Serie B- Il PalaMacchia rimane inviolato, la CFG Livorno supera anche Empoli

di La Redazione

Che gran bella serata per il basket livornese. Gli spettatori che hanno affollato gli spalti del PalaMacchia hanno assistito ad un’ altra bella vittoria di un grande gruppo di giovani livornesi doc che hanno lottato e vinto da buoni labornici. La CFG Livorno vince confermando l’imbattibilità casalinga, un bel segnale questo con qualcuno che parla di nuovo del PalaMacchia come un “fortino”.

Ma questa vittoria ribadisce anche un altro aspetto di Livorno: la CFG è una formazione che può davvero far bene in questo campionato; certo siamo solo all’inizio, ma il secondo posto in classifica, se pur in coabitazione con altre squadre, non è certo il frutto del caso nè tantomeno di un calendario favorevole. La CFG c’è e, se continuerà su questo binario, potrà recitare un ruolo di protagonista in questo agguerritissimo girone.
La Computer Gross Empoli, peraltro, si è mostrata come da aspettative un osso duro.Il primo quarto di gioco comincia con entrambe le squadre contratte, concentrate in difesa, ma sprecone in attacco e, infatti, il parziale della prima frazione è eloquente : 13 pari.

Nel secondo, sembra la stessa storia, ma Mariotti per Empoli e Liberati per Livorno iniettano una dose di energia ai propri compagni, sebbene il trand della gara rimanga il medesimo. La CFG riesce comunque a chiudere in leggero vantaggio (+2) il secondo periodo di gioco. Alla ripresa delle operazioni la storia cambia radicalmente: Mariotti infila una tripla dopo l’altra, sfruttando anche una porosa difesa a zona livornese. La CFG, dal canto suo, trova la via del canestro con il solito Venucci, ma anche con le giocate atletiche di Lucarelli e una difesa, guidata da Tommaso Sollitto, che aumenta di notevolmente di giri.

Così i padroni di casa cominciano in vantaggio l’ultimo e decisivo quarto. E qui, comincia lo show di Mario Gigena che con una serie di canestri d”autore da il la al break decisivo. Empoli continua a tirare da oltre l’arco per rimanere agganciata alla partita, ma le percentuali si abbassano e la poca lucidità si tramuta in falli tecnici e addirittura l’espulsione di Terrosi, che Livorno amministra dalla lunetta e chiude, di fatto, il match.
Una prova di carattere quella dei ragazzi di coach Quilici, ex di turno, che conquistano un’importante vittoria ancora un volta risultato di uno sforzo comune. Un successo che porta la firma anche di Giorgio Artioli le cui giocate offensive e difensive hanno aiutato non poco nei momenti di maggiore difficoltà della CFG.
Adesso un turno di stop che permetterà a Gigena e compagni di ricaricare un po’ le pile in vista della gara, ancora casalinga, contro Cecina del 24 novembre. Per adesso godiamoci una bella vittoria e un ancor più soddisfacente secondo posto in classifica.

CFG Livorno – Computer Gross Empoli 72-60(13-13, 15-14, 24-18, 20-15)

CFG Livorno: Liberati 6, Persico 7, Venucci 20, Gigena 20, Artioli 6, Granchi, Sollitto 1, Lucarelli 10, Malfatti 2, Thiam.All. Quilici.

Computer Gross Empoli:Melosi 9, Mariotti 20, Ghizzani 8, Nobile 2, Cappa 16, Sesoldi 4, Mazzoni, Terrosi, Scali, Berni 1.All. Angelucci.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy