Serie B – Il punto dopo l’undicesima giornata

Serie B – Il punto dopo l’undicesima giornata

Commenti, risultati e classifiche dopo l’undicesima giornata del campionato di serie B Old Wild West.

di Simone Franco

GIRONE A – Si modifica ancora una volta la classifica per quanto riguarda le primissime posizioni con una coppia ora al comando formata da Omegna e San Miniato che staccano di due punti Firenze. La sfida più importante di giornata si è giocata nel tardo pomeriggio di sabato nel capoluogo toscano e ha visto l’affermazione della Paffoni la quale, dopo essere stata sotto nel punteggio per quasi tre quarti raggiungendo anche un considerevole -17 al 26′, è riuscita, con uno spaventoso parziale di 2-26, a ribaltare totalmente la partita sfuruttando il calo della All Food Enic (Poltroneri 19 ma appena 1/10 da tre-Filippi 19+10r). Nella formazione allenata da coach Salvemini da sottolineare l’ottima prova di Balanzoni (15 con 6/10 dal campo). Ad approfittare dello stop di Firenze per portarsi in vetta è San Miniato che ottiene in quel di Alessandria la settima vittoria consecutiva, questa ottenuta grazie in particolare ad un terzo quarto da 19-29 con Moretti (19 con 4/6 da due e 3/3 da tre) migliore in campo per la squadra di coach Barsotti che proprio domenica prossima affronterà quella di Niccolai in una sfida che potrebbe anche risultare decisiva per l’assegnazione di uno dei due posti per la Coppa Italia ricordando che al momento l’Etrusca ha ancora da osservare il turno di riposo. Un’altra compagine in forma splendida è senz’altro Palermo che coglie la sesta vittoria di fila superando piuttosto nettamente una spenta Lucca con 19 punti di Pollone e portandosi ora al quarto posto in compagnia di Alba che cade a Torrenova. I piemontesi, avanti di 11 al 27′, subiscono un parziale di 19-4 che lancia la formazione ora guidata da coach Trullo ad un prezioso successo, il secondo in stagione, firmato in particolare dai 14 punti a testa per Gullo e Santucci. Due punti molto importanti li ottiene anche Empoli che, pur non giocando una gran partita, supera molto meno nettamente di quanto dica il punteggio una sfortunatissima Cecina (out prima della gara bomber Gay e Gnecchi, durante il primo tempo fuori anche Banti e a fine terzo quarto infortunio pure per un fin lì ottimo Sabatino!) con Raffaelli (17) e Gaye (15) migliori realizzatori nelle fila dell’Use. Bel colpo esterno della Costa d’Orlando che passa in casa di Oleggio (Benzoni 24) grazie alla precisione nel finale dalla lunetta ed alle ottime prestazioni di Di Coste (18 con 6/8 da due) e Riccio (15+10r). Non conosce fine la crisi che ora appare veramente assai preoccupante di Montecatini che sbaglia tantissimo nel finale sia ai tiri liberi che dalla grande distanza dando via libera ad una bravissima Valsesia che ne approfitta per portarsi a casa il terzo successo stagionale con un eccellente Ingrosso (26 con 4/5 da tre). Chiudiamo con il ricordare che a riposare in questo turno è stata Piombino.

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE A 11^ giornata
All Food Enic Firenze-Paffoni Fulgor Omegna 66-75
Fortitudo Alessandria Sandàra-Blukart Etrusca San Miniato 75-86
Use Computer Gross Empoli-Basket Cecina 66-55
Mamy Oleggio-Irritec Capo d’Orlando 76-79
Montecatiniterme Basketball-Gessi Valsesia Basket Borgosesia 69-74
Green Basket Palermo-Basketball Club Lucca 95-77
Levante Torrenova-Olimpo Basket Alba 68-65
Riposa: Solbat Basket Golfo Piombino

Classifica:
Paffoni Fulgor Omegna 18, Blukart Etrusca San Miniato’ 18, All Food Enic Firenze 16, Green Basket Palermo 14, Olimpo Basket Alba’ 14, Use Computer Gross Empoli 12, Irritec Capo d’Orlando 12, Solbat Basket Golfo Piombino 10, Basket Cecina’ 10, Basketball Club Lucca 8, Mamy Oleggio 6, Gessi Valsesia Basket Borgosesia 6, Fortitudo Alessandria Sandàra* 4, Levante Torrenova 4, Montecatiniterme Basketball 0
*Una partita in meno
‘Una partita in più

GIRONE B – Anche in questo girone cambia nuovamente la situazione al vertice con Padova che esce battuta dallo scontro diretto contro San Vendemiano che la raggiunge a quota 18 insieme a Bernareggio. Il big match del Palasport System si risolve in favore dei padroni di casa della Rucker i quali, dopo essere stati a lungo sotto anche con una doppia cifra di svantaggio, rimontano e, con un mini parziale di 4-0 negli ultimi poco più di due minuti di gioco, piegano l’Antenore Energia (Morgillo 16 con 6/7 da due) mandando a segno ben nove giocatori dei dieci entrati con Preti (11 con 3/5 da tre) migliore in campo. Non senza sofferenza arriva anche il successo della Vaporart che mantiene l’imbattibilità casalinga superando di appena due lunghezze la Sangiorgese (Andreani 23) con Todeschini (16) top scorer. Altra partita tiratissima è stata quella di Monfalcone dove i padroni di casa, sotto di 13 al 26′, recuperano e battono con una grande rimonta una troppo discontinua Vigevano con un parziale di 27-8 nei dieci minuti successivi e Scutiero (16 con 3/4 da tre) grande protagonista nelle fila della Pontoni Falconstar che resta in quarta posizione in classifica a meno due dalla vetta, un traguardo veramente importante per la neopromossa formazione friulana. Nuova prestazione convincente collegata ad un successo questa volta piuttosto comodo per Pavia che batte in trasferta Crema molto più nettamente di quanto non dica il punteggio con un Venucci da 22 punti con 7/12 dal campo e 34 di valutazione. Entra con pieno merito in zona playoff Piadena che supera una Varese sempre più in crisi di risultati al termine di una sfida infinita conclusasi dopo ben cinquanta minuti di gioco con due tempi supplementari disputati. La Corona Platina (Corno 20 con 6/10 da tre) ha avuto quale protagonista assoluto nel finale Vignali, autore di otto punti nell’ultimo minuto e mezzo del secondo overtime compresa la tripla del definitivo sorpasso ad appena un secondo dalla sirena conclusiva. Cancellati due zeri in un colpo solo con il primo successo esterno di Mestre che batte a sorpresa Lecco, costretta d’altra parte al primo stop casalingo, con un parziale di 8-18 nell’ultimo periodo e Lazzaro (28 con 8/12 da due e 12/15 dalla lunetta con 35 di valutazione) in grandissima evidenza. Secondo successo consecutivo dopo le nove sconfitte di inizio stagione per Soresina che, pur restando in ultima posizione, sfrutta al meglio il doppio turno casalingo superando Vicenza grazie ai 28 punti di Toffali (6/11 da due e 36 di valutazione). Chiudiamo con il prezioso successo in trasferta di Cremona che batte Olginate per merito in particolare dei 34 punti della coppia Bona-Veronesi.

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE B 11^ giornata
Rucker Sanve San Vendemiano-Antenore Energia Padova 66-64
Pontoni Falconstar Basket Monfalcone-Elachem Vigevano 68-66
Corona Platina Piadena MG.Kvis-Coelsanus Robur et Fides Varese 99-98 d. 1 t.s.
Gilbertina Soresina-Tramarossa Vicenza 75-69
Gordon Nuova Pallacanestro Olginate-Juvi Ferraroni Cremona 1952 62-68
Vaporart Bernareggio-LTC Sangiorgese Basket 67-65
Gimar Basket Lecco-Vega Mestre 68-72
Pallacanestro Crema-Omnia Basket Pavia 67-78

Classifica:
Rucker Sanve San Vendemiano 20, Vaporart Bernareggio 18, Antenore Energia Padova 18, Pontoni Falconstar Basket Monfalcone 16, Omnia Basket Pavia 14, Gimar Basket Lecco 12, Corona Platina Piadena MG.Kvis 12, Juvi Ferraroni Cremona 1952 10, Elachem Vigevano 10, Tramarossa Vicenza 10, Gordon Nuova Pallacanestro Olginate 8, Pallacanestro Crema 6, LTC Sangiorgese Basket 6, Vega Mestre 6, Coelsanus Robur et Fides Varese 6, Gilbertina Soresina 4

GIRONE C – Tocca quota dieci la striscia di successi consecutivi della capolista Cento che non sbaglia l’approccio alla gara contro Teramo portandosi subito avanti anche piuttosto nettamente e chiudendo con un eloquente +24 con Fallucca (18 con 4/7 da tre) e Leonzio (17 con 4/6 da tre) principali protagonisti. In seconda posizione sempre a due punti dalla prima restano Fabriano, al momento davanti in virtù della vittoria nello scontro diretto e Piacenza. La Ristopro, dopo un primo tempo piuttosto complicato sul parquet di Faenza, dà la svolta alla sfida nel terzo quarto (12-20 il parziale) per poi controllare piuttosto agevolmente la reazione dei padroni di casa. Nelle fila della squadra allenata da coach Pansa da sottolineare i 16 punti di Radonjic. Successo più netto di quanto dica il punteggio per la Bakery che supera il non facile ostacolo rappresentato da Civitanova grazie ad una difesa veramente eccellente (appena 54 punti subiti) ed ai 15 punti a testa per Bruno e De Zardo, quest’ultimo capace di catturare anche 10 rimbalzi. La Rossella, ferma dunque a quota 14, viene raggiunta da una sempre più positiva Cesena alla quale servono ben due tempi supplementari prima di avere la meglio su una mai doma Montegranaro (Lupetti 22). Per i Tigers sei giocatori in doppia cifra con Battisti (16 con 4/7 da tre) top scorer. Nella serratissima e siamo sicuri che resterà incerta sino alla fine della stagione lotta per un posto nei playoff preziose affermazioni di Chieti e Rimini. Gli abruzzesi, sotto anche di 14, con un parziale nel secondo tempo di 58-26, ribaltano la sfida interna contro Ancona con il trio Gialloreto (19 con 5/6 da tre)-Sanna (18+12r)-Stanic (18 con 8/14 dal campo) assoluto protagonista mentre l’Albergatore Pro espugna con pieno merito il parquet di Porto Sant’Elpidio con un ottimo Francesco Bedetti, autore di 23 punti con 9/12 da due e 31 di valutazione. Prima vittoria per coach Ghizzinardi alla guida di Jesi che batte in trasferta Giulianova per merito in particolare di un ispirato Magrini (23 con 7/12 da tre). Chiudiamo con la facile affermazione di Senigallia che supera Ozzano con Paparella (24 con 6/10 da tre) e Pozzetti (21 con 8/13 dal campo) grandi protagonisti.

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE C 11^ giornata
Bakery Piacenza-Rossella Virtus Civitanova Marche 61-54
Porto Sant’Elpidio Basket-Albergatore Pro Rinascita Basket Rimini 88-92
Giulianova Basket 85-Aurora Basket Jesi 68-76
Goldengas Pallacanestro Senigallia-Sinermatic Ozzano 79-63
Esa Italia Chieti-Luciana Mosconi Ancona 91-71
Rekico Faenza-Ristopro Fabriano 61-67
Sutor Premiata Montegranaro-Amadori Tigers Cesena 82-87 d. 2 t.s.
Tramec Cento-Adriatica Press Teramo Basket 1960 81-57

Classifica:
Tramec Cento 20, Ristopro Fabriano 18, Bakery Piacenza 18, Rossella Virtus Civitanova Marche 14, Amadori Tigers Cesena 14, Esa Italia Chieti 12, Albergatore Pro Rinascita Basket Rimini 12, Sutor Premiata Montegranaro 10, Aurora Basket Jesi 10, Goldengas Pallacanestro Senigallia 10, Sinermatic Ozzano 10, Rekico Faenza 8, Giulianova Basket 85 8, Adriatica Press Teramo Basket 1960 6, Luciana Mosconi Ancona 4, Porto Sant’Elpidio Basket 2

GIRONE D – Decimo acuto consecutivo e primo posto mantenuto saldamente da Palestrina che gioca una gara da grandissima squadra su un parquet difficilissimo e caldissimo come quello di Nardò e passa grazie in particolare ai 24 punti conditi da 14 rimbalzi con 9/16 dal campo e 29 di valutazione di Bartolozzi che consente ai suoi di fare un altro bel passo verso la conquista di un posto per le Final Eight di Coppa Italia. A tallonare la capolista rimane Salerno che si sbarazza con assoluta facilità della Stella Azzurra con in grande evidenza il trio Alessandro Potì (20 con 10/14 da due)-Tortù (16 e 31 di valutazione)-Leggio (14+13r con 3/5 da tre). Resta ora in solitudine al terzo posto in classifica in virtù della sconfitta di Nardò, Matera, che batte con grande autorità in trasferta Pozzuoli con 18 punti a testa per Antrops (7/10 da due), Dip (7/9 da due) e Panzini (6/11 dal campo). Sale ancora in graduatoria Sant’Antimo che batte Corato per merito in particolare di un ottimo Gambarota (20) e raggiunge ora la quarta posizione. Successo importante e nettamente meritato per Bisceglie che supera la Luiss (Infante 30 con 12/20 da due e 31 di valutazione) con Maresca (20 con 6/8 dal campo) grande protagonista per i pugliesi che raggiungono a quota 12 al sesto posto proprio i capitolini. Vittoria assai preziosa per Valmontone che esce dalla zona playout superando con una certa disinvoltura una deludente Ruvo con un Caridà da 21 punti con 3/5 da due e 5/5 da tre. Il match winner della delicata sfida tra Formia e Avellino è Porfido che chiude con una doppia doppia da 31 punti e 11 rimbalzi, sigla il canestro che porta le squadre al supplementare ed è poi uno dei fautori del decisivo parziale di 14-2 negli ultimi tre minuti dell’overtime che consente ai laziali di strappare il successo. Un’altra partita molto importante per quanto concerne la zona bassa della classifica si è disputata a Cassino e ha visto sprofondare i padroni di casa superati con ben venticinque lunghezze di svantaggio da una Scauri che, trascinata dalla coppia Guadagnola (27 con 8/12 dal campo e 30 di valutazione)-Chessari (23 con 9/13 dal campo), lascia così proprio la Virtus in ultima posizione.

SERIE B OLD WILD WEST GIRONE D 11^ giornata
Bava Virtus Pozzuoli-Bawer Olimpia Matera 74-88
Special Days Virtus Valmontone-Tecno Switch Ruvo di Puglia 78-67
Virtus Arechi Salerno-Stella Azzurra Roma 87-65
Meta Formia-Scandone Avellino 83-72 d. 1 t.s.
Frata Nardò-Citysightseeing Palestrina 73-79
Geko PSA Sant’Antimo-Adriatica Industriale Basket Corato 77-72
BPC Virtus Cassino-Silva Group Basket Scauri 72-97
Lions Bisceglie-LUISS Roma 86-75

Classifica:
Citysightseeing Palestrina 20, Virtus Arechi Salerno 18, Bawer Olimpia Matera 16, Frata Nardò 14, Geko PSA Sant’Antimo 14, Lions Bisceglie 12, LUISS Roma 12, Bava Virtus Pozzuoli 10, Special Days Virtus Valmontone 10, Stella Azzurra Roma 10, Tecno Switch Ruvo di Puglia 10, Adriatica Industriale Basket Corato 10, Meta Formia 8, Scandone Avellino 6, Silva Group Basket Scauri 4, BPC Virtus Cassino 2

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy