Serie B – Grande trascina Omegna verso il primato, a Pavia non riesce il miracolo

Serie B – Grande trascina Omegna verso il primato, a Pavia non riesce il miracolo

Nella 23° giornata del girone A di serie B, la Paffoni Fulgor Omegna, batte Winterass Omnia Basket Pavia 88 a 75 e mantiene il primato il classifica.

di Elena Mugione

Paffoni Fulgor Omegna – Winterass Omnia Basket Pavia 88 – 75
(30-16/49-43/66-61)

Paffoni Fulgor Omegna: Grande 27, Bruno 12, Samoggia , D’Alessandro 13, Arrigoni 16, Ramenghi n.e., Balanzoni 8, Guala n.e., Cantone n.e., Gueye, Bovio n.e., Scali 12. All. Marcello Ghizzinardi

Winterass Omnia Basket Pavia: Torgano 5, Spatti 15, Benedusi 6, Mascherpa 4, Crespi 10, Manuelli 2, Di Bella 17, Delvecchio 9, Visigalli n.e., Fazioli 7. All. Massimiliano Baldiraghi

Nella 23° giornata del girone A di serie B, la Paffoni Fulgor Omegna, batte Winterass Omnia Basket Pavia 88 a 75 e mantiene il primato il classifica.

Omegna schiera Grande play, Santiago Bruno guardia, D’Alessandro, ala piccola, Arrigoni ala grande, Balanzoni centro. Gli ospiti rispondono con DiBella play, Mashcherpa guardia, Benedusi ala piccola, Spatti ala grande, Crespi centro.

Nel primo quarto di gioco, entrambe le squadre partono forte, con i canestri di Balanzoni, Bruno e D’Alessandro, assist di Bruno, per Omegna e i canestri di Di Bella e Spatti da sotto, per il 7 a 6 per la squadra di casa, dopo due minuti e mezzo di gioco. Il primo strappo della partita, prova a darlo Omegna, con un parziale di 5 a 0, grazie ai canestri di Balanzoni dalla media e di Grande dall’arco, per il +6 e 12 a 6 per la squadra rossoverde. Di Bella prova ad accorciare le distanze, ma è ancora Grande a portare Omegna sul +5 (14-9). Spatti, prima trova il -2 con un canestro da sotto (14-12) e poi commette un fallo antisportivo che porta Bruno in lunetta per il 2/2 e, sul possesso seguente, Scali in penetrazione per il -6 (18-12). Grande poi, trova la tripla per il +9 rossoverde (21-12). Del Vecchio, accorcia sul -6 (21-14), con un 2/2 dalla lunetta, ma Omegna, si riporta subito in vantaggio di 9 punti, grazie ad un parziale firmato capitan Arrigoni di 5 a 0 (25-14). Chiudono il primo parziale di gioco, i canestri di Fazioli per Pavia e di D’Alessandro e Grande per Omegna, per il risultato di 30 a 16 per la squadra di casa.

Nel secondo quarto di gioco, è Pavia a partire subito forte, piazzando un parziale di 5 a 0, grazie ai canestri di Fazioli e Spatti, per il -9 (30-21). D’Alessandro riporta Omegna sul +11(32-21), ma Manuelli dalla media, trova ancora il -9 (32-23), dopo tre minuti di gioco. Arrigoni allunga ancora il vantaggio sul +11 (34-23), ma Pavia trova un parziale di 5 a 0, gioco da tre di Del Vecchio e Spatti da sotto, per il -6 (34-28). Grande riporta Omegna sul +8 (36-28), ma è ancora Del Vecchio a tenere viva la sua squadra, riportandola sul -6 (36-30). Dopo il time out chiamato da coach Ghizzinardi, la squadra di casa, piazza un parziale di 9 a 0, grazie ai canestri di Bruno, Scali (2/2 dalla lunetta), Arrigoni e ancora Scali, per il +15 (45-30). Crespi da sotto e Di Bella, accorciano lo svantaggio sul -11 (45-34), ma Benedusi riallunga subito lo svantaggio sul +13 (47-38). Pavia però non molla, e piazza un altro parziale di 7 a a 0, che la portano sul -4, grazie ai canestri di Benedusi (2/2 dalla lunetta), Crespi, Di Bella e Mascherpa, per il 47 a 43. Chiude la prima metà di gara, il canestro di Arrigoni, che porta la Paffoni sul +6, per il risultato di 49 a 43.

Da segnalare in questa prima parte di gara, i 13 punti più 3 rimbalzi di Grande e i 10 punti di Arrigoni per Omegna, e i 12 punti più 3 assit di Di Bella e i 10 punti di Spatti.

Dopo la pausa lunga, entrambe le squadre rientrano in campo con gli stessi giocatori di inizio partita. Pavia prova a partire subito forte, garzie al canestro da sotto di Crespi, ma Balanzoni da sotto, rimette Omegna sul +6(51-45). La squadra ospite non demorde e anzi, trova il gioco da tre di Spatti, che la porta ad un solo possesso di svantaggio (51-48). Arrigoni trova il +6 (53-47), ma Di Bella dalla media trova ancora il -4 (53-49). Sul possesso seguente, il gioco da tre di D’Alessandro, sembra indirizzare la partita in favore della squadra di casa, ma il parziale di 5 a 0 di Pavia, grazie ai canestri di Mascherpa e Del Vecchio, porta la squadra ospite sul -2 (56-54). Dopo il time out chiamato da coach Ghizzinardi, sale in cattedra Scali per la squadra di casa, con due canestri consecutivi, ma dall’altra parte gli ex di giornata, Bedusi in contropiede e Torgano dalla media, tengoni ancora in vita Pavia (60-58). Nell’ultimo minuto di quarto, c’è tempo ancora per i canestri di Arrigoni, Scali (2/2 dalla lunetta) e Grande in penetrazione per Omegna e per la tripla di Torgano per Pavia, per il risultato finale di 66 a 61 per la squadra di casa.

Nell’ultimo quarto di gioco, entrambe le squadre fanno fatica a trovare la via del canestro. A trovarlo per prima è Pavia dopo quasi due minuti di gioco con Fazioli che trova il canestro vincente dall’arco (66-64). Sul possesso seguente, la squadra ospite trova anche la parità, grazie al 2/2 dalla lunetta di Spatti (66 pari), quando sono passati due minuti e mezzo dall’inizio dell’ultimo quarto. Omegna però, vuole essere sicura di matentenere il primato in classifica, e con un parziale di 10 a 0, grazie ai canestri di D’Alessandro, Grande, Bruno e Scali, trova il +10, quando siamo a metà dell’ultimo quarto (76-66). Pavia però non molla e piazza un parziale di 4 a 0, grazie ai canestri di Di Bella e Crespi (2/2 dalla lunetta), per il -6 (76-70), ma per la squadra di casa, sale in cattedra Grande, che con 5 punti consecutivi, porta Omegna sul +9 (81-72). Crespi e Benedusi, provano a tenere vive le speranze per Pavia, ma D’Alessandro e Grande, blindano la vittoria, nonostante i canestri finali di Benedusi in contropiede e di Di Bella, 1/2 dalla lunetta, per il risultato finale di 88 a 75 per Omegna.

MVP della partita è Alessandro Grande autore di 27 punti, 5 rimbalzi e 4 assist. In doppia cifra per Omegna anche Arrigoni con 16, D’Alessandro con 13, Bruno e Scali con 12. Non sono  bastati a Pavia, i 17 punti di Di Bella, all’ultima partita della sua carriera, i 15 di Spatti e i 10 di Crespi.

Ora il prossimo appuntamento per Omegna, sarà al PalaBattisti, per gara 1 di play off sabato prossimo alle ore 21, contro San Vendemiano, arrivata ottava nel girone B, di serie B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy