SERIE B – Il punto su Playoff e Playout

Il commento sul primo turno dei playoff e dei playout della serie B Old Wild West.

di Simone Franco

PLAYOFF
TABELLONE 1 – Alla fine il fattore campo viene rispettato in tutte e quattro le gare di questo tabellone dei playoff. Iniziamo da Omegna (D’Alessandro 13 con 5/9 dal campo-Cantone 12 con 5/6 dal campo) che ha la meglio con grande disinvoltura di una San Vendemiano (Vedovato 15) fermata a soli 58 punti realizzati e già praticamente battuta dopo i primi due quarti (50-26 il parziale al 20′). Il punteggio parlerebbe di una vittoria tutto sommato agevole per Faenza nella sfida contro San Miniato ma non è stato assolutamente così. La Rekico infatti è finita sotto anche di dodici lunghezze al 23′ ma poi, con un parziale di 30-10 in circa otto minuti, ha rimesso le cose a posto trascinata da un fantastico Venucci (29 con 6/7 da due e 32 di valutazione) e da un ottimo Sgobba (17). Per la Credit Agrcole Blukart Preti (19) è stato il miglior realizzatore. Bellissima partita, decisasi solo nel finale, a Milano, dove i padroni di casa battono Alba (Dell’Agnello 24 con 12/14 da due) grazie in particolare alle doppie doppie di Piunti (20+11r con 28 di valutazione) e Paleari (16+11r). Ottima prova di forza infine di Firenze che dopo un avvio stentato, con un secondo quarto da 31-12, indirizza dalla propria parte la sfida con Cremona (Valenti 20 con 7/10 dal campo e 27 di valutazione. Per la formazione allenata da coach Niccolai da sottolineare le prove di Bastone (18 con 4/5 dal campo), Toure (17) e Cuccarolo (16 con 5/5 da due).

Paffoni Omegna-Rucker Sanve San Vendemiano 74-58 (Serie: 1-0 Omegna)

All Food Fiorentina Basket Firenze-Juvi Cremona 1952 Ferraroni 78-61 (Serie: 1-0 Fiorentina Basket)

Rekico Faenza-Credit Agricole Blukart San Miniato 81-69 (Serie: 1-0 Faenza)

Super Flavor Milano-Witt Acqua S. Bernardo Alba 69-64 (Serie: 1-0 Urania Milano)
TABELLONE 2 – Tre gare su quattro molto combattute ma alla fine anche in questo tabellone tutte vittorie interne. La vincitrice del girone B Orzinuovi, si sbarazza con grande facilità di Oleggio lasciando appena 54 punti agli avversari con Turel (20) che chiude top scorer del match. Dopo un primo tempo molto equilibrato, nella seconda metà della partita esce fuori Vigevano che, grazie in particolare ad un terzo quarto da 20-8 e ad un Benzoni ispiratissimo (24 con 6/9 da tre), piega Padova alla quale non sono bastate le ottime prestazioni di Filippini (23) e Ferrari (22 con 10/13 da due e 36 di valutazione). Successo in rimonta, anche qui dopo una prima parte di gara di grande sofferenza (-10 al 21′), per Piombino che supera nel finale Vicenza. Per il Golfo Procacci (17 con 6/11 dal campo) e Fratto (12+17r) in evidenza mentre per i veneti molto bene Crosato, autore di una doppia doppia da 15 punti e 11 rimbalzi. Occorre un tempo supplementare a Cesena per battere la Sangiorgese al termine di una sfida che non si era messa bene per i Tigers (-9 al 24′), bravissimi e più lucidi nella parte conclusiva della gara. Da menzionare per la squadra allenata da coach Di Lorenzo i 15 punti con 6/11 dal campo per Sacchettini mentre nelle fila dei lombardi ottima prova di Parlato (17).

Agribertocchi Orzinuovi-Mamy.eu Oleggio 77-56 (Serie: 1-0 Orzinuovi)

ELAchem Vigevano 1955-Antenore Energia Virtus Padova 80-68 (Serie: 1-0 Vigevano)

Solbat Basket Golfo Piombino-Tramarossa Vicenza 76-70 (Serie: 1-0 Piombino)

Amadori Tigers Cesena-LTC S. Giorgio su Legnano 79-76 d. 1 t.s. (Serie: 1-0 Tigers Cesena)
TABELLONE 3 – Tre vittorie interne su quattro in questo tabellone ma, tranne una, partite decise nei minuti o addirittura nei secondi finali. Chi si aspettava una gara facile per San Severo ne è rimasto deluso poichè i pugliesi, pur rimanendo sempre avanti nel punteggio, devono soffrire ma da grande squadra alla fine hanno la meglio su una ottima In Più Broker Roma (Mouaha 18). Nelle fila della formazione allenata da coach Salvemini spiccano le prove di Rezzano (17 con 5/8 da due) e Antonelli (11+11r). Tutto semplice per Matera per almeno 34′ (+15) poi però c’è la rimonta di Bisceglie (Smorto 16 con 6/10 dal campo) che non riesce a completare l’opera ed esce sconfitta anche se con il minimo scarto. Top scorer per l’Olimpia Battaglia, autore di 14 punti con 4/6 dal campo. Partita dalle mille emozioni a Palestrina dove i padroni di casa volano addirittura sul +23 al 18′ ma al rientro in campo dopo l’intervallo subiscono la veemente reazione di Corato (Idiaru 17 con 6/8 dal campo) che rende accesissima la sfida fino ai secondi finali quando un sensazionale Carrizo mette le tripla che regala in pratica il successo ai laziali. Per la Citysightseeing da sottolineare i 33 punti della coppia Rossi-Rizzitiello. Con una eccellente prova di squadra soprattutto dal punto di vista difensivo, Napoli ribalta il vantaggio del fattore campo ed espugna con grande autorità il parquet di Fabriano giocando una partita molto solida con Bagnoli (16) e Guarino (15 con 5/8 dal campo) principali protagonisti del successo dei partenopei.

Olimpia Matera-Di Pinto Panifici Bisceglie 74-73 (Serie: 1-0 Matera)

Citysightseeing Palestrina-Adriatica Industriale Basket Corato 76-73 (Serie: 1-0 Palestrina)

Ristopro Fabriano-Ge.Vi. Napoli Basket 65-78 (Serie: 0-1 Napoli)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo-In Più Broker Roma 70-63 (Serie: 1-0 San Severo)
TABELLONE 4 – Anche in questo tabellone tre squadre su quattro sono riuscite a far valere il vantaggio del fattore campo. Iniziamo dalla vincitrice del girone D, Caserta, che soffre moltissimo e deve sfoderare un secondo tempo di altissimo livello (51-34 il parziale) soprattutto in attacco per avere la meglio di una ottima Nardò (Ingrosso 16 con 4/5 da tre). Per la Decò in grande evidenza Ciribeni (18 con 4/6 da due e 29 di valutazione) e Petrucci (17). Gran colpo esterno in rimonta dal -10 al 28′ per Reggio Calabria che batte Pescara (Potì 21 con 6/9 da due) grazie in particolare alla bella prestazione di Vitale, autore di 19 punti con 5/7 dal campo. Splendida prova di Chieti che si conferma in forma eccellente e travolge davanti ai propri tifosi la Luiss Roma. Per l’Europa Ovini Ponziani (14 con 6/7 da due) e Migliori (14 con 5/7 dal campo) top scorers. Netta affermazione anche per Salerno che, trascinata dagli eccellenti Leggio (17 con 6/10 dal campo) e Sanna (16+11r con 6/8 dal campo), chiude la partita interna contro Senigallia (Morgillo 22 con 9/11 da due) già nel primo tempo conclusosi sul 53-33.

Decò Caserta-Frata Nardò 86-78 (Serie: 1-0 Caserta)

Unibasket Amatori Pescara-Viola Reggio Calabria 67-71 (Serie: 0-1 Reggio Calabria)

Virtus Arechi Salerno-Goldengas Pall. Senigallia 92-68 (Serie: 1-0 Salerno)

Europa Ovini Chieti-Luiss Roma 81-55 (Serie: 1-0 Chieti)
PLAYOUT
GIRONE A – Rispettato il fattore campo in entrambe le sfide di questo girone ma non sono state vittorie agevoli. Montecatini soffre parecchio per più di tre quarti e solo nel finale allunga e batte Siena (Olleia 17). Per i termali da sottolineare la sontuosa prestazione di Galli (25 con 6/13 da tre) e la doppia doppia di Moretti (11+13r). Soltanto grazie ad un canestro sulla sirena di Criconia, Valsesia supera Cecina al termine di una gara molto combattuta caratterizzata dai parziali da una parte e dall’altra. Nelle fila della Gessi miglior realizzatore Cernivani (22 con 8/10 da due) mentre per i toscani bene Cicchetti (19 con 7/ 11 da due) e Salvadori (18 con 30 di valutazione).

Gessi Valsesia Borgosesia-PARADU’ Tuscany Ecoresort Cecina 80-78 (Serie: 1-0 Borgosesia)

Montecatiniterme Basketball-La Sovrana Pulizie Siena 78-65 (Serie: 1-0 Montecatini)
GIRONE B – Vittorie molto semplici per entrambe le squadre che giocavano in casa in questo girone. Lecco travolge Lugo (Bedin 13 con 4/6 da due) con Chinellato (13 con 4/7 dal campo) in evidenza mentre Reggio Emilia batte Crema (Montanari 21 con 6/10 dal campo e 28 di valutazione) trascinata dagli ottimi Gatto (19 con 7/11 dal campo) e Marchetti (18) chiudendo praticamente la sfida già nel primo tempo terminato sul 56-37.

Bmr Basket 2000 Reggio Emilia-Pallacanestro Crema 84-72 (Serie: 1-0 Basket 2000 Reggio Emilia)

Gimar Basket Lecco-Orva Lugo 87-55 (Serie: 1-0 Lecco)
GIRONE C – Anche in questo girone fattore campo decisivo pur essendo state due partite decisamente diverse. Grande lotta e vittoria finale in volata infatti per Teramo che si aggiudica il primo atto del derby abruzzese contro Campli (Raicevic 17) grazie alle ottime prove di Canelo (19 con 7/14 dal campo) e Aromando (18+19r con 6/11 da due). Nessun problema invece per Porto Sant’Elpidio che, trascinata da Marchini (16 con 4/7 da tre), supera senza nessuna difficoltà Catanzaro (Locci 18+10r).

Malloni Bk Porto Sant’Elpidio-Mastria Vending Catanzaro 85-60 (Serie: 1-0 Porto Sant’Elpidio)

Adriatica Press Teramo-Globo Campli 70-68 (Serie: 1-0 Teramo)
GIRONE D – L’unico successo esterno di tutti i playout arriva proprio da questo girone e lo conquista con pieno merito Pozzuoli. La formazione campana infatti gioca un eccellente secondo tempo (31-48 il parziale) con un ultimo quarto da 16-30 rimontando e battendo così Palermo (Svoboda 15) grazie alle strepitose prestazioni di Thiam (22+16r con 6/11 da due e 34 di valutazione) e Tessitore (20 con 4/6 da tre). Nell’altra sfida Valmontone vola sul +21 al 29′ ma si fa rimontare chiudendo comunque a proprio vantaggio senza particolari affanni la sfida con Catania che ha visto Sabbatino (21 con 7/12 dal campo) quale assoluto protagonista.

Special Days Virtus Valmontone-Alfa Basket Catania 76-72 (Serie: 1-0 Valmontone)

Green Basket Palermo-Bava Virtus Pozzuoli 69-77 (Serie: 0-1 Pozzuoli)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy