Serie B UFFICIALE – Il Basket Scauri rinuncia alla Serie B

Serie B UFFICIALE – Il Basket Scauri rinuncia alla Serie B

Nell’anno del 70° anniversario il Basket Scauri dà l’addio alla Serie B

di Cesare Crova

La notizia è affidata a un laconico comunicato stampa, ma erano ormai diversi giorni che nell’aria era ventilata, nonostante i silenzi, e la sua formalizzazione non ha colto di sorpresa i tifosi scauresi.

Il Basket Scauri cederà il titolo alla partecipazione alla Serie B per la prossima stagione, per le grosse difficoltà economiche nelle quali si trova e che non gli permettono di poter guardare con la necessaria serenità al futuro.

Negli ultimi due anni la Società con grandi sacrifici ha sostenuto il terzo campionato nazionale senza main sponsor, ma solo grazie agli introiti derivanti dall’attività del settore giovanile, da una serie di piccoli sponsor e da quanti versavano contributi personali. Così, lo scorso anno si è riusciti a raggiungere i play-off e quest’anno a garantirsi la salvezza senza passare per i play-out, mentre altre e più blasonate Società hanno subito “in corsa” l’onta dell’esclusione dai rispettivi campionati.

Tutto questo non è servito e proprio nell’anno nel quale si celebra il 70° anniversario della nascita della pallacanestro a Scauri, la Società abdica, ammainando la bandiera. Una conclusione ingloriosa che getta nello sconforto gli sportivi scauresi, ma era un epilogo annunciato per la Società, la quale adesso dovrà necessariamente fare un esame di coscienza sul tipo di gestione attuata in questi anni, dove tutti gli attori dovranno prendersi le proprie responsabilità. L’auspicio dell’attuale dirigenza è che ci sia chi possa farsi carico di rilevare il Basket Scauri, ma la cosa non sarà così semplice, né si può sperare che, come in passato, ci siano persone disposte a investire di tasca propria senza le dovute e necessarie garanzie.

Non vanno comunque dimenticati i grandi successi di questi ultimi anni, dopo la rinuncia dell’allora Basket Scauri Città di Minturno, che dalla prima rifondazione portò Scauri in due anni a tornare in Serie B, vincendo un campionato di Serie C2, uno di Serie C1 e una Coppa Italia; raggiungendo la semifinale per la promozione in Serie A2 nel primo anno di Serie B. Adesso si volta un’altra volta pagina, che dovrà passare necessariamente, come allora, per una ristrutturazione societaria.

Per fortuna le nuove disposizioni federali consentiranno al Basket Scauri di sopravvivere, conservando il codice FIP, i nessi e connessi…..

Si ripartirà dal settore giovanile, anche se la cassa di risonanza non sarà naturalmente la stessa, sperando che non sia vanificato lo straordinario lavoro fatto lo scorso anno da Francesco Trimboli e, soprattutto quest’anno, da Edoardo Vercelli ed Enrico Fabbri, che grandissime soddisfazioni hanno dato con i giovani del settore giovanile, non ultima la squadra under 16 che proprio domani si giocherà a Roma il titolo regionale con i pari età del S. Charles. Sarà un’eredità pesantissima per chi verrà dopo di loro.

Si chiude così un pezzo di storia, che sarà proseguita con molta probabilità dal Meta Formia Basketball, che ha un piede in Serie B dopo aver vinto la prima finale promozione in casa del Grottaferrata e che si giocherà tra le mura amiche domani sera il primo match point. Sarebbe stato sicuramente più bello poter assistere a un derby del Golfo in serie B, così come lo era stato nel passato con la Serapo Gaeta, ma la storia ha raccontato un altro epilogo.

L’auspicio di tutti i tifosi, non solo scauresi, è che la pallacanestro a Scauri torni più forte e motivata di prima.

Ad Maiora

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy