Serie B – Il Guerriero Padova lotta ma si arrende alla capolista Vicenza

di Federico Di Domenico

Pronostico rispettato tra Tramarossa Vicenza e Guerriero Padova: il derby veneto testa-coda del girone C1 della Serie B Old Wild West se lo aggiudica la capolista, ma il fanalino di coda se la gioca a viso aperto, cullando nella ripresa anche il sogno del colpaccio. Dopo un inizio che aveva lasciato presagire il peggio, l’UBP è entrata in partita recuperando ben 17 punti nel secondo periodo (30-13), fino a sorpassare nella ripresa con Cecchinato, miglior marcatore (17 punti) della formazione padovana ancora priva di Chinellato, ma con i suoi giovani in evidenza, che confermano i progressi già palesati nel derby di mercoledì scorso con la Virtus Padova.

1° QUARTO. L’avvio è scandito da una serie di errori da ambo le parti e le solite percentuali da incubo dell’Unione (8-2 al 5’). Andreaus torna a muovere la retina dopo lo 0-2 iniziale di Cazzolato, ma dall’altra parte i padroni di casa non perdonano acquisendo già un margine importante dopo pochi minuti (20-6). Calgaro rivoluziona il quintetto inserendo Cecchinato e Tognon che portano un maggior dinamismo alla manovra. Scattolin rosicchia qualche punto al tiro da fermo (20-11), ma alla prima pausa Vicenza è saldamente al comando grazie anche alla tripla a fil di sirena di De Marchi, neoacquisto del mercato invernale (23-11).

2° QUARTO. Padova continua a litigare con il canestro (0/9 da tre) sprofondando a -17 (30-13). Sembra il preludio alla disfatta, ma la tripla di Bruzzese dà finalmente la stura all’attacco padovano che si ripete con il contropiede e i liberi di Cecchinato (30-20). Purtroppo le medie al tiro restano deficitarie dalla linea dei tre punti, ma il Guerriero è bravo a compensare con i viaggi in lunetta e una difesa solida. Quando finalmente anche il tiro dall’arco inizia a entrare, con le bombe di Bruzzese e D’Andrea, la gara può dirsi riaperta (34-32). Cecchinato impatta dalla lunetta a quota 34, ma un miniparziale di marca berica permette alla Tramarossa di rientrare negli spogliatoi sul +6 (40-34).

3° QUARTO. È ancora Cecchinato (17 punti, 4 rimbalzi, 5 recuperi e 16 di valutazione) a mantenere a galla i suoi a inizio ripresa (44-41). Poco dopo con un gioco alto-basso di Dia arriva anche il nuovo pareggio (44-44). Lo stesso Dia sale poi in cielo a stoppare Hidalgo e sul capovolgimento di fronte Cecchinato indovina la tripla del sorpasso (44-47). La Tramarossa, però, non si scompone riaprendo la forbice sul +8 (59-51). Andreaus risponde con il tiro pesante (59-54), ma ancora una volta è una tripla sanguinosa a fil di sirena di Hidalgo a ricacciare indietro l’UBP (62-54).

4° QUARTO. La differenza tra Vicenza e Padova sta tutta nel tiro da tre: all’errore dalla lunga distanza di Andreaus, replica Petracca con la tripla frontale (65-54). Il Guerriero prova a non mollare: Coppo stampa il -6 dai 6.75 (65-59), ma poi gli ospiti non convertono a canestro le loro giocate subendo un’altra tripla di uno scatenato Petracca (71-59). Un break di 7-0 riapre nuovamente la contesa (71-66), ma arriva la solita bomba vicentina, a firma Chiti, a spegnere le velleità patavine (74-66). Nel finale viene espulso anche coach Calgaro per un doppio tecnico, mentre la Tramarossa può riallungare sul +9 (77-68). Capitan Andreaus riaccende ancora una flebile speranza (77-71), subito sopita dai viaggi in lunetta di Hidalgo (81-71). Finisce 83-76 un derby veneto molto combattuto, in cui al Guerriero è mancato il guizzo giusto per strappare la vittoria.

TRAMAROSSA VICENZA – GUERRIERO PADOVA 83-76

PALLACANESTRO VICENZA 2012: Owens n.e., Cernivani 2, Bastone 12, Corral 19, De Marchi 3, Sequani n.e., Petracca 13, Piccoli 2, Hidalgo 21, Chiti 11, Visentin n.e. All. Ciocca. Ass. Statua.

UNIONE BASKET PADOVA: Zocca n.e., Tognon, Scattolin 4, Cecchinato 17, Borsetto n.e., Coppo 12, Dia 6, Cazzolato 6, Andreaus 14, D’Andrea 7, Bruzzese 8, Campiello 2. All. Calgaro. Ass. Garon.

Arbitri: Pulina di Rivoli (To) e Ferrero di Torino.

Note: parziali: 23-11, 17-23 (40-34), 22-20 (62-54), 21-22 (83-76). Tiri liberi: Vicenza 20/30, Padova 17/27. Tiri da due: Vicenza 18/36, Padova 16/35. Tiri da tre: Vicenza 9/17, Padova 9/36. Rimbalzi: Vicenza 40 (35+5), Padova 38 (25+13). Fallo tecnico: panchina Guerriero (10’) e Calgaro (38’). Espulso: Calgaro (38’). Fallo antisportivo: Cernivani (36’). Usciti per 5 falli: Piccoli (33’) e Cernivani (36’).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy