Serie B – Il punto dopo la quindicesima giornata

Serie B – Il punto dopo la quindicesima giornata

Commenti, risultati e classifiche dopo la quindicesima giornata del campionato di serie B Old Wild West.

di Simone Franco

GIRONE A – L’ultimo turno del girone di andata vedeva di fronte le prime due in classifica, nonchè già qualificate per le Final Eight di Coppa Italia, in uno scontro diretto molto atteso dominato e vinto nettamente da Omegna che si porta ora a +4 su San Miniato, raggiunta da Firenze a quota 22. La Paffoni, alla decima vittoria consecutiva, ha condotto la sfida interna contro la Blukart sin dalle battute iniziali scardinando ripetutamente la solitamente attenta difesa toscana, travolta nella circostanza dalle ottime prestazioni del rientrante Grande (18 con 8/13 dal campo), di Balanzoni (16+10r) e di Rizzitiello (16). Come dicevamo sale in seconda posizione, seppur in coabitazione con la stessa San Miniato, Firenze, che batte Valsesia al termine di una gara condotta sempre dalla formazione allenata da coach Niccolai trascinata da una eccellente prova di Filippi, autore di una doppia doppia da 21 punti e 15 rimbalzi con 8/11 da due e 1/2 da tre per una valutazione di 34. Al quarto posto resta Palermo che piega solo nel finale una mai doma Oleggio con una tripla di Tempestini (16) ad una trentina di secondi dal termine a chiudere i conti. Continua a risalire la china Piombino, ora al quinto posto in compagnia di Empoli. La Solbat batte nettamente Alba con un primo tempo da 48-29 con Procacci (20 con 4/5 da due e 4/4 da tre) e Sodero (17 con 4/6 da tre) a fare la voce grossa mentre l’Use Computer Gross, dopo aver sofferto per tre quarti, ha la meglio su Alessandria con Giannini (14) che chiude top scorer. Se il 2019 si era chiuso bene con il primo successo stagionale, il 2020 inizia ancora in maniera più positiva per Montecatini che espugna il parquet di Lucca grazie in particolare alla doppia doppia da 15 punti e 12 rimbalzi del neo arrivato Amedeo Tiberti. Chiudiamo con il ricordare che Cecina ha osservato il turno di riposo e che non si è disputato il derby siciliano fra Torrenova e Costa d’Orlando a causa di un problema elettrico al PalaTorre.

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE A 15^ giornata
Solbat Basket Golfo Piombino-Olimpo Basket Alba 91-68
All Food Enic Firenze-Gessi Valsesia Basket Borgosesia 78-72
Use Computer Gross Empoli-Fortitudo Alessandria Sandàra 71-57
Paffoni Fulgor Omegna-Blukart Etrusca San Miniato 89-68
Geonova B.C. Lucca-Montecatiniterme Basketball 72-80
Green Basket Palermo-Mamy Oleggio 72-65
Levante Torrenova-Irritec Capo d’Orlando rinviata a data da destinarsi per guasto alla rete elettrica del Palasport
Riposa: Basket Cecina

Classifica al termine del girone d’andata:
Paffoni Fulgor Omegna 26, Blukart Etrusca San Miniato 22, All Food Enic Firenze 22, Green Basket Palermo 20, Solbat Basket Golfo Piombino 18, Use Computer Gross Empoli 18, Olimpo Basket Alba 16, Irritec Capo d’Orlando* 12, Geonova B.C. Lucca 12, Basket Cecina 10, Levante Torrenova* 8, Fortitudo Alessandria Sandàra 8, Mamy Oleggio 6, Gessi Valsesia Basket Borgosesia 6, Montecatiniterme Basketball 4
*Una partita in meno

GIRONE B – L’ultima giornata di andata sancisce la fuga delle prime tre in classifica che si distaccano ulteriormente dalle inseguitrici. Al comando resta una splendida Bernareggio che si impone nel big match di giornata che la vedeva opposta ad una Pavia falcidiata dagli infortuni. La Vaporart, dopo un inizio balbettante, si è portata a condurre ed ha gestito il vantaggio in doppia cifra da grande squadra trascinata da un ottimo Laudoni (24 con 8/10 da due e 30 di valutazioane) mentre alla formazione allenata da coach Baldiraghi non è bastata la prova da 23 punti e 6/9 dal campo con un 42 di valutazione di Venucci. San Vendemiano batte Varese, resta al secondo posto a -2 dalla vetta e conquista così l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia. La Rucker si è imposta al termine di un match che ha avuto la sua svolta nella parte conclusiva del secondo quarto con un devastante parziale di 23-0 firmato in particolare da Preti (19 con 5/7 da tre) e Vedovato (17+10r con 8/12 da due) che ha portato i veneti sul +15. A quota 24, insieme a San Vendemiano ma in terza posizione in virtù dello scontro diretto perso, si mantiene Padova (Ferrari 18 con 7/10 da due) che soffre tantissimo ma alla fine supera in trasferta Crema anche grazie allo 0/2 dalla lunetta di Forti ad una manciata di secondi dalla sirena conclusiva. Al quarto posto a 18 punti si forma un terzetto con la già citata Pavia e Monfalcone che vengono raggiunte da Lecco. La Pontoni Falconstar cade a Mestre (Lazzaro 19+11r-Malbasa 17) al termine di una gara molto equilibrata risoltasi nel supplementare grazie ad un parziale di 7-0 negli ultimi due minuti in favore dei padroni di casa con il decisivo gioco con canestro più tiro libero supplementare realizzato da parte di Castelli a 1″ dal termine. La Gimar invece passa sul parquet di Piadena grazie ai 22 punti di Mascherpa e ad un parziale di 2-19 nel corso del terzo periodo che ha ribaltato l’inerzia e le sorti di una sfida fino a quel momento equilibrata ma condotta principalmente dalla Corona Platina. Una mostruosa prestazione di Bona, autore di 37 punti con 10/13 da due e 3/6 da tre per un eloquente 48 di valutazione, permette alla sua Cremona di espugnare nettamente Vicenza riportandosi a ridosso della zona playoff nella quale rimane, pur perdendo a sorpresa, Vigevano che cade contro la Sangiorgese. La LTC infatti passa al PalaBasletta per merito di un ultimo quarto da 22-34 che ha visto quale principale protagonista Parlato (20+11r con 39 di valutazione). Nella parte bassa della classifica vittoria molto importante per Soresina che, pur restando in ultima posizione, aggancia in classifica a quota 8 Varese e Crema dopo il successo in volata in rimonta su Olginate ottenuto grazie ai 37 punti della coppia Biordi-Prestini (7/8 da due).

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE B 15^ giornata
Rucker Sanve San Vendemiano-Coelsanus Robur et Fides Varese 75-66
Vega Mestre-Pontoni Falconstar Basket Monfalcone 74-72 d. 1 t.s.
Elachem Vigevano-LTC Sangiorgese Basket 76-84
Corona Platina Piadena MG.Kvis-Gimar Basket Lecco 72-82
Tramarossa Vicenza-Juvi Ferraroni Cremona 1952 58-78
Vaporart Bernareggio-Omnia Basket Pavia 89-80
Pallacanestro Crema-Antenore Energia Padova 63-64
Gilbertina Soresina-Gordon Nuova Pallacanestro Olginate 78-77

Classifica al termine del girone d’andata:
Vaporart Bernareggio 26, Rucker Sanve San Vendemiano 24, Antenore Energia Padova 24, Pontoni Falconstar Basket Monfalcone 18, Omnia Basket Pavia 18, Gimar Basket Lecco 18, Elachem Vigevano 16, Corona Platina Piadena MG.Kvis 14, Juvi Ferraroni Cremona 1952 12, LTC Sangiorgese Basket 12, Tramarossa Vicenza 12, Vega Mestre 12, Gordon Nuova Pallacanestro Olginate 10, Pallacanestro Crema 8, Coelsanus Robur et Fides Varese 8, Gilbertina Soresina 8

GIRONE C – Emozioni e grande equilibrio non sono mancate neanche nell’ultimo turno di andata in questo girone con le prime cinque in classifica tutte vincenti. Partiamo dalla capolista Fabriano che conquista in quel di Senigallia la settima vittoria consecutiva al termine di un match combattutissimo e deciso da un parziale di 0-7 in favore della Ristopro negli ultimi due minuti con il canestro dalla grande distanza a fil di sirena di Merletto a decretare il successo dei cartai nelle quali fila i migliori realizzatori sono stati Del Testa e Radonjic entrambi con 12 punti messi a segno. Vittoria esterna sofferta ma quanto mai importante per Cento che conquista così l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia conservando il secondo posto. La Tramec passa sul parquet di Montegranaro dominando a larghi tratti la sfida (+16 al 22′) ma subendo nel finale il rientro dei padroni di casa che falliscono il sorpasso o quantomeno l’aggancio con due liberi sbagliati da Polonara ad una trentina di secondi dalla fine. Nella formazione allenata da coach Mecacci ottime prove di Ranuzzi (16), Fallucca (16) e Emanuele Rossi (14+11r). Piacenza mantiene l’imbattibilità casalinga battendo con grande autorità Ancona grazie in particolare alla strepitosa prestazione di De Zardo (23+13r con 10/15 da due e 34 di valutazione). Per la Bakery sfuma però il sogno di partecipare alla Coppa Italia. Restano appaiate al quarto posto, imponendosi entrambe in trasferta, Cesena e Rimini. Splendida gara dei Tigers in quel di Giulianova con un +26 finale che lascia poco altro da dire se non che la squadra allenata da Di Lorenzo continua a dimostrarsi una delle più in forma del campionato con Battisti (14 con 4/6 da tre) in questa circostanza protagonista. Anche l’Albergatore Pro continua nel suo più che positivo momento di forma ottenendo una vittoria di prestigio sul parquet di una Civitanova che, nonostante un Valerio Amoroso da 25 punti e 11 rimbalzi con 36 di valutazione, cade battuta in particolare da un ottimo Moffa (21). In zona playoff successo preziosissimo per Chieti che, trascinata da Ruggiero (17 con 6/8 dal campo) e Meluzzi (17 con 7/12 dal campo), supera Ozzano pur facendosi rimontare dal +22 alla fine del primo tempo fino ad un misero +3 e allungando nuovamente nei minuti finali. Dopo un inizio di gara piuttosto complicato (-13 al 6′), Jesi ritrova la via giusta e batte con pieno merito il fanalino di coda Porto Sant’Elpidio con 28 punti e 33 di valutazione di un ottimo Magrini. Nella parte bassa della classifica l’unica squadra a vincere è Teramo (Di Bonaventura 31) ed è una affermazione che vale sia perchè ottenuta contro una squadra di livello come Faenza sia perchè consente all’Adriatica Press di portarsi a +4 sull’ultimo posto che significa retrocessione diretta.

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE C 15^ giornata
Giulianova Basket 85-Amadori Tigers Cesena 56-82
Sutor Premiata Montegranaro-Tramec Cento 75-78
Adriatica Press Teramo Basket 1960-Rekico Faenza 81-69
Aurora Basket Jesi-Porto Sant’Elpidio Basket 76-68
Goldengas Pallacanestro Senigallia-Ristopro Fabriano 63-64
Rossella Virtus Civitanova Marche-Albergatore Pro Rinascita Basket Rimini 76-81
Esa Italia Chieti-Sinermatic Ozzano 84-69
Bakery Piacenza-Luciana Mosconi Ancona 82-67

Classifica al termine del girone d’andata:
Ristopro Fabriano 26, Tramec Cento 24, Bakery Piacenza 22, Amadori Tigers Cesena 20, Albergatore Pro Rinascita Basket Rimini 20, Esa Italia Chieti 16, Sinermatic Ozzano 16, Rossella Virtus Civitanova Marche 16, Aurora Basket Jesi 14, Sutor Premiata Montegranaro 12, Rekico Faenza 12, Goldengas Pallacanestro Senigallia 12, Giulianova Basket 85 10, Luciana Mosconi Ancona 8, Adriatica Press Teramo Basket 1960 8, Porto Sant’Elpidio Basket 4

GIRONE D – L’ultima giornata di andata di questo girone proponeva il big match fra Matera e Palestrina vinto dai padroni di casa che conquistano così, insieme agli stessi prenestini, l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia. Al PalaLanera è andata in scena una sfida molto equilibrata per due quarti e mezzo, poi l’Olimpia ha allungato gestendo il vantaggio molto bene nell’ultimo periodo con Battaglia (16) e Dip (20+14r) assoluti protagonisti. Nelle fila della Citysightseeing, che resta capolista ma perde un’imbattibilità che durava da tredici partite, ottima prova di Rischia (21). Resta a braccetto con Matera ma dietro per via dello scontro diretto perso e quindi terza Salerno che batte Corato soffrendo un po’ troppo nel finale dopo aver condotto anche abbastanza agevolmente quasi tutta la sfida con Visnjic (17+11r con 6/6 da due) in grande evidenza. Cade Nardò e si fa raggiungere in quarta posizione da Bisceglie. La Frata, nonostante i 22 punti di Coviello, perde nettamente sul parquet di una ottima Pozzuoli trascinata dalle splendide prove di Savoldelli (23) e Marchini (24) mentre i Lions superano con poche difficoltà la Stella Azzurra Roma con un ispiratissimo Marini (27 con 11/19 da due e 30 di valutazione). Importanti successi interni in zona playoff per la Luiss Roma e per Sant’Antimo. Gli universitari capitolini battono facilmente Cassino con 16 punti di Tamburrini mentre la Geko si impone solo dopo un tempo supplementare contro Ruvo (Laquintana 29) grazie ad un parziale di 6-0 nell’ultimo minuto firmato da uno scatenato Gambarota (25+10r e 40 di valutazione). Un grande balzo in classifica lo fa Valmontone che si porta addirittura in ottava posizione dopo il nettissimo successo interno contro Avellino propiziato in particolare dai 26 punti con 6/7 da due e 4/6 da tre di Caridà. Infine in zona playout vince e convince Formia che si aggiudica con pieno merito e più comodamente di quanto non dica il punteggio finale, lo scontro diretto a Scauri con Botteghi (18) top scorer per la Meta.

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE D 15^ giornata
Bava Virtus Pozzuoli-Frata Nardò 80-71
Geko PSA Sant’Antimo-Tecno Switch Ruvo di Puglia 91-86 d. 1 t.s.
LUISS Roma-BPC Virtus Cassino 82-58
Lions Bisceglie-Stella Azzurra Roma 91-80
Special Days Virtus Valmontone-Scandone Avellino 98-63
Bawer Olimpia Matera-Citysightseeing Palestrina 90-77
Virtus Arechi Salerno-Adriatica Industriale Basket Corato 63-56
Silva Group Basket Scauri-Meta Formia 77-85

Classifica al termine del girone d’andata:
Citysightseeing Palestrina 26, Bawer Olimpia Matera 24, Virtus Arechi Salerno 24, Frata Nardò 20, Lions Bisceglie 20, LUISS Roma 18, Geko PSA Sant’Antimo 18, Special Days Virtus Valmontone 14, Stella Azzurra Roma 14, Tecno Switch Ruvo di Puglia 14, Bava Virtus Pozzuoli 14, Adriatica Industriale Basket Corato 12, Meta Formia 10, Scandone Avellino 6, Silva Group Basket Scauri 4, BPC Virtus Cassino 2

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy