Serie B. Il Basket Scauri sconfitto solo nel finale a Valmontone

La squadra tirrenica sfiora il successo sul campo della formazione casalina, candidata alla promozione finale

di Cesare Crova

Lo Scauri che non ti aspetti sfiora il colpaccio in quel di Valmontone. Eppure il pronostico pendeva tutto dalla parte dei padroni di casa, i quali, nonostante le due sconfitte consecutive, sono la squadra candidata al salto di categoria.
Di contro, i tirrenici arrivano da una settimana difficile, iniziata con la sconfitta interna più pesante della sua storia in Serie B e proseguita con allenamenti condotti con l’organico ridotto all’osso per diversi motivi. A questo si somma la mancanza di gioco che, se le vittorie interne con Vis Nova e Viterbo avevano in parte fatto passare in secondo piano, la disarmante prova con Catanzaro ha messo inesorabilmente a nudo. Invece sul campo di Valmontone il Basket Scauri ha sciorinato una prestazione di altissimo livello, senza alcun timore reverenziale davanti a una squadra oggettivamente più strutturata nell’organico, dove il gioco espresso non ha mostrato questa differenza.

Renato Sabatino parte con il quintetto consolidato, con Richotti, Boffelli, Merella (ormai stabilmente preferito a Mastrangelo), Antonietti e Osmatescu. Agostino Origlio risponde con Bisconti, Martino, Caceres, Reali e De Fabritiis.
La partenza di Scauri è veemente (0-6 dopo 2’04”), Valmontone sembra tramortita da questo inizio, ma dopo 5’55” con quattro punti di Andrea Martino mette la freccia (12-8), Scauri risponde prontamente e la partita resta in perfetto equilibrio prima che Caceres fissi il parziale sul 21-18.
La musica non cambia nel secondo quarto, anche se De Ianni dopo 16″ dà il +6 ai suoi (24-18) da tre punti, Scauri resta attaccato ai padroni di casa e con Mastrangelo dalla lunga distanza opera il contro sorpasso dopo 2’47” (26-27), per allungare progressivamnte e portarsi anche a +7 (29-36 al 16’33”), ma è sempre Caceres a ricucire in parte lo strappo e permettere ai suoi di chiudere il primo tempo in svantaggio di quattro punti (36-40).

Ci si aspetta una reazione da parte dei casalini, supportati dal solito Bisconti, nonostante abbia un leggero risentimento fisico, ma è Scauri che tiene le fila della partita e prima con Merella, poi con Richotti, si riporta a +7. Valmontone è piuttosto contratta, fallosa in attacco e poco attenta in difesa. Ma Scauri non ne approfitta e anzi permette ai padroni di casa di rientrare in partita grazie a due tiri liberi di Andrea Martino (44-46). Di nuovo Richotti porta Scauri al + 5 (44-49 al 26’04”), ma Valmontone è pronta a impattare con Reali da tre punti (49-49 al 27’16”); il Basket Scauri è però vivo e ribatte colpo su colpo, chiudendo il terzo periodo sul 52-55.
Ultimo periodo nel quale le squadre non cedono di un millimetro. Valmontone riesce a trovare il vantaggio dopo 2’55” con Ignacio Ochoa, già in predicato di vestire la maglia di Scauri e tesserato solo sabato dai casalini. Sembra che sia la svolta, anche perché grazie ad alcune disattenzioni di Scauri i padroni di casa volano a +6 a -2’44” (66-60).
Si arriva all’ultimo palpitante minuto. L’unico a credere nella rimonta è Markus, il quale commette tre falli in pochi secondi, che lo costringono a uscire, ma danno il bonus a Valmontone che dalla lunetta fa 1/2 con Salari (67-60 a 19″ da termine.
Sulla rimessa Antonietti, ben imbeccato da Merella, realizza in pentrazione subendo fallo. Sul libero sbagliato si avventa Richotti che scarica fuori dal perimetro per Boffelli che da tre punti riporta Scauri in partita (65-67 a -7″). Dopo la sospensione lo stesso Boffelli commette fallo tattico su Carrizo, che però non sbaglia dalla lunetta fissando sul 69-65 il punteggio finale.

Lo Scauri esce a testa altissima dal campo di Valmontone e se avesse vinto nessuno avrebbe gridato allo scandalo. Sicuramente la differenza l’ha fatta il diverso tasso tecnico e la mancanza di esperienza da parte di alcuni giocatori scaurensi nei momenti importanti.

Nelle fila di Valmontone, Luca Bisconti ha dimostrato ancora una volta di essere tra i migliori giocatori del torneo (24 punti con 11/14 da due e 30 di valutazione) insieme alla buona prova di Manuel Carrizo, entrato dalla panchina, (13 punti) decisivo nei momenti importanti. In generale però la prova dei padroni di casa non è apparsa delle migliori, avendo probabilmente risentito delle due sconfitte consecutive e quindi della preoccupazione di dover vincere a tutti i costi.
Sul fronte Scauri, un eccellente Dante Richotti si è caricato la squadra sulle spalle (12 punti, 4/6 da due, 4/4 ai liberi, 6 rimbalzi, 6 assist e 20 di valutazione), supportato da Luca Antonietti (15 punti, 6/8 da due, 9 rimbalzi), mentre Boffelli, molto ben marcato, si è dedicato alla squadra (11 punti). Buona la prova di Nikola Markus nell’intensità di gioco e di Merella, anche quando è stato chiamato a sostituire capitan Richotti.
Sereno a fine partita l’allenatore Renato Sabatino, che ha affermato “Abbiamo riscattato la bruttissima prova di domenica scorsa. Era difficile riprendersi da una prestazione sconcertante come quella contro Catanzaro, specie affrontando la favorita alla vittoria finale. Invece i miei ragazzi hanno dimostrato che si è trattato di un episodio. Alla fine, quando la giochi punto a punto, viene fuori il maggiore tasso tecnico della squadra più attrezzata e noi abbiamo pagato l’inesperienza di alcuni nostri giocatori“. Gli fa eco il Presidente Roberto Di Cola “E’ piaciuto l’approccio alla partita che hanno avuto i nostri ragazzi, senza alcun timore nei confronti di Valmontone. Speriamo che la partita con Catanzaro sia stato solo un episodio e la presenza dei circa quaranta tifosi al seguito dimostra come il sostegno alla squadra sia inossidabile nonostante le difficoltà“.

Con questi risultati, Scauri, anche per le concomitanti vittorie di Catanzaro, Cefalù e Teramo, scende all’undicesimo posto in classifica, ultimo utile per la salvezza diretta, ma ancora in una posizione di tranquillità grazie alla sconfitta di Patti a Maddaloni, mentre Valmontone conferma la seconda piazza insieme a Palestrina che sarà la prossima avversaria di Scauri che forte della prestazione di oggi vorrà cercare di fare lo sgambetto ai prenestini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy