Serie B – Golfo Piombino vince in rimonta a Desio

0

Una vittoria importante, che cancella ogni rimpianto per la sconfitta interna contro la GEMA. Partita iniziata male dai gialloblu, che in meno di 9 minuti subiscono un parziale di 23 a 13, coi locali trascinati da un Sodero un ex incontenibile, dalla vecchia conoscenza, Giarelli e dal giovane Caglio. Turel Piccone e Berra provano a replicare, ma è la difesa a non reggere l’urto dei brianzoli e nel tentativo di farlo, commette molti falli, che costringono coach Cagnazzo a sostituire Cappelletti e Okiljevic. Però l’impatto di Longo e D’Antonio sul match è però buonissimo, sia nella fase offensiva, con bei canestri, anche dalla distanza, che in quella difensiva, infatti nei successivi 10 Piombino subirà solo 15 punti, riavvicinandosi a meno 6 e nel finale di quarto, con i canestri di Berra e allo scadere, dopo rimbalzo offensivo, di Okiljevic, chiudono ad un solo punto di distanza, sul 38 a 37. Dopo il riposo, il canestro del sorpasso, ancora di Okiljevic, sembra un buon segnale, ma immediatamente nel giro di un minuto, ne arriva uno molto negativo, secondo, terzo e quarto con tecnico, fischiati a Berra. Cagnazzo è così costretto a richiamarlo in panchina e a rilanciare il campo D’Antonio, che va ricordato, era in dubbio fino da ultimo, per problemi alla schiena. Arriva così il controsorpasso di Desio, che torna sul più 5. I gialloblu però, come spesso gli accade, nelle difficoltà trovano le motivazioni per raddoppiare gli sforzi, e pur senza i due lunghi titolari, Azzaro e Berra, restano agganciati al match. I primi segnali li lancia Piccone, con una bomba e una penetrazione, riportando i suoi in parità e nemmeno dopo il nuovo più 5 Desio, si smontano e con bomba di Okiljevic e i liberi di D’Antonio, riagganciano la parità al minuto 27. Nel finale di quarto, un Almansi fino ad allora ben marcato dalla difesa locale, trova la prima bomba e poi visto che gli viene concesso poco dal perimetro, va a cercarsi i canestri in penetrazione, portando i suoi all’ultimo riposo sul più 5, 57 a 62. L’avvio di quarto finale sembra un monologo dei gialloblu, che con i canestri di Almansi, Turel, Longo dalla lunetta e ancora Turel da tre, piazzano un 9 a 2 che li porta sul più 12 al minuto 33. La gara sembrerebbe indirizzata, ma con un contro parziale di 9 a 0, chiuso da una bomba di un non specialista, Giarelli, Desio torna a meno 3 a metà quarto, sbagliando per tre volte la bomba per la parità nei minuti successivi. Ma è ancora uno scatenato Almansi, con 8 punti consecutivi, a mettere la firma sul più 9 dei gialloblu, mazzata che stronca la resistenza dei lombardi e rilancia Piombino nella corsa al sogno playoff. Finisce 75 a 84, con la settima vittoria su undici gare per il Golfo, gran bel cammino per una squadra ancora priva di Venucci e De Zardo, il cui obiettivo era la salvezza.

(Area Comunicazione Basket Golfo Piombino)

Rimadesio Desio – Solbat Piombino 75-84 (23-13, 15-24, 19-25, 18-22)

Rimadesio Desio: Guglielmo Sodero 23 (9/13, 0/4), Gabriele Giarelli 14 (5/8, 1/2), Simone Caglio 11 (1/2, 3/9), Giacomo Baldini 7 (2/8, 1/4), Giacomo Maspero 7 (3/4, 0/7), Simone Valsecchi 5 (2/4, 0/1), Ricards Klanskis 4 (1/3, 0/2), Matteo Tornari 4 (1/2, 0/2), Stefano Elli 0 (0/0, 0/0), Andrea Mazzoleni 0 (0/0, 0/0), Diego Raffaldi 0 (0/0, 0/0), Luca Colzani 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 18 – Rimbalzi: 38 10 + 28 (Gabriele Giarelli 13) – Assist: 15 (Guglielmo Sodero 7)

Solbat Piombino: Gian paolo Almansi 19 (6/9, 1/3), Fabrizio Piccone 18 (3/6, 3/7), Mirco Turel 13 (3/5, 2/7), Zdravko Okiljevic 10 (3/6, 1/2), Lautaro Berra 10 (5/11, 0/0), Francesco D’antonio 9 (0/0, 2/4), Stefano Longo 5 (0/5, 1/3), Carlo Cappelletti 0 (0/2, 0/0), Jacopo Biagetti 0 (0/0, 0/0), Alessandro Azzaro 0 (0/0, 0/0), Mattia Venucci 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 19 – Rimbalzi: 46 11 + 35 (Zdravko Okiljevic 12) – Assist: 18 (Mirco Turel 5)

Uff stampa Golfo Basket Piombino