Serie B – Il titolo del Teramo Basket 1960 che sembrava destinato ad Antonetti cambia rotta e finisce nelle mani della TASP Teramo

Serie B – Il titolo del Teramo Basket 1960 che sembrava destinato ad Antonetti cambia rotta e finisce nelle mani della TASP Teramo

Con una conferenza stampa convocata per il pomeriggio di oggi Carlo Antonetti torna a fare il punto della situazione, annunciando di aver rinunciato ad acquisire il titolo di serie B della società presieduta da Ermanno Ruscitti, pur senza abbandonare l’idea legata al consorzio di imprese “AmareTeramo”.

di Federico Di Domenico

Dopo quasi un mese dal ritorno sulle scene Carlo Antonetti, storico presidente del Teramo Basket, torna a parlare ai media, e lo fa per annunciare un passo indietro rispetto a quanto annunciato qualche settimana fa. L’avvocato Antonetti infatti dopo oltre dieci anni di silenzio aveva deciso di rimettersi in gioco, costituendo un consorzio di imprese che avrebbe amministrato una società di pallacanestro in serie B. Lui stesso aveva anticipato che il primo interlocutore nell’ottica di una trattativa per un titolo di serie B sarebbe stato Ermanno Ruscitti, attuale presidente del Teramo Basket 1960 ma da tempo in cerca di aiuti o di eventuali acquirenti. Antonetti aveva anche chiarito fin da subito che questo progetto sarebbe iniziato solo se si fossero concretizzate determinate condizioni, che a quanto pare per il momento non sono state raggiunte. Un fattore chiave, come più volte sottolineato nel corso della conferenza, è rappresentato dalla mancanza di tempo a disposizione. La scadenza del 31 luglio per la compravendita di titoli sportivi non ha permesso ad Antonetti di lavorare con calma e di riuscire ad ottenere un numero soddisfacente di adesioni al suo consorzio, e piuttosto che forzare la mano e partire con un progetto meno ambizioso di quanto avrebbe desiderato, il presidente ha deciso di prendersi ulteriore tempo, abbandonando l’idea di acquisire un titolo per la stagione sportiva 2020/2021. Quello che è emerso dalla conferenza di oggi è che in ogni caso questo progetto non si conclude qui, ma è solo rimandato, probabilmente di un anno. Si avrà più tempo per riunire un maggior numero di aziende in grado di garantire solidità economica e un futuro ambizioso ad una piazza importante come Teramo, che per un intero decennio ha calcato i parquet della massima serie, arrivando anche a disputare l’Eurocup. Il presidente Antonetti si è mostrato determinato e piacevolmente sorpreso dall’entusiasmo con cui la città aveva accolto il suo annuncio di un ritorno alla pallacanestro, e questo ci fa pensare che un anno intero di lavoro gli permetterà di ideare e mettere in atto un progetto davvero importante per la pallacanestro teramana ed abruzzese.
Nel frattempo il titolo di serie B del Teramo Basket 1960, che ha disputato le ultime stagioni in cadetteria, dovrebbe comunque spostarsi, per andare a finire nelle mani di un’altra società cittadina, la TASP Teramo, che ha partecipato agli ultimi campionati di serie C Silver raggiungendo anche la finale play-off (poi persa contro Assisi) nella stagione 2018/2019. Nei prossimi giorni ci dovrebbero essere ulteriori novità, ma la netta sensazione è che anche il prossimo anno a Teramo ci sarà una squadra in serie B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy