai due nuovi arrivi Thiam (16), un giocatore molto (a volte troppo) esplosivo, e Agbogan (10).
Nelle fila di Formia il solito Longobardi (18, 12 dei quali dalla lunetta), forse troppo poco cercato dai suoi compagni di squadra, il neo sposo Porfido (11), tornato in Serie B dopo qualche anno di assenza, ma sempre pungente; buone le prestazioni di Papa e Tibs (quest’ultimo con passaggi a vuoto decisivi).

Rammaricato a fine partita l’allenatore della Meta Formia Basketball, Fabio LicoIniziare il campionato contro due formazioni come Matera e Palestrina non era facile, ma abbiamo dimostrato di potercele giocare. Oggi abbiamo approcciato male la partita, sapevamo che Palestrina sarebbe arrivata a Scauri con la ferma volontà di riscattare la prestazione opaca della prima giornata, ma non abbiamo saputo contenerne l’esuberanza. Siamo stati bravi nel prosieguo a contenerli con la nostra difesa a zona, ma abbiamo pagato troppi alti e bassi. Lo 0-9 iniziale ci ha penalizzati, così come i passaggi a vuoto nei momenti topici dell’incontro, così come era accaduto a Matera, quando stavamo rientrando in partita. Sono però contento di alcune cose che ho visto e di un giocatore come Papa, che ha avuto un ottimo approccio in queste prime due gare. Adesso pensiamo alla prossima, che ci vedrà impegnati a Pozzuoli, che non sarà una partita facile, ma certamente alla nostra portata”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy