Serie B – Grinta e carattere, Ruvo supera Caserta

0

Tecnoswitch Ruvo di Puglia – Ble Decò Juvecaserta  62 – 56

(12-17, 30-25, 47-37)

Tecnoswitch Ruvo di Puglia: Burini 15 (3/10, 3/5), Ammannato 12 (3/6, 1/5), Arnaldo 12 (1/4, 3/6), Toniato 10 (2/5, 1/1), Gatto 9 (3/8, 1/2), Fontana 4 (1/3, 0/4), Ghersetti 0 (0/1, 0/2), Pirani, Sbaragli, Di Terlizzi ne. allenatore: Campanella

Ble Decò Juvecaserta: Drigo 18 (1/6, 5/7), Lucas 8 (1/1, 2/4), Romano 7 (2/3, 1/2), Sergio 7 (3/4, 0/1), Mei 6 (1/3, 1/3), Mastroianni 5 (2/6, 0/0), Cioppa 3 (0/0, 0/1), Sperduto 2 (0/4, 0/3), Visentin 0 (0/2, 0/0), Cortese. Allenatore: Luise

Ruvo: tiri liberi: 9/15 – Rimbalzi: 41 15 + 26 (Ammannato 10) – Assist: 16 (Toniato 4)

Caserta: tiri liberi: 9/14 – Rimbalzi: 28 5 + 23 (Visentin 7) – Assist: 11 (Lucas 4)

La difesa verace della Tecnoswitch, la volontà della Juvecaserta di non mollare mai sono solo alcune delle componenti che hanno reso intensa e spettacolare la sfida della prima giornata di ritorno tra i ruvesi e i campani.

Vittoria della Tecnoswitch che, con il punteggio di 62-56, tiene ancorato in alto il nome della città, radicato al primo posto della graduatoria. Il tutto prima della parantesi di Coppa Italia, atteso dall’intero ambiente, di mercoledì prossimo quando Ruvo e Faenza torneranno a guardarsi da vicino.

Primi venti minuti di intensità fisica notevole: parte meglio la squadra ospite che raggiunge il + 5 quasi a ridosso della sirena che sancisce la chiusura del primo quarto. I due coach cambiano molto, con cambi continui per consentire a tutti di entrare in partita. Coach Campanella ha il compito di sostituire l’infortunato Diomede e lo fa mettendo mano a tutte le sue opzioni. Il pubblico spinge e al rientro in campo, parziale di 10-0 della Tecnoswitch con tanto di Burini e Toniato nel tabellino. Solito lavoro straordinario di Ammannato, in doppia doppia anche stasera, capace di creare vantaggi per i suoi compagni. Forse la più bella Tecnoswitch della stagione per crescità, maturità, capacità di esaltare il compagno più vicino.

Non molla Caserta che ricuce ancora con un controbreak di 7-0 mostrando un Drigo in versione “top”.

C’è tanto di Toniato che di fisico trascina i suoi o di Burini che di testa guida il gruppo.

Tecnoswitch che all’intervallo ci va sul +5 e che svolta la gara in avvio di terzo periodo raggiungendo rapidamente la doppia cifra di vantaggio con la tripla di Ammannato 38-28 al 22′.

Gara che scivola via senza troppe pretese, con la Tecnoswitch che mette in mostra l’ottimo Arnaldo capace di esaltare i suoi nuovi tifosi con due bombe dall’angolo preziose. I biancoazzurri cominciano gli ultimi 5′ con 15 punti di vantaggio, 59-44 sempre con l’appoggio del solito capitano. Ha lottato, ha spremuto tutti e tutto, ma alla fine un pò la squadra ne risente consentendo a Caserta di rientrare in partita. A trascinare la squadra di coach Luise è Drigo che infila otto dei nove punti con i quali la Juvecaserta rientra in partita. E’ meno tre con il numero otto casertano che fa saltare il banco a 38” dalla conclusione sul 59-56.

Gli ospiti pasticciano e a chiudere la contesa ci pensa una bomba di Tommaso Gatto che di voglia chiude i giochi.

UFF.STAMPA TECNOSWITCH RUVO DI PUGLIA