SERIE B – Il punto sui Playoff

0

TABELLONE 1 – Al termine delle gare tre si conoscono già i nomi delle due finaliste di questo tabellone che saranno Omegna e Milano che chiudono le rispettive serie con un netto 3-0. La Paffoni, impegnata in quel di Faenza, gioca un primo quarto ai limiti della perfezione portandosi già dopo dieci minuti sul +16, subisce però la rimonta dei padroni di casa che tornano a -5 sul finire del terzo periodo quando una tripla di Samoggia e due tiri liberi dell’ottimo Balanzoni (16) ricacciano indietro in maniera praticamente definitiva i neroverdi. Da sottolineare, nelle fila della formazione guidata da coach Ghizzinardi, la bella prova anche di Grande (16) mentre per la Rekico, che ha dovuto fare a meno anche in questa partita di Venucci, Sgobba (17 con 3/5 da tre) chiude miglior realizzatore. Nell’altra semifinale, dopo una prima parte di match molto equilibrata, rompe gli indugi la Super Flavor a cavallo fra il 22′ ed il 31′ con un parziale di 9-23 che la porta dal -7 al +7 contro una Firenze priva di idee ed apparsa in nettissima difficoltà contro l’ottima difesa dei lombardi. Per i toscani si salva il solo Vico (16) mentre nella squadra di coach Villa Simoncelli è stato il principale artefice del successo con 23 punti realizzati con 6/10 dal campo.
GARA 3
All Food Fiorentina Basket Firenze-Super Flavor Milano 69-76 (Urania Milano vince la serie 0-3)
Rekico Faenza-Paffoni Omegna 58-74 (Omegna vince la serie 0-3) –
Così la finale (serie al meglio delle 5 gare, alternanza casa-casa-fuori-fuori-casa, gara 1 domenica 26 maggio):
Paffoni Omegna-Super Flavor Milano
TABELLONE 2 – Finale già decisa anche in questo tabellone con Orzinuovi e Cesena che la conquistano chiudendo le serie sul 3-0 al termine di due incontri che si sono decisi proprio a fil di sirena. Partita dal punteggio basso con le difesa protagoniste a Vigevano dove l’Agribertocchi vola sul +12 al 18′ ma subisce poi un parziale negativo di 16-0 al quale risponde con un controbreak di 12-0 per il +6 a cinque minuti dalla fine. La sfida rimane in grande equilibrio comunque fino ai secondi conclusivi nei quali prima Panzini fallisce la tripla del sorpasso e poi Benzoni sbaglia il canestro che avrebbe portato le squadre al supplementare consentendo invece ai vincitori del girone B di ottenere un altro successo propiziato in particolare da un eccellente Siberna (21 con 3/5 da due, 3/5 da tre e 26 di valutazione). Nelle fila di una mai doma ma un po’ sfortunata ELAchem, bene Verri (16). Partita molto avvincente ed appassionante anche a Cesena dove parte molto bene Piombino, capace di portarsi sul +12 al 7′ prima di subire il ritorno dei Tigers che rimettono a posto le cose nel terzo periodo e a poco meno di quattro minuti dalla fine volano anche a +6. I toscani non ci stanno però e con due tiri liberi di Iardella a 20″ dalla conclusione tornano in vantaggio di 1 prima del clamoroso finale con Papa che sbaglia due conclusioni dalla lunetta ma è Brkic a catturare il rimbalzo ed a segnare il definitivo sorpasso che porta in finale gli uomini di coach Di Lorenzo. E’ proprio il lungo di Cesena il top scorer della gara con 20 punti (7/7 da due, 1/2 da tre e 26 di valutazione) insieme al piombinese Mazzantini (20 con 7/8 da due).
GARA 3
ELAchem Vigevano 1955-Agribertocchi Orzinuovi 56-58 (Orzinuovi vince la serie 0-3)
Amadori Tigers Cesena-Solbat Basket Golfo Piombino 71-70 (Tigers Cesena vincono la serie 3-0)
Così la finale (serie al meglio delle 5 gare, alternanza casa-casa-fuori-fuori-casa, gara 1 domenica 26 maggio):
Agribertocchi Orzinuovi-Amadori Tigers Cesena
TABELLONE 3 – E’ San Severo la prima finalista di questo tabellone ma ancora una volta, come accaduto in gara 2, è servita una bella rimonta ed un bel po’ di freddezza nel finale per piegare la resistenza di Matera. I pugliesi infatti si sono trovati sotto per quasi tutto il match con il massimo vantaggio per i padroni di casa sul +10 al 27′ ma ancora una volta da grandissima squadra non hanno mollato e piano piano sono rientrati arrivando alla parità ad una novantina di secondi dalla fine quando, trascinati da Antonelli e Sodero, hanno fatto valere la maggiore freddezza e sono riusciti a portarsi a casa il punto del 3-0. Per un’Olimpia che esce a testa altissima da questa serie nonostante il risultato, Iannilli (20 con 9/11 da due) in evidenza ma il miglior realizzatore della sfida è stato l’ottimo Stanic autore di 28 punti con 6/11 da due, 3/5 da tre con 32 di valutazione). Ancora grande spettacolo ed equilibrio nella sfida tra Napoli e Palestrina con i campani che sfruttano il fattore campo e si portano sul 2-1. Partita a lungo comandata anche piuttosto nettamente dai padroni di casa che volano anche sul +15 al 27′ ma i laziali non ci stanno, rimontano ed a 3″ dalla sirena finale hanno con Carrizo la tripla del successo ma il tiro non entra per l’esplosione di gioia del Palasport di Casalnuovo. Chiera (18 con 4/5 da tre) e Bagnoli (16) sono stati i principali protagonisti nelle fila dei partenopei mentre per la formazione guidata da coach Ponticiello, Ochoa (19) chiude miglior realizzatore.
GARA 3
Olimpia Matera-Allianz Pazienza Cestistica San Severo 80-85 (San Severo vince la serie 0-3)
Ge.Vi. Napoli Basket-Citysightseeing Palestrina 67-65 (Serie: 2-1 Napoli)
Il programma di gara 4:
19/05/2019 18:00 Ge.Vi. Napoli Basket-Citysightseeing Palestrina
TABELLONE 4 – Pescara è la prima finalista di questo tabellone dopo il terzo successo ottenuto ai danni di Nardò, quest’ultimo conquistato in trasferta. Partono bene i pugliesi che si trovano sul +8 al 17′ ma un parziale di 4-25 nei sei minuti seguenti dà la svolta al match con gli abruzzesi molto bravi e solidi a conservare il vantaggio chiudendo senza grandi difficoltà. Il solito Zampolli (21 con 6/9 da due) per la Frata è il top scorer della gara mentre decisiva per il successo dell’Amatori è stata la bella prova di Leonzio (17 con 6/12 dal campo). Bellissima prestazione e vittoria tutto sommato agevole per Salerno che batte con autorità Chieti e si porta avanti 2-1 nella serie. La svolta della partita avviene nella seconda metà del secondo quarto con un parziale in favore dei padroni di casa addirittura di 29-11 per il +13 all’intervallo lungo. La Virtus Arechi è poi brava a gestire perfettamente il vantaggio accumulato trascinata da un ottimo Visnjic (18 con 5/7 dal campo) mentre nelle fila dell’Europa Ovini si salva il solo Gialloreto (16 con 6/11 dal campo).
GARA 3
Frata Nardò-Unibasket Amatori Pescara 74-84 (Pescara vince la serie 0-3)
Virtus Arechi Salerno-Europa Ovini Chieti 86-71 (Serie: 2-1 Salerno)
Il programma di gara 4:
19/05/2019 18:00 Virtus Arechi Salerno-Europa Ovini Chieti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here