Serie B – Il punto dopo la sedicesima giornata

Serie B – Il punto dopo la sedicesima giornata

Commenti, risultati e classifiche dopo la sedicesima giornata del campionato di serie B Old Wild West.

di Simone Franco

GIRONE A – Piombino frena la fuga della capolista Omegna che rimane comunque in solitudine al comando della classifica ma ora con soli due punti di vantaggio sulle più dirette inseguitrici. Al PalaTenda grande equilibrio per tutti e quaranta i minuti con la squadra di casa allenata da coach Andreazza che sfodera nel secondo tempo in particolare una prestazione praticamente perfetta in fase difensiva lasciando ad appena 54 punti segnati in totale la Paffoni. Per la Solbat importanti prestazioni di Procacci (11) e Mazzantini (10+12) e sesto successo consecutivo per una compagine in grandissima crescita. Restano a braccetto al secondo posto San Miniato e Firenze. La Blukart Etrusca si impone con autorità sul parquet di Lucca con Tozzi (20 con 7/10 da due e 2/2 da tre) grande protagonista mentre la All Food Enic si sbarazza piuttosto agevolmente di Torrenova grazie in particolare alla splendida prova di Cuccarolo, autore di una doppia doppia da 20 punti con 9/13 da due e 10 rimbalzi per un 30 di valutazione. In quarta posizione a quota 20, oltre alla già citata Piombino e a Palermo che ha riposato questa settimana, troviamo Empoli che travolge Montecatini segnando ben 98 punti con Sesoldi (20) top scorer per una Use Computer Gross che ha sfruttato al meglio il doppio turno casalingo. Il settimo posto è ancora occupato da Alba che fatica più del previsto prima di avere la meglio su una mai doma Valsesia, piegata da un ispirato Terenzi (23). Nella lotta per l’ultima posizione attualmente in gioco per approdare ai playoff importante e nettissima vittoria interna di Cecina che spazza via una inguardabile Costa d’Orlando chiudendo i conti già dopo il primo quarto concluso sul 35-6. Da sottolineare nelle fila della formazione toscana, al primo successo dopo ben sei sconfitte consecutive, la mostruosa prova di Gay (33 con 3/5 da due e 7/11 da tre per uno straordinario 45 di valutazione) e quelle ottime di Guaiana (22 con 8/14 dal campo) e Turini (20 con 6/9 dal campo). Nella zona calda della classifica lo scontro diretto fra Oleggio e Alessandria se lo aggiudicano i padroni di casa che allungano nell’ultimo periodo con un parziale di 11-0 propiziato da Testa (22) e Giacomelli (21 con 7/8 dal campo).

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE A 16^ giornata
Geonova B.C. Lucca-Blukart Etrusca San Miniato 61-74
All Food Enic Firenze-Levante Torrenova 77-53
Use Computer Gross Empoli-Montecatiniterme Basketball 98-59
Mamy Oleggio-Fortitudo Alessandria Sandàra 84-71
Olimpo Basket Alba-Gessi Valsesia Basket Borgosesia 79-74
Basket Cecina-Irritec Capo d’Orlando 107-59
Solbat Basket Golfo Piombino-Paffoni Fulgor Omegna 62-54
Riposa: Green Basket Palermo

Classifica:
Paffoni Fulgor Omegna 26, Blukart Etrusca San Miniato 24, All Food Enic Firenze 24, Green Basket Palermo* 20, Solbat Basket Golfo Piombino 20, Use Computer Gross Empoli 20, Olimpo Basket Alba 18, Irritec Capo d’Orlando 12, Geonova B.C. Lucca 12, Basket Cecina 12, Levante Torrenova 10, Mamy Oleggio 8, Fortitudo Alessandria Sandàra 8, Gessi Valsesia Basket Borgosesia 6, Montecatiniterme Basketball 4
*Una partita in meno

GIRONE B – Con i successi delle prime cinque in classifica non cambia niente nella parte alta della graduatoria di questo girone che vede sempre come capolista solitaria Bernareggio. La Vaporart si impone agevolmente su Piadena con una mostruosa prestazione di Laudoni che segna ben 39 punti con 8/12 da due e 6/9 da tre per un eloquente 38 di valutazione. In seconda posizione restano appaiate San Vendemiano e Padova. La Rucker passa meritatamente sul sempre ostico parquet di Vigevano al termine di una gara che ha visto i veneti condurre quasi sempre ma alla fine è stata decisiva la precisione dalla lunetta del migliore in campo ovvero sia Tassinari (26 con 6/7 da due e 31 di valutazione) che ha infilato un 6/6 negli ultimi trenta secondi. L’Antenore Energia passa invece nettamente sul campo di una Varese sempre più in crisi nonostante il cambio di guida tecnica, battuta nella circostanza da un efficace Morgillo (18 con 8/10 da due). A -6 dal secondo posto restano quarte Pavia e Monfalcone. L’Omnia, trascinata dai 32 punti della coppia Venucci-Sacchettini, si aggiudica la sfida contro Vicenza con qualche brivido nel finale dopo una gara spesso condotta anche con vantaggi in doppia cifra ma risolta definitivamente da una tripla di Benedusi ad una ventina di secondi dal termine mentre la Pontoni Falconstar batte Crema non senza faticare con 16 punti di un ottimo Schina. Restano al momento fuori dalla zona playoff ma fanno un importante passo verso il tentativo di raggiungere questo prestigioso obiettivo le vincenti Sangiorgese, Mestre e Cremona. La LTC supera con autorità Soresina con 16 punti a testa per Parlato e Bocconcelli, la Vega coglie sul campo di Olginate la quinta vittoria nelle ultime sei partite giocate grazie ad un ispirato Pinton (19 con 5/10 da tre), la Juvi Ferraroni infine, per merito di un parziale di 21-2 tra la fine del secondo e quasi tutto il terzo periodo, ribalta il match contro Lecco, imponendosi nel finale anche piuttosto facilmente con Ndiaye (19+14r con 8/12 dal campo e 34 di valutazione) e Mei (17 con 5/7 da tre) assoluti protagonisti.

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE B 16^ giornata
Coelsanus Robur et Fides Varese-Antenore Energia Padova 53-73
Pontoni Falconstar Basket Monfalcone-Pallacanestro Crema 78-73
Vaporart Bernareggio-Corona Platina Piadena MG.Kvis 85-70
Gordon Nuova Pallacanestro Olginate-Vega Mestre 80-88
LTC Sangiorgese Basket-Gilbertina Soresina 69-58
Juvi Ferraroni Cremona 1952-Gimar Basket Lecco 78-70
Omnia Basket Pavia-Tramarossa Vicenza 70-66
Elachem Vigevano-Rucker Sanve San Vendemiano 66-70

Classifica:
Vaporart Bernareggio 28, Rucker Sanve San Vendemiano 26, Antenore Energia Padova 26, Omnia Basket Pavia 20, Pontoni Falconstar Basket Monfalcone 20, Gimar Basket Lecco 18, Elachem Vigevano 16, Corona Platina Piadena MG.Kvis 14, LTC Sangiorgese Basket 14, Vega Mestre 14, Juvi Ferraroni Cremona 1952 14, Tramarossa Vicenza 12, Gordon Nuova Pallacanestro Olginate 10, Pallacanestro Crema 8, Coelsanus Robur et Fides Varese 8, Gilbertina Soresina 8

GIRONE C – Cade a sorpresa la capolista Fabriano raggiunta ora in vetta alla classifica e superata, in virtù dello scontro diretto sfavorevole, da Cento. La Ristopro, reduce da ben sette vittorie consecutive, cede nel finale sul parquet di una Ancona veramente convincente finalmente anche davanti al suo pubblico con Centanni (23) top scorer della sfida. Ad approfittare subito della sconfitta della formazione di coach Pansa è la Tramec allenata da coach Mecacci che fa sua la sfida al vertice contro Piacenza con la svolta del match che avviene a cavallo fra la fine del terzo e l’inizio dell’ultimo quarto con un parziale di 15-0 che porta Cento, trascinata da Fallucca (15), sul +10, un vantaggio non più recuperabile da una Bakery un po’ povera in fase offensiva con gli appena 58 punti messi a referto. Peraltro con questo ko la squadra guidata da Campanella viene raggiunta al terzo posto dalle vittoriose Cesena e Rimini che proseguono la loro grande risalita. I Tigers, ancora imbattuti in casa, superano con grande autorità Ozzano grazie ai 15 punti di Planezio e ad una difesa quasi imperforabile mentre l’Albergatore Pro espugna il parquet di Senigallia (Gurini 30) con un break di 6-21 negli ultimi sei minuti che ribalta la gara dal -10 al +5 per la formazione romagnola che ha avuto in Moffa (16) il top scorer. Conservano un posto in zona playoff le vincenti Civitanova e Chieti. La Rossella Virtus passa nel finale sul sempre complicato campo di Montegranaro grazie alle ottime prove di Pierini (17) e alla doppia doppia di Valerio Amoroso (15+11r) mentre l’Esa Italia si impone nettamente su Giulianova mandando sei giocatori in doppia cifra con Ruggiero (17) miglior realizzatore. Sale ancora la Jesi (Lovisotto 18+10r con 6/7 dal campo) di coach Ghizzinardi che comanda quasi sempre la sfida in quel di Teramo ma il successo arriva solo per merito di un canestro ad una manciata di secondi dalla sirena conclusiva messo a segno da Magrini. Chiudiamo con la nettissima affermazione in trasferta di Faenza che, grazie ai 35 punti della coppia Edoardo Tiberti-Sgobba, si impone sul parquet del fanalino di coda Porto Sant’Elpidio.

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE C 16^ giornata
Amadori Tigers Cesena-Sinermatic Ozzano 62-53
Porto Sant’Elpidio Basket-Rekico Faenza 67-90
Adriatica Press Teramo Basket 1960-Aurora Basket Jesi 68-70
Goldengas Pallacanestro Senigallia-Albergatore Pro Rinascita Basket Rimini 77-82
Sutor Premiata Montegranaro-Rossella Virtus Civitanova Marche 70-75
Esa Italia Chieti-Giulianova Basket 85 87-61
Luciana Mosconi Ancona-Ristopro Fabriano 82-73
Tramec Cento-Bakery Piacenza 73-58

Classifica:
Tramec Cento 26, Ristopro Fabriano 26, Amadori Tigers Cesena 22, Albergatore Pro Rinascita Basket Rimini 22, Bakery Piacenza 22, Rossella Virtus Civitanova Marche 18, Esa Italia Chieti 18, Sinermatic Ozzano 16, Aurora Basket Jesi 16, Rekico Faenza 14, Sutor Premiata Montegranaro 12, Goldengas Pallacanestro Senigallia 12, Giulianova Basket 85 10, Luciana Mosconi Ancona 10, Adriatica Press Teramo Basket 1960 8, Porto Sant’Elpidio Basket 4

GIRONE D – Vincono abbastanza facilmente tutte e tre le prime in classifica e rimane così invariata la situazione in vetta a questo girone sempre comandato da Palestrina. La Citysightseeing si vendica infatti dell’unica sconfitta casalinga stagionale subita nel match di andata e passa sul parquet di Corato (Kekovic 21) con un decisivo parziale di 0-11 sul finire del terzo quarto che indirizza la gara con Rischia e Cacace migliori realizzatori con 17 punti ciascuno per i prenestini. In seconda posizione restano insieme a quota 26 Matera e Salerno. La Bawer Olimpia vince con poche difficoltà in quel di Formia con un Antrops (28 con 5/7 da due e 4/7 da tre) ispiratissimo ben supportato da Dip (14+12r) mentre la Virtus Arechi, trascinata da Diomede (24) e Visnjic (21+10r con 7/9 da due) si aggiudica nettamente il big match di giornata che la vedeva impegnata a Nardò (Coviello 25). Al quarto posto resta la sola Bisceglie (Marco Rossi 19) che coglie sul parquet di Sant’Antimo la sesta vittoria consecutiva al termine di un match molto equilibrato, deciso dal 2/2 dalla lunetta firmato da Dri a 6″ dalla fine. Settima vittoria interna su otto gare disputate per Ruvo che batte la Stella Azzurra Roma con 25 punti di Laquintana ed entra in zona playoff anche se c’è grande lotta in quella parte della classifica nelle quale risultano importanti anche le affermazioni di Valmontone e Pozzuoli. La Special Days Virtus vince facilmente la non semplice sfida contro la Luiss Roma concedendole appena 54 punti con Cavallo (15) e Bisconti (15+10r) migliori realizzatori mentre la Bava Virtus passa sul campo di Cassino grazie alla ottima prova di Marchini (22 con 2/2 da due e 4/6 da tre). Nella parte bassa della classifica successo che vale puro ossigeno per Avellino che manda ko Scauri con 20 punti di Marzaioli portandosi ora a +4 sulla stessa formazione laziale e sul +6 dall’ultimo posto.

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE D 16^ giornata
Tecno Switch Ruvo di Puglia-Stella Azzurra Roma 81-72
BPC Virtus Cassino-Bava Virtus Pozzuoli 78-87
Special Days Virtus Valmontone-LUISS Roma 69-54
Meta Formia-Bawer Olimpia Matera 71-86
Scandone Avellino-Silva Group Basket Scauri 71-61
Adriatica Industriale Basket Corato-Citysightseeing Palestrina 72-87
Frata Nardò-Virtus Arechi Salerno 66-94
Geko PSA Sant’Antimo-Lions Bisceglie 69-70

Classifica:
Citysightseeing Palestrina 28, Bawer Olimpia Matera 26, Virtus Arechi Salerno 26, Lions Bisceglie 22, Frata Nardò 20, LUISS Roma 18, Geko PSA Sant’Antimo 18, Tecno Switch Ruvo di Puglia 16, Special Days Virtus Valmontone 16, Bava Virtus Pozzuoli 16, Stella Azzurra Roma 14, Adriatica Industriale Basket Corato 12, Meta Formia 10, Scandone Avellino 8, Silva Group Basket Scauri 4, BPC Virtus Cassino 2

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy