Serie B – Jesi passa sul campo di Giulianova

Serie B – Jesi passa sul campo di Giulianova

Giulianova Basket 85 – Aurora Basket Jesi 68-76

di La Redazione

Cade solo negli ultimi 60″ la Globo Giulianova che, dopo un’ottima seconda metà di gara, non è riuscita nel sorpasso nei confronti di una Jesi chirurgica nei momenti chiave della partita. Il punteggio finale di 68-76 premia gli ospiti che sono stati praticamente infallibili quando c’era da respingere i tentativi di sorpasso dei giallorossi giuliesi, specie con Magrini che ha messo la firma sulla tripla che ha deciso una gara, ma in assoluto protagonista di una serata da MVP (23 punti con 7/12 da 3). Tra le fila giallorosse non sono bastati ben 4 giocatori in doppia cifra (Hidalgo top scorer con 17 punti), in una serata dove il 5/20 da 3 punti e 11/19 ai liberi alla fine si sono rivelati decisivi in ottica risultato finale.

Giulianova sceglieva di partire con Cardellini, Hidalgo, Chiti, Gobbato e Fall mentre gli ospiti rispondevano con Bottioni, Giampieri, Magrini, Casagrande e Lovisotto.
Jesi iniziava la gara andando a canestro in quattro delle prime cinque occasioni offensive (2-9), grazie anche ad un ottimo inizio gara di Giampieri (4 punti) e Magrini, costringendo coach Ciocca a fermare il gioco per catechizzare i suoi. In casa Giulianova i primi canestri erano opera di Fall (4 punti). Sulla seconda tripla di Magrini, gli ospiti si portavano sul +8 (4-12 al 4’), con Gobbato che era costretto ad uscire momentaneamente dal campo, gravato di 3 falli. Con l’ottavo punto di Fall la Globo si riavvicinava sul -4 (8-12) iniziando a prendere confidenza con il canestro, anche se la situazione falli non lasciava dormire sogni tranquilli allo staff tecnico giallorosso, visto che sia Gobbato che Chiti avevano ben tre falli sul groppone (11-18 al 7’). Giulianova però quando riusciva a giocare in transizione trovava sempre buone soluzioni offensive, specie con Piccone che segnava due ottime triple dall’angolo (16-20 al 9’).

Al 12’ il vantaggio ospite era sui 5 punti (23-28) che diventavano 9 due minuti dopo (23-32) grazie ai canestri di Lovisotto e Migliori. Lo Globo si aggrappava ai canestri di Piccoli e alla sempre ottima applicazione difensiva, ma dall’altra parte Jesi non mollava di un centimetro (25-34 al 16’), trovando canestri dal positivo Bottioni. Piccone, con la terza tripla della sua serata, portava a due possessi lo svantaggio giallorosso (28-34), che si riduceva fino ad arrivare al -4 (30-34). Jesi sfruttava il bonus, andando in lunetta due volte e facendo percorso pieno con Lovisotto e Migliori (30-38) mentre la Globo era penalizzata oltremodo dal 1/5 a gioco fermo dei secondi 10’ di gioco (31-38 al 20’).

Al 22’ si sbloccava Chiti che segnava dalla lunga distanza (35-41). Jesi però non stava a guardare e con Lovisotto e Casagrande costruiva il 5-0 che valeva il massimo vantaggio ospite sul 35-46. Coach Ciocca provava a giocarsi la carta della difesa a zona a tutto campo e la mossa portava buoni frutti, visto che le palle recuperate si traducevano in canestri di Hidalgo (45-50 al 26’). Il quarto fallo di Lovisotto costringeva coach Ghizzinardi a mettere mano al quintetto, provando a giocare con Casagrande da numero 5. Hidalgo, letteralmente indemoniato, segnava il -2 (50-52 al 27’30) ma dall’altra parte del campo Migliori segnava la tripla che ridava fiato ai suoi (50-55). Al 28’30 Jesi perdeva la testa vedendosi fischiare ben 3 falli tecnici che permettevano alla Globo di arrivare alla parità (55-55) per la prima volta nella gara. Dopo due errori offensivi dei giallorossi, Magrini nel capovolgimento di fronte segnava la tripla del momentaneo + 3 (55-58 al 29’30).

Dal -3 di chiusura terzo periodo si passava al -8 del 32’ (55-63) con la Globo che, con un fallo tecnico e un fallo antisportivo sul groppone, perdeva per qualche azione quella sicurezza vista per buona parte del secondo tempo. Lo smarrimento durava poco perché Hidalgo e Chiti firmavano il -2 (61-63 al 33’20) con lo staff tecnico jesino che prontamente chiamava time-out. Piccone con un provvidenziale rimbalzo offensivo si costruiva il 2+1 che riportava la Globo in perfetta parità (66-66 al 36’) con Jesi che perdeva Bottioni per raggiunto limite di falli. Dall’altra parte c’era però Magrini in grande spolvero. L’esterno Jesino rispondeva colpo su colpo, e segnava la tripla del nuovo vantaggio ospite (66-69). Hidalgo in post basso firmava il 68-69 e con questo punteggio si entrava negli ultimi 60”. Magrini, MVP della gara, segnava allo scadere del 24’ una tripla pazzesca (68-72 al 39’10”), che piegava di fatto la resistenza di una stoica Globo Giulianova (68-76 al 40’).

Giulianova Basket 85 – Aurora Basket Jesi 68-76 (18-23, 13-15, 24-20, 13-18)

Giulianova Basket 85: Shaquille Hidalgo 17 (7/13, 0/0), Fabrizio Piccone 16 (1/5, 3/8), Yande Fall 14 (7/12, 0/0), Marcello Piccoli 10 (3/5, 1/1), Raphael Chiti 7 (2/3, 1/4), Enrico Gobbato 4 (1/3, 0/1), Mattia Cardellini 0 (0/1, 0/6), Fabio Sebastianelli 0 (0/1, 0/0), Nikola Markus 0 (0/0, 0/0), Marco Cianella 0 (0/0, 0/0), Pierfrancesco De dea 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 19 – Rimbalzi: 29 9 + 20 (Marcello Piccoli, Mattia Cardellini 5) – Assist: 9 (Shaquille Hidalgo 5)
Aurora Basket Jesi: Mattia Magrini 23 (0/3, 7/12), Fabio Giampieri 13 (3/4, 1/6), Franco Migliori 11 (2/7, 1/4), Isacco Lovisotto 10 (4/8, 0/0), Riccardo Bottioni 9 (3/6, 1/1), Riccardo Casagrande 7 (1/3, 1/2), Noah Giacche’ 3 (0/1, 1/2), Yusupha Konteh 0 (0/0, 0/0), Pietro Montanari 0 (0/0, 0/0), Marko Micevic 0 (0/0, 0/0), Alex Ginesi 0 (0/0, 0/0), Gabriele Mentonelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 16 – Rimbalzi: 28 6 + 22 (Mattia Magrini 6) – Assist: 5 (Mattia Magrini, Riccardo Bottioni 2)

Area Comunicazione Giulianova Basket

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy